Mille incontri diversi nel bosco da fiaba a misura di bambino

Fabrizio Graffione

Dalla casetta che protegge, allo specchio per riconoscersi, alla tana per rifugiarsi, apparire e scomparire, alla grotta per affrontare la paura, all'anfratto, per nascondersi, al fiume da attraversare. Come nelle fiabe, nel bosco ci si diverte e ogni incontro è possibile, atteso, sotto l'occhio vigile di un genitore che condivide le esperienze del suo bebè. È stata inaugurata ieri mattina alla città dei bambini e dei ragazzi, nel primo lotto degli ex Magazzini del Cotone al Porto antico, la nuova area dedicata ai bimbi dai due ai tre anni. Si tratta dell'unica struttura del genere in Italia e una delle poche in Europa, dove è stata realizzata soltanto al centro della Villette a Parigi.
La struttura è aperta sia al pubblico delle famiglie, sia alle scuole e agli asili nido che vogliono usufruire dei servizi. Il progetto, portato avanti da Costa Edutainment, Comune di Genova e Università, ha visto la realizzazione di un percorso a tappe di scoperta che punta a sviluppare sia la parte psicomotoria che quella sensoriale del bambino. «Un percorso a serpentone - spiegano i responsabili del progetto - si snoda in un bosco a misura di bebè con passaggi dentro e fuori, sopra e sotto, e una casetta dentro la quale potere fare alcune scoperte, toccando i materiali, specchiandosi e giocando con oggetti nascosti all'interno. Il bimbo, lungo il percorso, incontra il prato, le rocce da toccare, la casa costruita con i tronchi d'albero, la tana in cui accucciarsi e nascondersi, il ruscello da attraversare camminando sui sassi. Può entrare in una grotta dal pavimento morbido e uscire in alto con la testa, può toccare il tronco dell'albero e cercare il nido nascosto».
Nel laboratorio sperimentale creato da un team di esperti, gli accompagnatori hanno il piacere di condividere con i loro figli la gioia della scoperta, grazie alla presenza di un elemento espositivo studiato a misura di bambino. Inoltre la sicurezza dell'elemento del gioco sta nel fatto che il genitore, utilizzando appositi sportelli laterali, ha sempre la possibilità di recuperare il bimbo qualora lo si renda necessario.
«La città è protagonista del progetto anche grazie al coinvolgimento dei genovesi - spiegano gli organizzatori - in visita alla struttura. Saranno loro, infatti, ispirandosi ai tanti personaggi che animano il percorso, a suggerire il nome e la mascotte del nuovo spazio dedicato ai bimbi dai due ai tre anni». L'apposito modulo per votare il nome sarà messo a disposizione entro breve a tutti i partecipanti e alla fine dell'anno verrà scelto quello che avrà ottenuto più consensi. Nella struttura il bimbo deve essere accompagnato da almeno un adulto, genitore e insegnante.
Si possono organizzare compleanni e feste.
I prezzi per l'ingresso sono di 5 euro per i piccoli fino a 3 anni, 7 euro per i bambini fino a 14 anni, 5 euro per gli adulti. Gli orari di apertura da ottobre a giugno dalle 10 alle 18 e da luglio a settembre dalle 11,30 alle 19.30 con lunedì giorno di chiusura totale.