Anche la principessa di Svezia fu molestata da Jean-Claude Arnault

Sembra che tra le vittime di Arnault, il fotografo francese accusato di molestie sessuali, ci sia anche la principessa Victoria di Svezia

Sembra che anche la principessa di Svezia, Victoria, sia stata molestata dal fotografo francese Jean-Claude Arnault.

Appena un mese dopo le denunce di molestie sessuali a carico di Harvey Weinstein, che hanno sconvolto Hollywood lo scorso ottobre e che il Giornale aveva raccontato, è spuntato un nuovo scandalo. Ad essere accusato di molestie o violenze sessuali è stato, questa volta il fotografo francese Jean-Claude Arnault, marito della poetessa Katarina Frostenson, membro dell'Accademia svedese che assegna il premio Nobel per la letteratura.

Lo scorso novembre, diciotto donne avevano accusato il fotografo di averle aggredite o violentate, tra il 1996 e il 2017, ma l'uomo ha negato le accuse. Ora Arnault è accusato anche di aver molestato l'erede al trono di Svezia, la principessa Victoria, secondo quanto riporta un il quotidiano svedese Svenska Dagbladet, che cita tre testimoni. Il fatto sarebbe avvenuto nel 2006, durante un evento all'Accademia, quando l'uomo ha palpeggiato la principessa, aiutata poi da una sua assistente che ha allontanato il fotografo con la forza. Dalla famiglia reale non è arrivato, però, nessun commento riguardo tale vicenda. Tuttavia è stato pubblicato un comunicato a sostegno del movimento anti abusi #Metoo.

A seguito dello scandalo tre membri dell'Accademia hanno lasciato subito il loro incarico, dopo che l'organizzazione aveva deciso di non rimuovere Katarina, moglie del fotografo, dal suo ruolo. La donna è quindi stata costretta, in seguito, a rassegnare le sue dimissioni, seguita dal presidente dell'Accademia, Sara Danius.

Tecnicamente le dimissioni non hanno valore perché l'incarico all'Accademia è a vita, ma i membri possono rifiutarsi di prendere parte alle attività. Per questo non è ancora chiaro cosa accadrà all'edizione del Nobel di quest'anno ed è possibile che, per la prima volta dalla Seconda Guerra Mondiale, l'assegnazione venga cancellata o postposta. La decisione verrà presa il tre maggio.

Commenti

diesonne

Lun, 30/04/2018 - 12:32

diesonne questo mal costume di molestie sessuali sta diventando un'epidemia globale-sembra un assalto alla baionetta