Airbus, le indagini su Lubitz: "Era stato scaricato dalla ragazza?"

Prosegue la ricerca di elementi per comprendere le motivazioni che potrebbero aver spinto Andras Lubitz a dirigere l’aereo contro le montagne francese, facendolo schiantare

La casa di Montabaur (Germania) dove viveva Lubitz

"Apri questa porta Andreas, apri questa porta". Sono queste le ultime parole che Lubitz, il copilota delll'Airbus A320 precipitato sulle Alpi, ha sentito prima di schiantarsi sulle Alpi. Una frase disperata quella del comandante che ha tentato invano di rientrare nella cabina dopo essere rimasto chiuso fuori. Adesso gli inquirenti vogliono capire perché Lubitz ha deciso di farla finita, di non aprire quella porta e portare con se, verso la morte, tra le ural, 149 persone. Così adesso si scava nella vita privata del copilota. "Indizi interessanti" sarebbero stati trovati nella casa del copilota Andreas Lubitz. Emergono dalle perquisizioni in corso da parte della polizia, alla ricerca di elementi che possano aiutare gli investigatori a comprendere le motivazioni alla base del gesto folle dell’uomo, che aveva superato tutti i test psicologici e ottenuto anche le certificazioni di eccellenza. Secondo quanto racconta il Daily Mail, Lubitz avrebbe avuto qualche problema sentimentale con la sua ragazza. I due avrebbero interrotto la loro relazione pochi giorni fa.

Insomma a quanto pare dalle primissime indiscerzioni delle indagini, Lubitz potrebbe aver scelto di farla finita perché probabilmente era stato "appena scaricato", come racconta il Daily Maill. Gli inquirenti per il momento non azzardano ipotesi, ma sottolineano come a casa del copilota ci sia la chiave per capire cosa l'abbia spinto ad un gesto così estremo. Intanto dopo quattro ore di perquisizione, la polizia e gli investigatori stanno analizzando tutto il materiale raccolto sul pc di Lubitz e stanno ricostruendo i suoi ultimi giorni. Gli inquirenti della Procura di Dusseldorf hanno trovato indizi di una malattia psichica di Andreas Lubitz, nella perquisizione della sua casa. Lo scrive Spiegel online, riferendo indiscrezioni sulle indagini in corso sul caso del copilota che avrebbe intenzionalmente fatto precipitare l’aereo di Germanwings.

Commenti

Marzio00

Ven, 27/03/2015 - 08:20

Questa tragedia lascia sempre più basiti: se davvero il copilota ha volontariamente schiantato l'areo contro le montagne che sia dannato per tutta l'eternità; boia e assassino. Fa strano però come in poche ore di trovino "prove" che attestino la pazzia di questo individuo e come le normali regole del buon senso siano state allegramente ignorate, prima fra tutti dare in mano ad un pivellino un airbus e lasciarlo solo al comando. Mah.....

zingozongo

Ven, 27/03/2015 - 08:28

ma allora dovremo preoccuparci delle vite private di tutti i piloti? se la moglie o il marito gli mettono le corna ? se il fidanzato o la fidanzata lo mollano? se hanno perso dei soldi in borsa,...con tutti i suicidi che ogni giorno ci sono...penso ai macchinisti di treni, taxi,autobus...e pazzesco !

pino marino

Ven, 27/03/2015 - 08:32

Era la prima cosa cui pensare. Avevo letto qualche giorno fa che aveva un fidanzata italiana, se non sbaglio di nome valeria. Che follia !

Ritratto di Franco_I

Franco_I

Ven, 27/03/2015 - 08:46

E' triste dirlo ma UNICI responsabili la compagnia aerea. Non si può abilitare un Pilota che ha avuto precedenti di depressione come riportato dallo psicologo e dalle cartelle cliniche. La Compagnia DEVE pagare tutti!!

Ritratto di nowhere71

nowhere71

Ven, 27/03/2015 - 08:59

per me tutta questa storia puzza di imbroglio, c'e' sotto qualcosa di piu' importante, 3 capi di stato in visita non sono pochi, era stato dato un avvertimento probabilmente attraverso i servizi segreti. Il mandante non si conosce, non puo' essere l'ISIS perche' avrebbero dato l'annuncio loro. Resta un mistero.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Ven, 27/03/2015 - 09:03

Per dei servizi segreti non ci vuole nulla a simulare un suicidio.... basta drogare il capitano per "portarlo in bagno"... e il copilota .... una infinità di possibilità: dal farlo svenire all'ucciderlo. L'aereo poi è comandabile da terra (uninterruptible autopilot....brevettato nel 2006 e disponibile da assai prima).

Ritratto di predicatore1711

predicatore1711

Ven, 27/03/2015 - 09:04

Per la Cronaca: Andreas Lubitz, era in cura Psichiatrica... Fonte N24 ..!

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Ven, 27/03/2015 - 09:10

E' perlomeno sospetto che si abbia tutta questa fretta di chiudere il caso... e ovviamente nel modo più comodo: suicidio di un pazzo. Certo.. ancor più strano che 3 capi di stato si riuniscano in fretta e furia... per concordare la versione da spacciare ai sudditi

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Ven, 27/03/2015 - 09:11

Un classico dell'amore andato a male,vome il latte.Stress test e controlli medici,cos'è previsto per il personale di bordo di un'aereo di linea?

onurb

Ven, 27/03/2015 - 09:16

Secondo me la soluzione del caso non è così semplice e rimangono molti dubbi sulle motivazioni dell'atto compiuto da questo signore. In genere chi è incazzato con la fidanzata e decide di farla finita si porta appresso costei e non 149 poveri disgraziati che non gli hanno fatto nulla.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Ven, 27/03/2015 - 09:20

ci pare che si voglia chiudere questo caso il prima possibile.... e naturalmente nella maniera più comoda.... strano eh?

