Tempo di Libri, il bookcrossing "decolla" a Linate e Malpensa

Partita l'iniziativa di Sea che anticipa il salone "Tempo di Libri" dal 19 al 23 aprile a Fiera Milano e in città con il fuorisalone dedicato alla cultura e alla passione per la lettura. Negli scali nove librerie dove lasciare e prendere i libri quando si è in partenza o in arrivo

La passione per la lettura “decolla” anche negli aeroporti di Milano Linate e Milano Malpensa che anticipano il salone Tempo di Libri, in programma a Fiera Milano dal 19 al 23 aprile con un importante fuorisalone diffuso in città.

A prendere il via è la prima iniziativa Porta un libro, prendi un libro, progetto di bookcrossing realizzato da Sea, la società di gestione degli scali milanesi, in collaborazione con il Comune di Milano e con Aie, l'Associazione Italiana degli Editori. Il progetto consiste nella "liberazione dei libri" per consentire ad altre persone di trovarli, leggerli e continuare così il "viaggio”, da lasciare e prendere al “volo” una volta arrivati nello scalo per partire o prima di uscire dopo essere atterrati a Milano e lo stesso può fare chi nelle aerostazioni accompagna o aspetta i viaggiatori, l’importante è che porti con se un libro da scambiare.

La filosofia è quella di condividere gratuitamente la conoscenza, l’amore per la lettura. Ogni appassionato che vorrà partecipare può "liberare”, regalandolo, un proprio libro e prenderne uno a scelta fra quelli lasciati dagli altri partecipanti. Condivisione globale perché la piattaforma di scambio milanese rientra in quella internazionale www.bookcrossing.com. Grazie alla piattaforma si potrà anche "tracciare" il viaggio che il libro lasciato sta facendo con una sorta di “passaporto” per i libri, che verranno identificati attraverso un codice e l’'iniziativa durerà diversi mesi, finché i viaggiatori continueranno con lo scambio alimentando le librerie.

Il bookcrossing ha luogo nelle aree arrivi e partenze dei terminal di Milano Linate e Milano Malpensa (T1 e T2), dove sono state installate nove librerie colorate con il claim Book Fly Zone, disegnate da Giorgio Caporaso, della Ecodesign Collection del brand italiano Lessmore, i cui arredi sono espressione della filosofia del mobile d’arredo "green", rispettosa dell'ambiente che si basa sui principi della componibilità, personalizzazione, riciclabilità ed ecostenibilità. Ognuno dei moduli More Light"(45x45 cm) che compongono la libreria è infatti realizzato in cartone 100% riciclabile. Design e materiali ecosostenibili che richiamano il Salone del Mobile appena conclusosi, grande appauntamento con il design che è seguito da Tempo di Libri. L’Aie ha fornito 6.000 libri del progetto #ioleggoperchè che, insieme a quelli donati dall'Associazione NoiSea, rappresentano la “dotazione” iniziale dei volumi per lo scambio.

“La nostra è un’iniziativa piccola ma importante perché anche Sea, i suoi aeroporti, le persone che ci lavorano sono parte della storia della nuova Milano”, ha detto il presidente di Sea Pietro Modiano scambiando l’Ulisse di James Joyce con uno della scrittrice Margaret Mazzantini. E l’assessore comunale alla Cultura Fillippo Del Corno ha portato "l topo e suo figlio di Russell Hoban "consigliatissimo ai bambini e agli adulti, dai 9 ai 99 anni".

"In occasione di Tempo di Libri abbiamo deciso di fare questa postazione specifica in aeroporto perché quando si inizia un viaggio la cosa migliore è farlo leggendo - ha spiegato -. Ed è un atto di generosità, la biblioteca si arricchirà anche di libri in lingue diverse, lasciati dai viaggiatori. Questa postazione ricorderà che a Milano fra poco sarà Tempo di Libri, una grande fiera di rilevanza nazionale. Con Sea, abbiamo stretto un protocollo di intesa per sviluppare importanti iniziative culturali: dalle mostre, allo scambio di libri fino alla promozione della straordinaria offerta culturale di Milano”.

“Questa iniziativa di book-crossing e' un battesimo favorevole, oltre che un'operazione intelligente - ha commentato il presidente di Aie, Federico Motta, annunciando per la fiera "550 espositori, quasi 2000 intellettuali, non solo autori, e oltre 700 incontri". E da Fiera Milano il salone “nutre” di cultura anche la città con il Fuori Tempo di Libri che prevede tantissimi appuntamenti ed eventi per consentire ai visitatori della fiera e ai milanesi di vivere la manifestazione in modo diverso, partecipato e coinvolgente.

Informazioni: www.tempodilibri.it