"Aleppo è senza ospedali"

Continuano i bombardamenti sulla città. L'Oms accusa: "Tutte le strutture sono fuori servizio"

La città di Aleppo sta vivendo ore dolorosissime. Missili e bombe vengono lanciati sia da una parte che dall'altra. Nella parte orientale della città gli ospedali hanno subito forti danni. Secondo la direzione sanitaria della città e l'Organizzazione mondiale della sanità (Oms), tutte le strutture sono fuori servizio, mentre l'Osservatorio siriano per i diritti umani fa sapere che alcune strutture sono ancora funzionanti, anche se molti residenti hanno paura a utilizzarle a causa dei bombardamenti.

"Questa distruzione di infrastrutture essenziali per la vita lascia il popolo assediato, compresi tutti i bambini, gli anziani e le donne, senza alcuna struttura sanitaria che offra cure in grado di salvare vite evitando loro di morire", afferma la direzione sanitaria di Aleppo in una dichiarazione inviata a Reuters da un funzionario dell'opposizione. La rappresentante dell'Oms in Siria, inoltre, Elizabeth Hoff, ha riferito che un gruppo di agenzie umanitarie guidate dall'Onu che ha base in Turchia oltre il confine "ha confermato oggi che tutti gli ospedali di Aleppo est sono fuori servizio".

L'avanzata dei russi e dei governativi è iniziata martedì, proprio quando la tv di Stato siriana ha riferito che l'aviazione aveva preso di mira "roccaforti e depositi di rifornimento di terroristi" ad Aleppo. Mosca sostiene di avere compiuto raid aerei solo in altre parti della Siria.

Nel frattempo, l'America ha condannato i raid aerei che hanno colpito ospedali ad Aleppo est e ha invitato la Russia a procedere a una de-escalation. "Gli Stati Uniti condannano nei termini più forti questi orribili attacchi contro infrastrutture mediche e lavoratori umanitari", afferma la consigliera per la sicurezza nazionale della Casa Bianca, Susan Rice, aggiungendo che "non ci sono scuse per queste azioni efferate". Rice chiede anche "l'immediata cessazione dei bombardamenti".

Commenti

congonatty

Sab, 19/11/2016 - 22:13

Detto ciò non si capisce per quale motivo esistano dei profughi.

gcf48

Dom, 20/11/2016 - 00:06

c'è un sito sputnik di evidente origine russa che ribatte tutte queste accuse. è utile sentire anche l'altra campana.

mila

Dom, 20/11/2016 - 05:37

La dimostrazione che le armi russe sono piu' precise di quelle americane. Infatti riescono a colpire sempre solo ospedali.

Tobi

Dom, 20/11/2016 - 09:46

si dica chiaramente che la guerra in Siria e la distruzione di tante città tra cui Aleppo è stata voluta dall'amministrazione Obama che vi ha introdotto orde di mercenari terroristi. L'OMS, l'ONU e la NATO, che fanno da altoparlante a favore esclusivo della suddetta cricca di Washington dicano la verità sui reali responsabili della distruzione della Siria. Ormai le cose si sanno. E' una vergogna che i giornali e telegiornali ripetano la solita solfa che è tutta colpa di Assad e della Russia sua alleata. Questi ultimi si stanno semplicemente difendendo dai terroristi mercenari armati e protetti dagli USA. La guerra è stata voluta dagli USA ed altri stati (canaglia) sia occidentali e sia arabi. I media corrotti raccontano la versione degli stati canaglia.

SAMING

Dom, 20/11/2016 - 09:54

Non so chi colpisce ospedali. Una cosa so, che nessuna struttura militare colpisce o colpirà obbiettivi che non hanno interesse strategico o militare o che non costituiscono un pericolo. Ne consegue che: 1) se l' ospedale è stato colpito da una strttura militare russa, turca, siriana o americana significa che l'ospedale costituiva un pericolo: 2) che è una consolidata abitudine dei mussulmani arabi di usare opedali o case private per nascondere armi e farne basi militari. Detto questo ogni altro commento è inutile.

Ritratto di stenos

stenos

Dom, 20/11/2016 - 10:11

Sono gli ultimi colpi di coda della politica estera usa. Ta non molto Tump sbaracca tutto.

Ritratto di Svevus

Svevus

Dom, 20/11/2016 - 10:18

Ma è in piccolo molto molto piccolo la dottrina Truman già utilizzata con successo e senza problemi dagli usa su Hiroshima , Nagasaki, Laos, Cambogia, Afghanistan, etc etc