ORCHIDEABLU

Ven, 27/03/2015 - 09:25

Aveva gia' avuto crisi depressive non avrebbe nai dovuto pilotare un aereo.Pazzo e deficente.

edo1969

Ven, 27/03/2015 - 09:34

nowhere71, Ausonio... ho paura che dietro la tragedia ci sia solo un'ordinaria e tragica vicenda di follia umana. Resta solo tristezza e cordoglio. E però anche un dovere verso le famiglie delle vittime: che Germanwings/Lufthansa sia portata in un Tribunale: è ingiustificabile che chi è stato in cure psichiatriche possa ritrovarsi solo ai comandi di un jet con 150 persone. Altrimenti tutto quello che viene fatto per la sicurezza in altri settori (materiali, elettronica, …) è assolutamente inutile.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Ven, 27/03/2015 - 09:36

Ora manca solo che ci dicano che sul comodino il pazzoide teneva il Corano o Mein Kampf e finalmente il caso sarà chiuso. E chi dubitasse sarebbe solo un complottista a cui rispondere "gombloddo"

edo1969

Ven, 27/03/2015 - 09:38

onurb "In genere chi è incazzato con la fidanzata e decide di farla finita si porta appresso costei e non 149 poveri disgraziati". Hai detto giusto: "in genere". Ma purtroppo di episodi di follia "sui generis" nella Storia dell'umanità se ne trovano a bizzeffe.

Tuvok

Ven, 27/03/2015 - 09:39

il Daily Mail continua a non dire nulla riguardo ai famosi 8 minuti. Dopo che il comandante ha sferrato un calcio alla porta il copilota ha premuto il pulsante: da questo momento scattano i fatidici 8 minuti. Non si e' tentato di sfondare la porta perche' come diceva ieri sera il Daily Mail, si tratta di una porta blindata antiproiettile. Cio' che e' successo tra il momento in cui il copilota preme il pulsante e lo schianto dell'aereo RIPETO 8 MINUTI, e' rigorosamente tenuto nascosto, a parte le urla dei passeggeri immediatamente prima dell'impatto. Un pilota americano commenta ieri sera sul Daily Mail: "lo conoscevo bene non puo' avere fatto una cosa del genere". Intanto "novella 2000" va avanti: era depresso..lo ha lasciato la fidanzata...da poco gli era morto il gatto...Il mio pensiero va alle vittime di questa tragedia e ai loro congiunti e anche al co-pilota, almeno fino a che i fatti non verranno chiariti SE verranno chiariti

Ritratto di salrandazzo

salrandazzo

Ven, 27/03/2015 - 09:40

Ancora una volta un coro di "non ci credo, io sono furbo, a me non mi fregate", ma dal coro non emerge una voce chiara che riesca a formulare un'ipotesi. In nome del cielo, quale interesse potrebbero avere i servizi segreti di Germania, Francia, Spagna (e mettiamoci pure gli Stati Uniti, dai!) a confondere le acque? Sembra di leggere uno di quei siti di complottismo assortito dove "a me non mi fregate, l'allunaggio non c'è mai stato" "a me non mi fregate, le scie chimiche servono a controllare le menti" ecc ecc. Ma se siete tutti così furbi, che nessuno vi frega, spiegate allora cosa diavolo è successo. Illuminante il caso di Ausonio che vede i servizi segreti drogare il comandante ed uccidere il secondo. A) perché? B) quindi sono false le letture del Voice Recorder? Insomma, signori "a me non mi fregate", tirate fuori delle ipotesi sensate, per favore...

LuPiFrance

Ven, 27/03/2015 - 09:43

Come volevasi dimostrare!!!! Ieri sera commentando le parole del Procuratore di Marsiglia con mia moglie francese (Vivo in Francia) dicevo che se fosse capitato in italia avremmo avuto tante risposte ma nessuna certezza ; Ho citato il caso Moro, anni di indagini e processi e dopo 37 anni salta fuori una novità oppure il caso Ustica dove alla fine si é sentenziati che era un missile (ma non vi sono tracce di esplosivi...) e che addirittura si é fatto un museo ma che continuano le indagine e magari tra xxx anni emergerà qualche altra ipotesi. Mia moglie stenta a credere che un popolo che ha dato all'umanità geni e artisti incommensurabili sia fatto da creduloni. OGGI LEGGO I PRIMI POST E CONFERMO...... ahimé siamo degni di renzi, monti,prodi e schifezza varia!!!

Ritratto di salrandazzo

salrandazzo

Ven, 27/03/2015 - 09:48

Quanto all'ipotesi che non vengano eseguiti abbastanza controlli sulla psiche dei piloti, penso che tutti sappiano che la follia non è qualcosa che si può evidenziare con le analisi del sangue. E neanche è possibile mettere un grande fratello ad analizzare la vita privata dei piloti per evidenziare eventuali segnali. Le cronache sono piene di gente che schioda senza preavviso, ammazzando moglie, figli, colleghi. La verità è che dovremmo imparare ad accettare l'imperfezione, l'imponderabile. Non si può controllare tutto, non si può avere la certezza assoluta di tutto. Occorre accettare un margine di rischio. Fare i controlli sensati, quelli si. Uno, due, tre esami l'anno. E poi incrociare serenamente le dita. E, soprattutto, non essere sempre preda di questa paranoia del "c'è qualcosa di strano, c'è dietro qualcosa, a me non mi fregate, sono furbo io!"

Ritratto di salrandazzo

salrandazzo

Ven, 27/03/2015 - 09:52

Ausonio, lei sembra saperla lunga. Ha certamente una lunga esperienza in trame nascoste, depistaggi, servizi segreti. Forse lei stesso è membro di una qualche intelligence, e i suoi occhi hanno visto cose che voi umani non potete neanche immaginare. E allora ci aiuti. Se saltasse fuori che (Dio non voglia!) il poveraccio teneva sul comodino il Corano o (meno grave) Mein Kampf, lei che ne ha viste tante e riconosce il depistaggio a prima vista, cosa ne dedurrebbe? E da tutti gli indizi (falsi, ovviamente) che ci sono stati dati fin'ora, cosa ne deduce? CI aiuti a capire perché, sa, qui gli esperti di intelligence come lei scarseggiano, siamo tutte persone normali, che se ci dicono che un aereo è caduto perché uno è schiodato, pensi lei, noi ci crediamo pure! Ah, l'ingenutà.....

