Gli 007 Usa: Putin ordinò di influenzare le elezioni. Trump: "Risultato non fu pilotato"

Le agenzie di intelligence statunitensi affermano che Putin ordinò di influenzare le elezione presidenziali statunitensi con attacchi informatici. Trump: "Non ci sono stati assolutamente effetti sul risultato delle elezioni"

Gli 007 americani non hanno dubbi: la Russia ha cercato di favorire l'elezione di Donald Trump, screditando la candidata democratica Hillary Clinton. Si legge questo nel rapporto delle agenzie di intelligence Usa illustrato ieri al presidente eletto. Nel testo i vertici sostengono anche che la Russia tenterà nuovamente di influenzare le elezioni, stavolta degli alleati Usa. Il riferimento è alle prossime elezioni che vi sarano in Europa, a partire da quelle presidenziali in Francia ed alle legislative in Germania a settembre. "Abbiamo determinato che il presidente russo Vladimir Putin - si legge nel testo curato dal direttore della National Intelligence, James Clapper, responsabile dimissionario del coordinamento delle 17 agenzie di spionaggio e controspionaggio Usa - ha ordinato nel 2016 una campagna per influenzare l’elezione presidenziale Usa. L’obiettivo dei russi era quello di minare la fiducia dell’opinione pubblica americana nel processo elettorale democratico, denigrare il segretario (di Stato, ndr) Clinton, e danneggiare la sua eleggibilità in quanto potenziale presidente". I capi delle agenzie di intelligence americane aggiungono che "Putin e il governo russo hanno manifestato una chiare preferenza per il presidente eletto Trump".

Dopo aver ricevuto il rapporto Trump ha osservato che gli attacchi (senza nominare solo la Russia ma citando anche genericamente la Cina, altri Paesi e gruppi) ci sono stati ma che non hanno influito in alcun modo sull’esito finale: "Non ci sono stati assolutamente effetti sul risultato delle elezioni (presidenziali dell’8 novembre) incluso il fatto che non c’è stata alcuna alterazione delle macchine per votare" ha dichiarato il prossimo inquilino della Casa Bianca la cui elezione è stata ratificata ieri formalmente dal Congresso. Il rapporto, invece, sostiene "con alto grado di fiducia" che "i tentativi russi di influenzare l’elezione presidenziale Usa nel 2016 rappresentano la più recente espressione del desiderio di lunga data di Mosca di minare l’ordine democratico liberale Usa, e queste attività hanno dimostrato una significativa escalation nel livello di attività, scopi e sforzi rispetto a precedenti operazioni" di Mosca. Nel testo gli 007 spiegano che Mosca ha usato diversi mezzi per tentare di alterare il risultato con "operazioni coperte (segrete), come cyber-attacchi, e con operazioni a volto scoperto da parte di agenzie governative russe, media finanziati da Mosca, intermediari di terze parti e attività a pagamento di troll (account di attacco attivi sui diversi sistemi di social network, ndr)".

Il rapporto consegnato a Trump è di 25 pagine, non quello di 50 contenenti informazioni classificate (come le metodologie usate per accertare le responsabilità di Mosca) fornito al presidente uscente Obama, anche se le conclusioni sono identiche. In una dichiarazione l’ufficio di Clapper ha sottolineato che "la comunità di intelligence (Usa) non ha preso alcuna posizione sull’impatto delle attività russe sull’esito delle elezioni (presidenziali) del 2016". Il ministero della Sicurezza Interna (Homeland Security) ha aggiunto, come sottolinea la Cnn, che "nessuno dei sistemi colpiti o compromessi dai russi erano coinvolti nella conta dei voti".

Commenti

Lucaferro

Sab, 07/01/2017 - 08:43

Non sanno più cosa inventare pur di giustificare la batosta della Clinton. I Dem, a qualunque latitudine, sono falsi, inaffidabili e pericolosissimi. Go Donald, go, senza se e senza ma.

Pigi

Sab, 07/01/2017 - 09:00

"Putin e il governo russo hanno manifestato una chiare preferenza per il presidente eletto Trump". E allora? Trump aveva dichiarato pubblicamente di voler migliorare i rapporti con la Russia; cosa dovevano fare i russi, preferire la Clinton, che voleva continuare a peggiorarli? Gli americani hanno scelto Trump conoscendo le sue intenzioni, tutto alla luce del sole. Per quanto riguarda la divulgazione delle magagne dei "democratici" americani, si tratta di una goccia nel mare dei media americani, schierati al 95% per la Clinton. Forse i "democratici" per vincere avrebbero avuto bisogno del 100%.

Ritratto di Stangetz

Stangetz

Sab, 07/01/2017 - 09:02

Fanno bene ad arrabbiarsi, gli americani. Loro, per esempio, non hanno mai provato ad influenzare la politica di altri paesi.

