Il mondo della scuola guarda a quello del lavoro

Alle soglie del nuovo anno, ma a metà dell'anno scolastico, in un periodo di riforme e contestazioni, di rinnovamenti e scelte, il Collegio dei Geometri della Provincia di Genova rinnova il suo impegno nei confronti della scuola.
Il mese di dicembre è stato denso di impegni e di interventi di orientamento negli Istituti Tecnici per Geometri della Provincia: i Geometri Professionisti hanno incontrato gli studenti delle terze medie e i loro genitori, hanno illustrato le potenzialità della Libera Professione, come lavoro interessante e di soddisfazione. Ora queste attività di orientamento e incontro, continueranno nelle sedi scolastiche delle scuole medie. La creazione di questa rete di interesse reciproco fra le scuole e il Collegio, ha messo le basi per una collaborazione che proseguirà nel tempo e sicuramente si rinsalderà.
La programmazione delle attività integrate fra scuole e Collegio per l'anno che viene è già avanzata: a partire dal mese di gennaio del 2009, verrà avviato il ciclo di stages degli studenti delle classi quarte degli Istituti per Geometri negli Studi Professionali dei Professionisti, che si terranno nel mese di febbraio e marzo, e poi si definiranno le date degli incontri con le quinte geometri presso la sede istituzionale del Collegio.
Oltre a rinsaldare i rapporti con le scuole dal punto di vista operativo, il Collegio si propone come interlocutore per gli insegnanti e il Ministero della Pubblica Istruzione, per quello che riguarda la definizione dei Programmi del Liceo Tecnico delle Costruzioni che, nella riforma Gelmini, dovrebbe prendere il posto dell'Istituto Tecnico per Geometri, e formerà il Diplomato Geometra.
In questa fase di lavoro e progetto, i tecnici del Ministero devono decidere i programmi e le materie tecniche e umanistiche da inserire nel corso di studi del Ltc (Liceo tecnico costruzioni) e questa operazione sarà tanto più adeguata alle necessità del Mondo del lavoro che accoglierà i giovani dopo il Diploma, quanto più sarà il risultato di una progettazione condivisa con le forze che lavorano sul territorio. Sarebbe bello che il Ministero mentre elabora i nuovi programmi di studio, oltre a guardare alla problematiche di risparmio e di semplificazione degli indirizzi, accettasse una fase interlocutoria con il Collegio Geometri, per definire le cose che un giovane che esce dalla scuola deve sapere.
Quali sono le competenze che un ragazzo deve avere per diventare un buon diplomato geometra? Quali le materie che dovrebbe approfondire di più? Quali laboratori ed esercitazioni da fare a scuola potrebbero servirgli di più? Rispondere in modo giusto a queste domande potrebbe essere una sfida …
La nuova riforma ha il pregio di voler dare una valutazione globale superiore al diploma di geometra e di volerlo finalmente mettere alla pari con i licei tradizionali, inoltre ha l'ambizione di sdoganarlo da un modo antiquato di vedere i licei tecnici come inferiori dal punto di vista della formazione e dell'istruzione rispetto ai licei tradizionali. In un mondo sempre più tecnologico la formazione tecnica è sempre più importante e utile, non solo per coloro che vogliono fare il Geometra, ma anche per tutti quelli che pensano di continuare gli studi nell'ambito delle università a indirizzo tecnico/scientifico, questa è certamente una scommessa che l'istituto per Geometri, o meglio il Liceo Tecnico delle Costruzioni può sicuramente vincere.
Siamo in un momento difficile da un punto di vista economico e l'opportunità di un corso di studi formativo, moderno e spendibile a livello internazionale, che allo stesso tempo permette di affrontare con un'adeguata preparazione il Mondo del Lavoro, è un'opportunità straordinaria che può e deve essere potenziata a migliorata.
Al fine di proporsi come soggetto attivo nell'ambito della scuola che cambia, il Collegio di Genova ha avviato un progetto con l'Istituto Buonarroti di Genova per una giornata di convegno con insegnanti e istituzioni scolastiche interessate, sulle tematiche del rinnovamento dei programmi e delle competenze del Diplomato Geometra, che si terrà nel mese di marzo.