Ritratto di wilfredoc47

wilfredoc47

Ven, 27/03/2015 - 09:53

Sicuramente il sottoscritto è un sempliciotto, ma le elucubrazioni di qualche commento mi paiono un tantino forzate o fantasiose. Il Daily Mail è un giornalino gossiparo, almeno lo era nei miei anni londinesi, ma potrebbe essere nel giusto. Ai tempi d'oggi comunque c'è da aspettarsi di tutto!

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Ven, 27/03/2015 - 09:54

A quanto pare il capitano avrebbe usato un'ascia per cercare di sfondare la porta. Al contempo, così ci dicono, i passeggeri erano tranquilli.. hanno urlato solo alla fine...

Ritratto di perigo

perigo

Ven, 27/03/2015 - 10:01

L'unico mistero irrisolvibile per i parenti delle vittime dello schianto francese è: come è possibile che qualcuno che ha avuto crisi depressive possa tranquillamente salire su un aereo civile come pilota. Quel ragazzo tutto avrebbe dovuto fare tranne che il pilota di aereo. Le responsabilità, se ci sono responsabilità da appurare, stanno tutte nel team di selezione del personale della compagnia aerea.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Ven, 27/03/2015 - 10:04

edo1969 - non sto dicendo che debba esserci necessariamente altro.... ma conoscendo ciò che i servizi segreti di mezzo mondo sanno fare, voler chiudere il caso così rapidamente è da pazzi o da disonesti

Cacciamo i Padani

Ven, 27/03/2015 - 10:07

Lufthansa ha i "PIU' BRAVI PILOTI DEL MONDO" (dichiarazione dell' a.d. di Lufthansa subito dopo la tragedia). A quanto pare al "PERFETTO PILOTA TEDESCO" basta un problema sentimentale per farlo diventare "IL PIU' PERICOLOSO DEL MONDO" e un pericolo allo stesso livello del terrorista dell'ISIS. Questa tragedia è frutto marcio del NICHILISMO TEDESCO: si è pronti a uccidere per il NULLA.

Ritratto di salrandazzo

salrandazzo

Ven, 27/03/2015 - 10:08

@edo1969, io penso (da ignorante) che se dovessero togliere il brevetto a tutti coloro che in passato hanno avuto una crisi depressiva, dovrebbero chiudere le aerolinee. Il sistema funziona bene, tant'è vero che il numero di eventi di questo tipo è praticamente, percentualmente, zero. Se lei considera che nel 2012 sono decollati 31 milioni di voli commerciali, e nel corso della recente storia del volo (a mia memoria) ci sono solo due casi ipotizzati di pilota impazzito, capirà bene che parliamo di una percentuale di rischio infinitesimale. Stiamo davvero parlando del niente.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Ven, 27/03/2015 - 10:09

a poche ore dal disatro, coi rottami ancora caldi, il Nobel per la Pace aveva già la verità in tasca "non è terrorismo". 3 capi di stato, caso unico al mondo, si affrettano a incontrarsi. Si scopre poi che è un pazzo, sicuramente psicopatico. Caso chiuso.

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Ven, 27/03/2015 - 10:10

Ausonio - Anche io non la bevo la storia del suicidio. Tutto già chiarito? Ma come, viene a mancare il chip dalla scatola nera e questi sanno già tutto. Poi i tre capi di stato che si incontrano (mai successo prima). Infine l'equipaggio Germanwings che si rifiuta di volare. Cosa sanno gli addetti ai lavori sui cieli europei? Quanto sono sicuri? In tutta questa storia c'entra per caso anche l'High Energy Liquid Laser Area Defense System (HELLADS) che sembra venga testato anche nei cieli europei? Ricordate Ustica? Dopo quanti anni è venuta fuori la verità?!

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Ven, 27/03/2015 - 10:10

sindrome di burn-out... hanno già sentenziato.... già ma allora perché poteva volare?? perché non è stato detto al comandante di tenere un occhio sul pazzoide? ma dai....

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Ven, 27/03/2015 - 10:12

nowhere71 - anche per me puzza. Hollande e la Merkel si sono recati da Poroshenko e Putin senza avvisare Obama poi la Merkel si è fiondata a Washington per conferire con Obama. Ed ora un aereo tedesco cade sul suolo francese. Coincidenza? Può essere, oppure no?

sbrigati

Ven, 27/03/2015 - 10:16

Esprimo tutto il mio cordoglio ai parenti delle vittime. Qualche dubbio rimane. Sembra strano che un aspirante suicida faccia planare l'aereo per 8 minuti prima dell'impatto contro una montagna, sarebbe più logico pensare che avendo deciso di farla finita, dirigesse l'aereo in una picchiata veloce. Poi i risultati emersi dalla scatola nera sono stati divulgati MOLTO in fretta, a differenza di altri incidenti che hanno richiesto settimane o mesi per accertare l'accaduto. Sembra quasi avessero bisogno di un capro espiatorio per calmare l'opinione pubblica. E questo non ad opera di un Paese da terzo mondo, ma da 3 governi che solitamente vanno con i piedi di piombo prima di incolpare qualcuno.

