Bataclan, uno dei kamikaze ex autista di bus

Samy Amimour, uno dei kamikaze del Bataclan, era stato autista di autobus della Ratp, la compagnia del trasporto pubblico parigina

Come riferisce Bfm-tv Samy Amimour, uno dei kamikaze del Bataclan aveva fatto l'autista di autobus della Ratp, la compagnia del trasporto pubblico parigina, fino alle sue dimissioni nel 2012. Due anni fa si era recato in Siria. A raccontarlo sono stati tre suoi familiari, fermati dalla polizia nella loro casa di Bobigny, nella periferia nord orientale della capitale francese.

Nato a Parigi nel 1987, Amimour era stato posto sotto controllo giudiziario nel 2012 per i suoi legami con gruppi terroristici e in relazione al suo tentativo (fallito) di recarsi in Yemen. Ricercato dal 2013 per aver violato i termini del controllo giudiziario, nei sui confronti era stato emesso un mandato di cattura internazionale.

Commenti
Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Lun, 16/11/2015 - 15:52

Io insisto, visto che oggi non mi pubblicano. Regge ancora l'alibi del rifiutato da NOI e gettato fra le braccia dei terroristi? La Francia gli ha dato tutto, che altro c'era da fare?

Ritratto di giordano

giordano

Lun, 16/11/2015 - 15:56

bene, ora l'hanno trovato

Ritratto di floki

floki

Lun, 16/11/2015 - 17:05

Quando finirete di chiamare questa feccia "Kamikaze"? Come si può confondere questi animali con gli eroici militari nipponici?

Ritratto di Antero

Antero

Lun, 16/11/2015 - 18:01

... concordo con il lettore Floki, questo nobile appellativo non compete loro !

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Lun, 16/11/2015 - 18:24

Concordo non dobbiamo più chiamarli kamikaze, loro sacrificavano la propria vita in battaglia contro soldati armati di tutto punto e non contro giovani ragazzi e ragazze che si stavano svagando dopo una settimana di studio o di lavoro. Una parola che li qualifichi appieno per me non è ancora stata inventata.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 16/11/2015 - 19:02

bravi francesi, bravi ! li fate pure lavorare.... e perchè no? li lasciate pure fare terroristi in casa vostra!! eh si, l'islam non va mai contrastato! co....ni!!! :-) questa è la mentalità di sinistra!!!

ziobeppe1951

Lun, 16/11/2015 - 19:39

Ci mancava facesse il pilota di air france

pastiglia

Lun, 16/11/2015 - 20:39

Concordo con quanto scritto da @floki.

An64

Lun, 16/11/2015 - 22:44

Altro che poveretti senza lavoro, questo il lavoro l'aveva e pure buono. Si è licenziato per andare in Siria ad addestrarsi, ma vi rendete conto ? Quante caz.... ci raccontano i nostri politici buonista ....

sacrivalori

Mar, 17/11/2015 - 08:46

Grande floki!!! Finalmente qualcuno che ha sottolineato l'inammissibile accostamento tra questi sudici vigliacchi terroristi e gli eroi nipponici che, per il loro coraggio, venivano rispettati addirittura dai propri nemici! Ma tornando a quei sudici assassini di Parigi....non ci avevano detto, i vari benpensanti, che si tratta di gente disperata che trovandosi emarginata e disoccupata, si è gettata nelle file dell'ISIS? Forse in Francia gli autisti della Ratp di fede islamica vengono costretti a lavorare senza percepire stipendio? Perciò quel rifiuto umano si sentiva emarginato?? Il vero problema non è l'ISIS, ma la nutrita schiera di ipocriti buonisti fiancheggiatori su cui l'organizzazione può contare in Europa!