Ai funerali di Castro la stampa non è gradita. Fuori il Corriere

Difficoltà per gli inviati di molte testate, arrivati per seguire i funerali di Castro

Per la Rai e per Repubblica di problemi non ce ne sono stati, ma per altri giornalisti entrare a Cuba in questi giorni, per seguire l'addio a Fidel Castro, non è cosa così facile. Ne sa qualcosa il Corriere della Sera, la cui inviata, Sara Gandolfi, è stata respinta dopo due giorni di attesa al Centro de prensa internacional all'Avana.

"La copertura in questi anni è stata sbilanciata", dicono i cubani del quotidiano di via Solferino. E a quanto racconta il Corriere, più di una testata ha avuto problemi. Rifiuto per Peter Tiede, della Bild, e per la troupe del canale argentino Canal 13.

Ancora nessuna conferma per i giornalisti di Telegraph e Guardian, che da domenica aspettano di sapere se potranno seguire i funerali e raccontare come si vive a Cuba in questi giorni. Castro o non Castro, per la stampa sull'isola non tira aria buona.

Commenti
Ritratto di raffaelelupo

raffaelelupo

Mar, 29/11/2016 - 10:48

Hasta la libertad, siempre...

Ritratto di Ludovicus

Ludovicus

Mar, 29/11/2016 - 11:12

Fanno bene a cacciare il Corriere della Serva: dovremmo farlo anche noi.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mar, 29/11/2016 - 12:54

Alla cerimonia funebre pare che volerà anche un elicottero coi petali di rosa.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mar, 29/11/2016 - 12:56

Non si vuole che i giornali inquadrino lo stuolo di figli illegittimi.

Ritratto di centocinque

centocinque

Mar, 29/11/2016 - 16:20

il corriere è fuori da casa mia da quel di