Beaufou

Ven, 27/03/2015 - 10:28

Può darsi che sia andata come dicono. Ma è anche una soluzione "comoda" per risolvere un problema che forse non è così semplice: tanto, gli interessati non possono smentire. Io continuo a pensare che la verità non la sapremo probabilmente mai.

cangurino

Ven, 27/03/2015 - 10:32

Non ho dubbi sul fatto che si sia schiantato perchè lasciato dalla fidanzata, ma soprattutto perchè psicolabile. Per il futuro renderanno obbligatoria la presenza costante di almeno due persone in cabina, ed il problema specifico verrà risolto. Resta il problema generale dei malati di mente aggressivi, che tornano in libertà se un esperto (???) ne dichiara la guarigione. Come essere sicuri che il soggetto non sia più pericoloso? A mio parere non è possibile, per cui è necessario porre pesanti limitazioni alla libertà personale. Purtroppo in Italia, ma forse anche nel resto del mondo, la pazzia è invece un pass per la liberta, lasciando poi che del problema se ne facciano carico i poveri parenti, che spesso ne pagano anche fisicamente le conseguenze. Ma i manicomi, caro Basaglia, non li abbiamo più, siamo tutti buoni e democristiani.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Ven, 27/03/2015 - 10:34

l'esercitazione militare NATO è nota.... e non mi stupirei che sia la causa di questo disastro. Comunque per gente che comanda abitualmente guerre con centinaia di migliaia di morti ecc... che volete che siano 150 persone? poco più che insetti.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Ven, 27/03/2015 - 10:36

salrandazzo , personalmente mi ritengo uno scettico, non sono ossessionato da verità alternative. Mi pongo domande. A lei sta bene che qui in 2 giorni si chiuda un caso mentre dopo 9 mesi neanche si sa cosa c'è nelle scatole nere del volo MH 17 ??????

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Ven, 27/03/2015 - 10:38

@salrandazzo - se ha letto bene, non ho detto che credo a una particolare ipotesi alternativa (tipo l'omicidio ecc...). Ho detto che è da pazzi o disonesti voler chiudere il caso senza esaminare ogni altra ipotesi.

Ritratto di Loudness

Loudness

Ven, 27/03/2015 - 10:43

Salrandazzo, io una cosa strana, anomala, inusuale, chiamala come vuoi l'avrei rilevata. Un aereo con all'incirca metà del carburante ancora in pancia, si schianta a 700 km/h contro una montagna e non prende fuoco? Non le sembra molto strano? Non mi chieda il perchè ed il percome, io posso solo rilevare che a quelle condizioni avrebbe dovuto prendere fuoco...

edo1969

Ven, 27/03/2015 - 10:45

Ausonio, non so se il caso sarà chiuso tanto in fretta, anzi non credo sai. C’è ancora una gigantesca indagine in corso, sicuramente dovuta vista l’enormità dell’accaduto. Diciamo che la verosimiglianza del “gesto folle suicida-omicida” appare al momento come lampante anzi schiacciante. Dai Ausonio, obiettivamente e con un po’ di realismo: stavolta non si vede proprio né il movente, né il modus operandi di servizi segreti (di quale Paese poi?) che uccidono così 150 persone. E neppure si capisce bene come avrebbero potuto far andare le cose proprio così come sono andate.

abstract-6

Ven, 27/03/2015 - 10:49

Se sono veri gli otto minuti di silenzio assoluto delle comunicazioni, sicuramente i tecnici e gli esperti di quel settore avranno capito che stava avvenendo una tragedia. Speriamo siano chiariti tutti gli aspetti di quel disastro anche per rafforzare la serenità dei piloti che devono continuare a volare.

plaunad

Ven, 27/03/2015 - 10:49

Allora pare proprio che i famosi tedeschi non siano poi quei mostri di serietá, efficenza e professionalitá come taluni ci vogliono far credere. Che diranno adesso i germanofili fanatici?

edo1969

Ven, 27/03/2015 - 10:50

alrandazzo - 10:08 anch’io sono ignorante in materia, ed è vero che percentualmente siamo a livello marginale ma è anche vero che la soluzione per limitare ulteriormente – non dico azzerare - tale percentuale era ed è sottomano: ora parlano di “sempre almeno due persone nel cockpit”, cosa che mi sembra negli USA fosse già vigente. Da noi sempre “dopo” invece. Oppure, permettendomi di contraddirla: chi è stato da uno psichiatra non guida un jet, niente da fare. Non credo chiuderebbero le aerolinee.

Ritratto di franco_DE

franco_DE

Ven, 27/03/2015 - 10:52

ORCHIDEABULO TU NON SMETTI MAI DI SCRIVERE DELLE KAZZATE.

Giorgio5819

Ven, 27/03/2015 - 10:55

Emerge, finora, solo un dato particolarmente inquietante : una persona con pesanti precedenti di squilibrio psichico viene messa in condizione di gestire la vita di 150 esseri umani a bordo di un aereo. Non va dimenticato, anche accettando le tesi fin qui esposte dagli inquirenti, che questo copilota avrebbe potuto trovarsi nelle condizioni di gestire un aereo civile a causa di un malore del pilota, fatto che rende ancora più inquietante la responsabilità di chi lo ha abilitato al ruolo ricoperto.

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Ven, 27/03/2015 - 10:56

Ausonio - Concordo con lei al 100%. Non si chiude un'investigazione in quattro e quattr'otto. Soprattutto dopo quello che è successo con la vicenda Ustica. Non si dimentichi che a molta gente da fastidio sapere certe verità e vuol credere a tutti i costi a verità semplici, anche se, a volte false. Questo crea in molti una dissonanza cognitiva (cognitive dissonance) come la chiamano gli psicologi e gli psichiatri, dissonanza che porta molto malessere all'individuo pertanto è più facile credere alle baggianate proposte in abbondanza ovunque piuttosto che porsi domande.

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Ven, 27/03/2015 - 11:01

salrandazzo - le cose potrebbero essere andate in un altro modo (abbattimento per errore ad esempio - come successe ad Ustica) ma la versione ufficiale è ovviamente un'altra. Mi spiega come sanno tante cose questi quando una delle due scatole nere non è stata ancora rinvenuta e nell'altra non hanno trovato il chip? Chi l'ha rimosso, oppure dove è finito?? Ma questi sanno già tutto, è stato il pazzo di turno. Mah... Anche nell'immediato crollo delle torri gemelle ci fu chi ha detto "è stato Bin Laden" ossia la teoria ufficiale che fu pubblicata mesi dopo.