Ritratto di Tutankhamon

Tutankhamon

Sab, 07/01/2017 - 09:47

Mrs. Hillary "screditata" da Putin? Mi vien da ridere.

cgf

Sab, 07/01/2017 - 09:54

è stato redatto dallo stesso ufficio che spergiurò sulle armi distruzione di massa in possesso a Saddam? oppure dall'altro ufficio che ci rassicura sulla sicurezza delle mail del Segretario di Stato tenute su server privato? Ammesso sia anche vero, strano che non abbiano detto praticamente nulla, tantomeno espulso nessuno, quando solo poche settimane prima, i cinesi...

Ritratto di marmolada

marmolada

Sab, 07/01/2017 - 10:32

E'una barzelletta! Il fallito Obama dice che la Russia ha influenzato le votazioni? Se fosse vero, sarebbe come dire che Putin tramite la pubblicazione delle mail del partito democratico, ha fatto sapere agli americani LA VERITA'!!! Cioè che i politici democratici usavano metodi mafiosi per giochi di potere tenendo nascosto i tutto agli elettori!! Vale a dire che gli americani dovrebbero ringraziare Putin perchè grazie a lui sono riusciti a sapere la verità sui loro potici "democratici" malavitosi e malavitosi!! In ogni caso Putin avrebbe fatto il bene degli americani e il male dei politici corrotti!! PAZZESCO NO?

frapito

Sab, 07/01/2017 - 10:33

Ma di che cosa parla Obama & C. dopo che per anni hanno influenzato le elezioni ed i governi di mezzo mondo compreso, non ultimo, il nostro referendum costituzionale? Che cosa gli fregava a Obama della NOSTRA Costituzione? Se lo sono dimenticati oppure solo "LORO" hanno l'unzione di influenzare i governi ed elezioni? Ma che se ne vadano a casa a passeggiare i cagnolini!!!

Ritratto di marmolada

marmolada

Sab, 07/01/2017 - 10:38

PER FAVORE PUBBLICATE. GRAZIE! E'una barzelletta! Il fallito Obama dice che la Russia ha influenzato le votazioni? Se fosse vero, sarebbe come dire che Putin tramite la pubblicazione delle mail del partito democratico, ha fatto sapere agli americani LA VERITA'!!! Cioè che i politici democratici usavano metodi mafiosi per giochi di potere tenendo nascosto i tutto agli elettori!! Vale a dire che gli americani dovrebbero ringraziare Putin perchè grazie a lui sono riusciti a sapere la verità sui loro potici "democratici" malavitosi e malavitosi!! In ogni caso Putin avrebbe fatto il bene degli americani e il male dei politici corrotti!! PAZZESCO NO?

wrights

Sab, 07/01/2017 - 10:41

Visto che sono così sicuri, sicuramente avranno anche la registrazione della telefonata con cui Putin ordinava di aiutare Trump. Ma non la possono mostrare, altrimenti si capirebbe chi è che spia e chi cerca di influenzare i governi. Ricordiamoci che Obama spiava il governo tedesco e quello francese, per sua stessa ammissione. Di quello italiano non c'era bisogno, forse ci pensavano i nostri servizi ad informarlo. Mi viene quasi da pensare che qualche ministro non ha quella carica che ha per caso!!

Ritratto di Manigoldo55

Manigoldo55

Sab, 07/01/2017 - 10:46

Peccato che tutte le volte che perdono. Devono sempre trovare una scusante la gente ha votato ed ha scelto visto che l'America si professa da sempre un paese democratico fatevene una ragione... o vale soltanto se vincete.....

Ritratto di ...WeThePeop£e..

...WeThePeop£e..

Sab, 07/01/2017 - 10:50

Viva Trump, per un'America più forte e più pulita

Red_Dog

Sab, 07/01/2017 - 11:12

Hilary si sa sputtanare bene da sola, non serve l'ordine di Putin.

florio

Sab, 07/01/2017 - 11:24

E allora? Il popolo americano ha scelto, rispettare le scelte del popolo. Questi finti democratici di sinistra non sanno perdere. Tutto il mondo è paese, idioti ovunque i Sinistri!

luiss_sm

Sab, 07/01/2017 - 11:26

Se il popolo americano, ha consentito ha un'attività esterna di condizionare l'elezione del presidente,vuol dire ammettere che è un popolo fragile e insicuro, ma soprattutto che figura avrebbe fatto la prestigiosa intelligence a stelle e strisce? Roba da smantellare tutto. Suvvia, tutto il mondo è paese, la sinistra dall'alto della sua presunta superiorità morale non accetta la sconfitta.

aitanhouse

Sab, 07/01/2017 - 11:28

Per quale ragione negli USA i sinistri si sarebbero dovuto comportare in modo diverso? Tutto è rientrato nella loro logica di gestione del potere:spargere veleni e diffidenze nel momento in cui il popolo sovrano finalmente li ha buttati fuori.La forte democrazia americana fortunatamente ha sufficienti anticorpi per resistere, ma cosa accadrà in italia quando compagni e soci voltagabbana dovranno prendere la via di casa? Sarebbe bene che i partiti e movimenti d'opposizione cominciassero a farne motivo di propaganda elettorale.

