Bruxelles, l'attentatore aveva una bomba piena di chiodi

Il jihadista aveva preparato una bomba per uccidere il maggior numero di persone possibili. Ma è stato fermato dai militari

Ancora una volta, i jihadisti hanno provato a colpire l'Occidente. Lo hanno fatto a Bruxelles, già martoriata degli attacchi del 22 marzo del 2016. Ieri un terrorista dello Stato islamico ha provato a farsi esplodere nella stazione centrale della capitale belga. Secondo quanto fa sapere la radiotelevisione fiamminga Vtr, il miliziano che ieri ha provato a farsi esplodere nella stazione centrale di Bruxelles aveva una bomba piena di chiodi per causare il più alto numero possibile di vittime. Il suo piano però è stato fermato dalla polizia, che lo ha freddato, come ha spiegato il ministro dell'Interno belga: "Grazie alla risposta rapida, i militari hanno impedito un atto di grande portata".

L'identità dell'attentatore di Bruxelles

Il jihadista che ieri ha provato a portare la morte nel cuore dell'Europa sarebbe noto alle autorità belghe. Lo ha affermato il ministro dell'Interno, Jan Jambon, secondo quanto riportano i media locali.

L'individuo, che portava uno zaino, avrebbe causato ieri una piccola esplosione all'interno della stazione poco prima delle 20,45. Secondo il portavoce della procura federale, l'incidente è trattato come "atto terroristico". L'uomo è stato neutralizzato dai militari presenti sul luogo, non dalla polizia federale come si riteneva in un primo momento. In seguito l'attentatore è stato dichiarato deceduto. Secondo quanto riporta il sito online della Libre Belgique, il ministro dell'Interno Jambon ha affermato che l'identità dell'individuo è conosciuta. Jambon ha precisato che nelle sue intenzioni, l'attentatore progettava di far esplodere una "grande bomba", ma che infine l'esplosione è stata piccola. Jambon ha anche sottolineato che il rapido intervento dei militari ha impedito un atto di più ampia portata. Secondo quanto scrive La Libre Belgique, l'ordigno sarebbe stato una bomba a chiodi.

Commenti
Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Mer, 21/06/2017 - 09:29

E poi mi venite a dire che non bisogna odiare l'islam? Ma fatemi il piacere. E' l'islam che odia noi tutti, gli infedeli, quindi mi sembra giusto, doveroso ricambiare tale sentimento. Punto

cgf

Mer, 21/06/2017 - 09:34

Già da ieri sera lo hanno subito definito terrorista e non psicopatico sul quale vi saranno ulteriori approfondimenti (che puntualmente non arrivano), qualcosa sta cambiando?

nopolcorrect

Mer, 21/06/2017 - 10:08

Che bella l'integrazione, che bella l'accoglienza, che bello dare la cittadinanza a cani e porci!

Fjr

Mer, 21/06/2017 - 10:42

Uno di meno e una tacca in più,con questi non c'è altro modo

Ritratto di nowhere71

nowhere71

Mer, 21/06/2017 - 10:42

Voi del giornale la dovete finire con questo accanimento xenofobo!! I chiodi, il martello, e gli altri attrezzi della risorsa vigliaccamente neutralizzata erano per riparare la Chiesa della Beata Misericordia di Bruxelles!

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mer, 21/06/2017 - 11:01

Nulla dies sine linea. Tutti i giorni un attentato. Ma la cosa importante è non cedere all'islamofobia...

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mer, 21/06/2017 - 12:13

Azz... Ha deluso tutti i sinistri nostrani. Non è riuscito nell'intento.