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Ven, 27/03/2015 - 11:04

edo1969 - i servizi segreti di ben 4 paesi erano coinvolti nel 911. E le persone uccise 3.000. 150 sono un'inezia a confronto.

Ritratto di Luponero

Luponero

Ven, 27/03/2015 - 11:05

Credo che sia un caso di "Banalità del Male". Se fosse stato terrorismo sarebbe già spuntato un video che lo rivendica. I giornalisti si saranno sicuramente fiondati alle varie torri di controllo per raccogliere una testimonianza di conversazioni radio tipo Allah è grande ecc. Ma nulla è saltato fuori. Non credo che i servizi segreti siano talmente efficienti e radicati da riuscire a bloccare una simile fuga di notizie. Sinceramente il caso potrebbe davvero essere così banale. Vero che "normalmente" i deboli che vengono mollati dalla ragazza si ammazzano da soli o in compagnia della stessa. Ma questa scusatemi non può che essere una stupida giustificazione statistica. Ogni 100.000 suicidi ce n'è uno folle. E quello finisce sui giornali. E' semplice statistica ragazzi, ma la nostra percezione della realtà fa sì che si rifiutino eventi improbabili e inconsueti.

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Ven, 27/03/2015 - 11:09

perigo - avere avuto crisi depressive (sempre che la cartella clinica sia attendibile e sia veramente la sua) non vuol dire essere dei pazzi. Spesso le depressioni, se curate bene se ne vanno e rimane solo un brutto ricordo. A volte sono cicliche e quelle vanno tenute d'occhio ovviamente. Inoltre non tutti i depressi sono propensi a suicidarsi, il maggior numero di suicidi avviene tra i bipolari e finora non ne hanno fatto menzione.

Ritratto di salrandazzo

salrandazzo

Ven, 27/03/2015 - 11:19

@edo1969, penso che lei possa essere d'accordo con me: non c'è modo per azzerare il rischio. Ma ragioni, immagini di essere lei uno che non ci sta con la testa. O che ha altre mille ragioni per fare il botto. Si porta un'arma impropria qualsiasi. O anche no. Quando il comandante esce, entra un'assistente di volo. Lei con l'arma impropria o con le mani nude immobilizza l'assistente di volo, lo rende inoffensivo, lo ammazza, veda lei. Poi depressurizza la cabina passeggeri, ammazzandoli tutti. Tempo? pochi secondi. Da terra non possono minimamente intervenire con il famoso meccanismo di controllo remoto. Poi, se vuole, va a schiantarsi da qualche parte. Non possiamo tutelarci al 100% da questi eventi. Le dirò di più: la pratica di far entrare un assistente di volo secondo me non serve proprio. A meno che sia un marcantonio dei servizi segreti.

Tuvok

Ven, 27/03/2015 - 11:31

Parziale rettifica del mio commento 27/03 - 9.39: stamattina il Daily Mail cambia versione dei fatti e dice che il comandante ha cercato di aprire la porta usando un'ascia. A questo punto e' logico chiedersi come sia possibile che nessun passeggero si sia accorto di nulla. Un commento di un lettore dice che nel rapporto sull'indagine non c'e scritto nulla di simile e che il DM ha inventato la notizia tanto per scrivere qualcosa di sensazionale. Quello che manca totalmente nella gestione dell'informazione su questa tragedia e' il RISPETTO per le vittime.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Ven, 27/03/2015 - 11:36

certo.... è incredibile che qui un aereo si schianta a 700km/h e rimangono detriti ovunque.... ma nulla del volo di Filadelfia dell'11 settembre e quello del Pentagono..

Ritratto di salrandazzo

salrandazzo

Ven, 27/03/2015 - 11:36

@Italia Nostra, comunque scarterei l'abbattimento. Il profilo di volo (velocità, altezza, rotta) ci racconta la storia di un aereo ancora in pieno controllo di qualcuno, non in caduta libera dopo un abbattimento. Se lei si va a guardare i dati, vede che scende più o meno come qualsiasi aereo in discesa. Solo con un rateo di discesa di 2600fpm, contro i normali 1400. Quasi il doppio, certo. La classica discesa rapida in caso di decompressione. Un'operazione rara, ma comunque possibile e prevista. Certo, bisogna credere che il sito Flightradar24 non ci prenda in giro, che le trascrizioni del voice recorder siano reali. Se mettiamo in dubbio tutto, allora però dobbiamo fare ipotesi alternative. Dobbiamo dire a cosa non crediamo e perché. Le pare?

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Ven, 27/03/2015 - 11:40

salandrazzo - concordo con lei che la pratica di aggiungere un assistente di volo non serve. A riprova di ciò, sono gli eventi di altri voli dove addirittura il co-pilota tentava di salvare la situazione con una colluttazione e tanto il volo si schiantò lo stesso.

Ritratto di salrandazzo

salrandazzo

Ven, 27/03/2015 - 11:41

@Loudness, io questa cosa del fuoco non la capisco. Non ho esperienza in merito, e non so quali siano le tracce lasciate dal carburante bruciato in un caso come questo (impatto violentissimo a velocità di crociera). Il posto fra l'altro è brullo, senza vegetazione, non ci sono alberi, arbusti, erba che possano prender fuoco. I detriti sono troppo piccoli. E, soprattutto, che foto ha visto lei per poter dire che non c'è stato fuoco? E poi, cosa ne sappiamo di cosa possa aver deciso di fare il secondo pilota nella sua folle determinazione? Se avesse deciso di scaricare in volo? Non so. Io direi: A) non ho elementi per poter dire che il fuoco non c'è stato. B) Non so quanto carburante fosse ancora nei serbatoi. Lei ha dati diversi e più completi?