Libertà75

Sab, 07/01/2017 - 11:32

sostenere che nella campagna elettorale USA la più screditata sia stata Clinton è segno di demenza inequivocabilmente incurabile! lamentarsi poi che la Russia voglia politici collaborativi è un chiaro segnale del dolore dei guerrafondai che invece vorrebbero gestire il potere... Quindi, solo se sei una persona intelligente sei anche lieto che ora ci sia Trump, dall'altra parte ci sono quelle persone che i democratici USA avevano definito incivili ed eversivi (coloro che non avrebbero accettato il voto).

frabelli1

Sab, 07/01/2017 - 11:34

Ammesso sia vero, come ha fatto a farlo visto che tutte le testate giornalistiche erano a favore della Clinton? Così si leggeva in Italia. È fosse anche vero, si dimostra come gli USA fossero deboli. In entrambi i casi: W Trump!!

Libertà75

Sab, 07/01/2017 - 11:38

Aggiungo 2 cose, la prima è che se la Russia avesse veramente pilotato le elezioni USA allora l'intelligence americana non è molto intelligence! La seconda è che lamentarsi di attacchi informatici (quando tutti sanno che anche gli USA li hanno fatti) pare essere la lagna di una vecchia zitella che non trova più compagnia. Quindi se è vero o se non lo è, appare chiaro che da questo report la Russia risulti più forte e strutturata degli USA.

DuralexItalia

Sab, 07/01/2017 - 11:52

Americanate...

Ritratto di SAXO

SAXO

Sab, 07/01/2017 - 11:56

marmolada e cgf ,mi associo ,ottimi commenti,un saluto e buon anno!

alox

Sab, 07/01/2017 - 12:09

Trump: una Spia al servizio di Putin! PS e il muro lo pagheranno gli USA altro che Messico..BUFFONE BUFFONE BUFFONE hahaha

MassimoR

Sab, 07/01/2017 - 12:13

se è vero spero che influenzino anche in Europa

Gianfranco__

Sab, 07/01/2017 - 12:15

pagati i troll per circuire i bifolchi. Non ha caso ha stravinto dove il livello culturale è più basso

agosvac

Sab, 07/01/2017 - 12:15

Ieri leggevo che, tra le altre corbellerie, l'intelligence americana accusava il Governo russo di avere festeggiato dopo l'elezione di Trump! Peccato che mezzo mondo ha festeggiato, io per primo, perché avere come Presidente Usa una guerrafondaia come la clinton sarebbe stato un vero disastro!!! Se poi pensiamo alle decine anzi centinaia di milioni di dollari che la clinton ha preso dai vari soros, da paesi come l'Arabia Saudita, palesemente a favore del terrorismo arabo e da altri allegri compagni, allora c'è solo da congratularsi con Trump che è riuscito ad avere il supporto del popolo americano, contro l'alta finanza e l'industria bellica!!!

paolonardi

Sab, 07/01/2017 - 12:18

Patetici servi del peggior presidente USA e della sua degna comare. Tutto il sinistrume mondiale non vuol rendersi conto che i popoli si stanno svegliando dal sopore nel quale erano stati i dotti da false promesse creatrici di poverta' per tutti. (secondo invio)

Ritratto di 02121940

02121940

Sab, 07/01/2017 - 12:40

Mi sembra che accelerare le decisioni sia indispensabile. Per il resto il problema mi sfugge. Quello che dovrebbe essere certo è che non possiamo continuare la pantomima di andare a prendere i "migranti" a poche miglia dalle coste libiche. Aspettiamoli ai limiti delle nostre acque territoriali e rimandiamoli indietro se sono in grado di navigare. Così si doveva fare prima che Letta si lasciasse "ubriacare" dalle chiacchiere del vescovo argentino, tale "Francesco", anche lui un "profugo" scomodo, da rimandare in patria, responsabile indiretto dell'enorme aumento dei morti affogati nel Mediterraneo.

maxxx666

Sab, 07/01/2017 - 12:40

Continuano ad insinuare che la Russia abbia influenzato il voto USA, poi smentiscono se stessi affermando che l'ingerenza Russa non ha influenzato il voto, ma nessuno di loro dice in concreto che cosa avrebbero fatto i Russi per screditare la Clinton e nessuno mostra prove concrete di questa ingerenza.

qualunquista?

