Australia: voragine lungo la costa inghiotte un campeggio

È accaduto tutto in pochi istanti. Un rumore assordante che ha inghiottito in pochi minuti terra, auto e tende

È accaduto tutto in pochi istanti. Un rumore assordante che ha inghiottito in pochi minuti terra, auto e tende. Una spaventosa voragine si è aperta sabato 26 settembre lungo la Sunshine Coast del Queensland, in Australia. La spiaggia è sprofondata trascinando con sè tutte le auto nelle vicinanze e anche un campeggio. L'accampamento è stato evacuato in tempo e secondo la polizia locale non ci sarebbero vittime, ma solo dei feriti. La voragine è larga 150 metri e profonda 3.

Ma cosa è accaduto esattamente lungo la Sunshine Coast del Queensland? La causa del disastro è un fenomeno noto come sinkhole, letteralmente buco sprofondato, e consiste in uno sprofondamento repentino del suolo a causa della presenza di cavità carsiche: tunnel sotterranei, che improvvisamente cedono, facendo sprofondare il terreno con qualsiasi cosa si trovi in superficie. "Le Sinkhole possono essere effetto di fenomeni di carsismo, e quindi naturali, con cedimento del tetto della struttura, ma anche artificiali e quindi indotte da un forse errato sfruttamento del terreno fondale da parte dell’uomo. Quando si parla di doline, inghiottitoi, siamo in presenza di fenomeni naturali di erosione delle rocce calcaree o di origine comunque carbonatica causata o da variazioni considerevoli della falda freatica, di profondità, oppure dall’infiltrazione di acqua per percolazione che reagisce con la roccia carbonatica", infine spiegano dal centro meteo italiano.