Ritratto di salrandazzo

salrandazzo

Ven, 27/03/2015 - 11:46

@cangurino, mettere un'altra persona in cabina di pilotaggio non risolve il problema. A meno che si tratti di una persona preparata al corpo a corpo. Perché il pilota determinato a fare il botto può sempre rendere inoffensiva la seconda persona. Non serve una pistola. Basta una pseudolama anche di plastica, purchè appuntita. Bastano le mani nude, se uno le sa usare. La verità è che stiamo parlando di un evento statisticamente inesistente. Potrei capire se ne capitasse uno l'anno, uno ogni due anni, uno ogni tre. Ma questo è il secondo caso a mia memoria. E ci sono 31 milioni di voli l'anno (2012). Capirà anche lei che stiamo solo dando aria alle corde vocali, parlando del nulla, con tutto il rispetto per le 150 vittime.

Ritratto di salrandazzo

salrandazzo

Ven, 27/03/2015 - 11:48

@Ausonio, buon Dio, cosa c'entra l'esercitazione NATO? Ma lei ha guardato i dati di volo? Rotta, velocità, altitudine? Le pare che siano quelli di un aereo abbattuto, e quindi in caduta libera?

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Ven, 27/03/2015 - 12:02

Esistono diversi modi di abbattere un aereo uno dei quali è tramite un kamikaze. Bisognerebbe indagare su possibili conversioni del co-pilota all'islam radicale ad esempio oppure sulla sua permanenza negli Stati Uniti (potrebbe essere un'altra vittima del MKULTRA?). Sono solo speculazioni le mie e non vogliono essere teorie a tutti i costi, dico solo che bisogna indagare a 360 gradi - come sarebbe giusto fare. Le conclusioni affrettate lasciano il tempo che trovano.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Ven, 27/03/2015 - 12:13

salrandazzo - non si parla di abbattimento infatti

Ritratto di salrandazzo

salrandazzo

Ven, 27/03/2015 - 12:19

@Italia Nostra, concordo con lei solo quando lei afferma che occorre indagare a 360°. Cosa che immagino verrà fatta. Tirare in ballo gli USA e il fantasma di MKULTRA mi pare un po', come dire, tirato per i capelli. Certo, perbacco, tutto è possibile. Anche che il nostro uomo fosse controllato dagli alieni. Ma non potremmo restare un po' con i piedi per terra? Magari farci guidare da qualche grammo di banale buonsenso, partendo con la fatidica domanda: "A che pro? A chi serve? Chi ci guadagna?". Ipotizzare che un tedesco di famiglia tedesca (qualcuno addirittura dice che il cognome è ebraico) possa convertirsi all'islam radicale mi pare davvero un po' cervellotico. Certo, tutto è possibile. Ma non potremmo per un attimo limitarci alle ipotesi meno improbabili? Lei lo trova così probabile che un qualsiasi Andreas Guenter Lubitz sia stato condizionato dalla CIA (perché?) o si sia convertito all'islam radicale?

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Ven, 27/03/2015 - 12:23

L'aereo si è schiantato intero, no? Allora dove sta il cratere ? (non ditemi che un aereo lanciato a 700 km/h non lascia una voragine...)

Ritratto di salrandazzo

salrandazzo

Ven, 27/03/2015 - 12:28

Vorrei dire che la prima pagina de ilGiornale oggi in edicola è un capolavoro di cialtronaggine, insensibilità, vigliaccheria e... in questo momento sono davvero troppo schifato per trovare gli aggettivi giusti. Penso che il direttore Sallusti, e chi ha fatto il titolo siano davvero il peggio del peggio del peggio-

edo1969

Ven, 27/03/2015 - 12:35

franco_DE finiscila d'insultare gli altri ti ricordo che ancora fino a ieri tu parlavi di "feccia musulmana" a proposito di questo incidente, quindi sei semplicemente un grosso becero

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Ven, 27/03/2015 - 12:40

@salandrazzo - non lo trovo né possibile né impossibile. Il punto delle investigazioni è cercare in base a delle tracce certe. Ora a me sembra molto improbabile che, fiscali come sono i tedeschi, lo abbiano fatto volare malgrado un certificato di non-idoneità. 'A pro di che?' chiede giustamente Lei. Beh, consideriamo il fatto che Hollande e Merkel abbiano 'osato' agire al di fuori del volere degli USA ultimamente (con il meeting Holland-Merkel-Putin all'insaputa di Obama) questo potrebbe essere un avvertimento.

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Ven, 27/03/2015 - 12:43

@Salandrazzo - Mi risulta che a seguito di questi colloqui non autorizzati dagli USA tra Hollande-Merkel e Putin, Obama abbia incontrato Bortnikov (No. 3 del Kremlino e capo dell'FSB) e successivamente Nikolai Patrushev per questioni di 'contro-terrorismo' o così almeno recitava l'ordine del giorno. Quello che si sono detti sarebbe ben altro e non lo riporto qui. Quanto al progetto MKULTRA e ad una conversione del Gunther Lubitz all'islam sono solo ipotesi da passare al vaglio e non teorie. Badi bene.

edo1969

Ven, 27/03/2015 - 12:46

Italia Nostra "i servizi segreti di ben 4 paesi erano coinvolti nel 911" sì certo magari non lo scriva con l'indicativo per favore: cioè non prenda i suoi deliri per realtà. E l'"abbattimento" di questo volo l'ha sognato lei. Concordo con salrandazzo: il vostro è complottismo da malati. Qualsiasi ixxxxxxxe (con rispetto parlando) dopo una tragedia può parlare di "verità scomode" e di "verità da dare in pasto alla gente", sempre con allusioni mai con fatti. E ripeto: lei e Ausonio vi state facendo tutta da soli l'idea che "l'inchiesta è già conclusa": ma chi l’ha detto? L’inchiesta è appena iniziata. Dai ragazzi basta fantasticherie.

edo1969

Ven, 27/03/2015 - 12:50

salrandazzo - 11:19 ma infatti io dicevo che non si può azzerare il rischio: ma ridurre sì. Difatti negli USA le “due persone nel cockpit”, e mai una da sola, sono la legge. Male non farà, no? Se in nome del “non azzerare il rischio” non facciamo niente, è finita. È come se uno esce di casa e lascia la porta aperta perché “tanto i ladri sono così abili che aprono qualsiasi porta”: è vero. Io però la porta di casa quando esco la chiudo lo stesso.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Ven, 27/03/2015 - 12:57

Se come ci dicono l'aereo si è schiantato integro sulla montagna... essendo lanciato a 700 km/h ci deve essere una voragine nel punto di impatto. Dove sta? Foto?