Sab, 07/01/2017 - 12:43

Veramente chi ha cercato, recentemente di influenzare i risultati del voto altrui è stato un certo ambasciatore americano, che ha paventato disinvestimenti americani in Italia in caso di vittoria del NO al referendum....

Ritratto di Svevus

Svevus

Sab, 07/01/2017 - 13:32

Gli USA sono ormai disperati : bombardano il mondo intero da sempre, si installano dappertutto, cambiano regimi, spiano il mondo con web e altro, mettono armi atomiche dappertutto, dichiarano che il mondo appartiene loro ( dottrine Truman, Roosvelt, Bush Sr. & Jr, Obama etc ), forniscono armi e intelligence a jihadisti, alQaedisti, si alleano con l' aRabbia Saudita, eleggono un presidento figlio e fratello di mussulmani e il problema è : la Russia !

Mannik

Sab, 07/01/2017 - 14:07

Volete che Trump ammetta che è vero per fare la figura dell'allocco (quella la farà comunque ben presto)? Ignari...

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Sab, 07/01/2017 - 14:13

La morte del cigno. Gli 007 Usa, una buona parte, sono con le valige pronte. Sparano le ultime cartucce.

Ritratto di ilmax

ilmax

Sab, 07/01/2017 - 14:30

quindi? vogliono farci credere che Obama non ha influenzato in nessun modo le elezioni in altri paesi? lo ha fatto in ultimo anche da noi al referendum costituzionale con l'ambasciatore USA in Italia, e non solo.

Ritratto di malatesta

malatesta

Sab, 07/01/2017 - 14:49

Non gli va giu'...non gli va giu'...non gli va giuuuuu'!! di avere PERSO..d'altra parte se fosse vero e non lo e', dimostrerebbe che i sistemi informatici americani non sono impenetrabili, e questo non deporrebbe sicuramente a favore degli Obama's..imparare a saper perdere con onore e' stata un'occasione mancata..

Keplero17

Sab, 07/01/2017 - 15:02

Ancora con questa storia, allora anche da noi Obama tentò di influenzare il referendum ma nessuno si è mai scandalizzato.

Marcello.508

Sab, 07/01/2017 - 15:09

Il filantropo di origine ungherese Soros, il massone che nel '92 per poco non riuscì a far capitolare la lira italiana e la lira sterlina a colpi di forti speculazioni, non si rassegna ad averla presa in quel posto in questa turnazione di elezioni statunitensi. Spero che Trump, una volta in carica e visto che in Russia c'è un mandato di cattura spiccato per questo delinquente dell'economia, lo consegni a Putin così non ne sentiremo più parlare. Non sarà certo un reato migliorare i rapporti con l'orso sovietico; ma forse questo non piace alle lobby bancarie e delle armi americane, evidentemente.

Libero1

Sab, 07/01/2017 - 15:47

La cricca CIA-FBI-Serv. Secr.americani su ordine dello spennacchiato corvo le sta' provando tutte per mettere in imbarazzo il neo eletto presidente Trump al punto di far credere agli americani che non e' stato eletto da loro ma da Putin.Ma questa volta hanno trovato in Trump un presidente con le .....che il prossimo 21 gennaio gli mandera' tutti a raccogliere banane.Ma la cosa strana e' di questa inventata storia e' che buoi americani chiamano cornuti agli altri.Chi non ricorda quando la triade CIA-FBI-SERV-SECR. su ordine del presidente Bush inventarono che il presidente Iracheno Hussain aveva le armi chimiche al punto di far credere agli americani,europei e fessacchiotti italiani che l'unica soluzione sarebbe stata la guerra per uccidere il presidente Iracheno.Chi non ricorda quando poco tempo fa la stessa cricca CIA-FBI-S.S sono stati presi con le zampette sul lardo mentre spiavano sul govern tedesco, Britannico ecc..

alox

Sab, 07/01/2017 - 22:53

@Mannik condivido; anche se hai i soldi (quindi i migliori avvocati) in USA nessuno e’ al di sopra della legge compreso il Presidente...detto questo anche se Trump ha ormai ritrattato quasi tutte le promesse elettorali perche’ incostituzionali, irrealizzabili o semplicemente balle (ad esempio: lock her up, lock her up...ma poi dopo la vittoria la Clinton e’ una persona per bene!)credo che finira’ indagato e levato dalla posizione semplicemente perche’ e' incapace e incompetente.

alox

Sab, 07/01/2017 - 22:56

La costituzione dice che un presidente puo' essere indagato ed accusato solo nei casi piu' gravi: "treason, bribery, or other high crimes and misdemeanors." Trump li rischia tutti!

alox

Sab, 07/01/2017 - 22:59

Solo due presidenti nella storia USA sono stati accusati di comportamento scandaloso (impeached):Bill Clinton e Andrew Johnson…Nixon non fu’ accusato perche’ diede le dimissioni. Trump non arriva alla fine del primo anno!