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Ven, 27/03/2015 - 13:11

come in tutte le indagini, sono le prime emergenze quelle di cui bisogna tener conto: 1- l'aereo aveva cambiato rotta; 2- l'aereo non prende fuoco all'impatto a terra; 3- tre capi di governo si presentano sul luogo di un "disastro aereo", perché all'epoca era ancora tale; 4- per decifrare la scatola nera ci sarebbero volute settimane se non mesi; 5- dopo 24 ore la scatola nere è diventata una "gola profonda" 6- il copilota ancora ieri aveva ottenuto uno dei più grandi riconoscimenti da parte di agenzie aeronautiche usa - oggi "non era del tutto idoneo al volo".

Ritratto di salrandazzo

salrandazzo

Ven, 27/03/2015 - 13:30

@Ausonio, non capisco il suo filo logico. Cosa c'entra il 9/11? Cosa c'entrano gli aerei di Philadelfia e del Pentagono? Che ci sia qualcosa di poco chiaro nel 9/11 lo sappiamo tutti. Ma in questo caso?

Ritratto di salrandazzo

salrandazzo

Ven, 27/03/2015 - 13:40

@Ausonio: 1)l'aereo NON aveva cambiato rotta. Quella è la rotta che seguono normalmente gli aerei per andare da Barcellona in Germania. Lo può verificare anche adesso, seguendo gli aerei che da Barcellona partono per la Germania. 2)Da cosa lo deduce, lei, che non ha preso fuoco? Ha analizzato in dettaglio le foto? Io no. Ho solo visto un territorio brullo, senza alberi e arbusti. Ed ho anche intravisto delle macchie più scure. Ma non ho fatto alcuna analisi approfondita. Lei si? 3) I capi di governo non hanno bisogno di ANDARE SUL POSTO per coprire magagne. Questi lavori li fanno gli altri. 4) CI vuole MOLTO tempo a decifrare voci e rumori, soprattutto rumori, da nastri danneggiati. Se il nastro, o memoria digitale, non è danneggiato, le voci si sentono subito. 5) vedi 4) 6) il copilota aveva avuto problemi 6 anni prima, problemi poi totalmente rientrati, come chiunque abbia un esaurimento da cui esce.

Ritratto di salrandazzo

salrandazzo

Ven, 27/03/2015 - 13:43

@edo1969, lei ha ragione. Si può sempre far meglio. Ma poi ci sono problemi di costo. L'evento "pilota impazzito" è statisticamente talmente irrilevante (con tutto il rispetto per i 150 morti) che qualsiasi aggravio di costo sarebbe ingiustificato. D'altra parte richiamare in cabina un assistente di volo nel poco tempo in cui un pilota va in bagno non dovrebbe essere un gran problema. Ma, certo, è personale tolto alle mansioni di servizio ai passeggeri. E lei sa che le compagnie si danno battaglia sul filo dei pochi dollari...

Ritratto di salrandazzo

salrandazzo

Ven, 27/03/2015 - 13:47

@Ausonio, diffidente ad ogni costo: un aereo lanciato a 700kmh è un guscio vuoto d'alluminio. Lei pensi ad una lattina di coca cola. Vuota. LGli unici elementi pesanti di un aereo sono i motori ed i carrelli. Che VORAGINE vuole che lasci una lattina di coca cola?

Ritratto di salrandazzo

salrandazzo

Ven, 27/03/2015 - 13:50

@Italia Nostra 12:43, secondo lei quindi è molto più credibile il fatto che i servizi segreti americani abbiano condizionato mentalmente Andreas o chiunque altro a suicidarsi con altre 150 persone per punire o minacciare la Merkel e magari anche la Francia? Beh, certo, ognuno è libero di creare sceneggiature per film d'azione. Qui però si rischia la serie B.

Ritratto di salrandazzo

salrandazzo

Ven, 27/03/2015 - 14:00

Ho scritto molti commenti in questi due ultimi giorni, sempre con l'intento di evitare derive complottistiche basate su un generico "non mi fido". Sappiamo tutti che governi e servizi segreti hanno l'abitudine di nascondere la verità, raccontare menzogne, inventare eventi di sana pianta. Non mi stupirei se anche in questo caso alla lunga emergesse qualcosa di storto. Ma secondo me le ipotesi si devono basare su fatti, su elementi precisi. Si ragionamenti sensati. Non si dovrebbe gridare "al lupo" così, tanto per abitudine. Tirando dietro, con un riflesso automatico, tutti i nemici culturali. Fateci caso. Prima han tirato dentro i musulmani. Poi gli USA, poi i governi tedesco e francese. Tutti quelli che sono normalmente "nemici" dei commentatori affezionati. Fra poco qualcuno tirerà fuori i gay, la sinistra italiana. Insomma tutto il catalogo dei cattivi per antonomasia. Nessuno che prenda in considerazione l'ipotesi più banale. Troppo semplice.

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Ven, 27/03/2015 - 14:20

@ salrandazzo - non non è affatto credibile ma neppure escludibile. Ergo si deve indagare. Le faccio notare che chiunque si sia occupato seriamente di terrorismo sa con certezza che dietro i Kamikaze c'e' un vero e proprio lavaggio del cervello. Quindi l'ipotesi non è escludibile al 100%. Va indagata. Quanto agli insulti di edo1969 li rimando al mittente. Non se ne può più di gente che non appena sente una voce fuori dal coro le da del complottasta. Lei oltre ad non avere argomentazioni non ha neppure la cortesia di non offendere gli altri.

Ritratto di salrandazzo

salrandazzo

Ven, 27/03/2015 - 14:38

@Italia Nostra, è vero. Non è escludibile NIENTE. Lei se la sente di escludere che Andreas Lubitz non fosse un evaso dal carcere Dratzem del pianeta Frosgatz della costellazione di Orione? Può essere benissimo (chi può escluderlo) che la caduta dell'aereo sia dovuto ad un raggio usato dai poliziotti interstellari (che l'avevano raggiunto dopo anni di caccia infruttuosa) per controllare il suo cervello. Mi scusi se scherzo, capisco che non dovrei. Ma vede, io resto dell'idea che non sia saggio sputare con disprezzo sulle versioni ufficiali, con l'aria di dire "sono furbo, io, non mi fregate", e nel frattempo mettere sul piatto le ipotesi meno probabili. Quelle, fra l'altro, che mai nessuno potrà provare. Come si fa a provare che la CIA abbia fatto il lavaggio del cervello ad Andreas? Secondo lei lasciano in giro tracce, quando fanno queste cose? Resto dell'idea che uno dovrebbe scartare le ipotesi ufficiali solo se PALESEMENTE deboli.

onurb

Ven, 27/03/2015 - 14:51

Ausonio 10.34. Ho l'impressione che il copilota non sia l'unico ad essere fuori di testa.

onurb

Ven, 27/03/2015 - 14:55

sbrigati 10.16. Ma a lei una discesa a 3.000 ft al minuto e a 400 kts sembra forse una picchiata lenta? L'Airbus mica è un aereo acrobatico.

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Ven, 27/03/2015 - 14:59

@salrandazzo - lei passa da un estremo all'altro. Un'ipotesi può essere credibile (in quanto possibile) ma falsa. Se mi tira in ballo il carcere, gli alieni e Gesù, allora stiamo scherzando vero? Il fatto che una cosa non si possa provare non vuol dire che non sia successa o che non possa essere successa (meglio usare il condizionale in questi casi). Lei sa che almeno 8 omicidi su 10 sono irrisolti nel Regno Unito? Ovvero non hanno colpevole. Che vuol dire questo che questi 8 omicidi, in quanto non si possono provare, non sono avvenuti? C'e' un vizio di logica a mio avviso a pensare così.

onurb

Ven, 27/03/2015 - 15:08

edo1969. Ho fatto il pilota per 31 anni e posso garantire che un matto ai comandi di un aereo solo se incatenato lontano dagli stessi non può provocare un disastro. Faccio un esempio banale: durante la fase di atterraggio condotto da me il copilota decide, nei secondi finali dell'avvicinamento, di dare una botta violenta in avanti o all'indietro al volantino: ci ammazziamo tutti.

onurb

Ven, 27/03/2015 - 15:13

Italia Nostra. Gli psicologi e gli psichiatri sono come gli economisti: a cose accadute te le sanno spiegare dalla rava alla fava.

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Ven, 27/03/2015 - 15:33

Onurb - tendo a concordare con lei. Quelli bravi sono pochi.

onurb

Ven, 27/03/2015 - 15:36

Italia Nostra 14.59. Mi scusi se mi inserisco nel suo dialogo con salrandazzo. Mi sembra che il suo ragionamento sia un po' fuorviante. D'accordo con lei che se ci sono 8 morti ammazzati, ci devono essere anche i responsabili. Ma ciò non significa che devo andare a fantasticare su chi sono gli assassini e fare ipotesi possibili ma inverosimili. Un'ipotesi deve avere anche dei riscontri oggettivi. Se un PM dovesse ragionare in questo modo, qualcuno per la verità dà la sensazione di farlo, indagherebbe su mezzo mondo.

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Ven, 27/03/2015 - 15:55

Onurb - non c'è alcun problema. È un forum e il suo intervento è ben accetto. In linea di principio ha ragione, purtroppo però (la chiami deformazione professionale la mia) quando muoiono 150 persone non si possono tirare le somme in 24/48 ore. Se lo facessero sarebbe poco professionale oppure potrebbe essere una cover Up.

Altaj

Ven, 27/03/2015 - 21:19

Strano che nessuno abbia ancora tirato fuori la CIA o il Mossad, normalmente sono il condimento piú facile per tutte le minestre.

gpl_srl@yahoo.it

Sab, 28/03/2015 - 08:28

Franco da Trier, grande collaborazionista della germania in pensione a Trier, asserisce che definire il copilota un pazzo è cosa assurda! ha ragione ! è semplicemente un assassino meritevole solo di ricevere una medaglia al valore dello Spiegel cosi come l' avrebbero ricevuta quei volgari assassini che gestivano campi di sterminio durante la guerra: questo povero pilota in effetti si è accontentato di condannare a morte solo 149 esseri umani e questo secondo il franco transnazionale, non è sintomo di pazzia ma solo di lungimirante saggezza

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Sab, 28/03/2015 - 08:42

Alataj - Per lanciare accuse ci vogliono delle prove o quanto meno indizi, quest'ultimi per formulare ipotesi. Non si può chiamare in causa la CIA o il Mossad così, tanto per. A proposito della CIA va detto che è tutt'ora un'agenzia non costituzionale. Infatti la costituzione americana prevede l'Office for the Naval Intelligence ma non la CIA che era ed è tutt'ora un'anomalia americana. Quanto all'Europa, i servizi dei paesi ONU (ad eccezione del Mossad che fa quello che vuole) sono 'sezioni staccate' della Central Intelligence Agency.

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Sab, 28/03/2015 - 09:32

errata corrige - Intendevo dire Paesi OTAN (NATO) nel mio ultimo intervento.