Bruxelles, l'attentatore proveniva da Molenbeek

Oussama proveniva dal quartiere a maggioranza musulmana di Bruxelles. Noto per reati a sfondo sessuale

Sono ancora pochissime le informazioni riguardanti l'attentatore di 36 anni che ieri sera ha provato a portare la morte a Bruxelles. Ciò che si sa fino ad ora è che il jihadista, che secondo la Derniere Heure si chiamava Oussama, proveniva da Molenbeek (Guarda il video della casa del presunto jihadista), il quartiere a maggioranza musulmana di Bruxelles da dove provenivano anche alcuni componenti della cellula che colpì Parigi con una serie di attacchi coordinati il 13 novembre del 2015 (Guarda il reportage de Gli Occhi della Guerra). Tra di loro anche Salah Abdeslam, che verrà poi arrestato proprio a Molenbeek il 18 marzo del 2016. Nel quartiere, secondo quanto fanno sapere i media locali, sono in corso perquisizioni.

Secondo il quotidiano De Tijd, l'attentatore era noto alla polizia per reati a sfondo sessuale mentre per la Libre Belgique era noto per spaccio di droga.

Eric Van der Sypt, procuratore federale specializzato in terrorismo, ha spiegato la dinamica esatta dell'attacco di ieri: "Ieri alle 20:39 un uomo è entrato alla stazione. È passato dalla sala della biglietteria, poi è sceso in direzione dei viaggiatori che si trovavano ai piedi della scalinata. Alle 20:44 ha preso la valigia gridando e ha provocato un'esplosione parziale. Per fortuna, nessuno è rimasto ferito. La valigia - ha proseguito - ha preso fuoco immediatamente. L'uomo ha allora abbandonato il bagaglio in fiamme ed è sceso sul binario inseguito da un ferroviere. Intanto, la valigia è esplosa una seconda volta, più violentemente. Conteneva chiodi e bombolette di gas. L'attentatore, ha proseguito il magistrato, è poi risalito nella hall scagliandosi contro un soldato e gridando 'Allah Uakbar'. "Il militare ha immediatamente aperto il fuoco colpendolo a più riprese. L'individuo è morto sul posto in seguito a queste ferite. Non portava cinture esplosive".

Bruxelles, il commento del ministro dell'Interno

Jan Jambon, ministro degli Interni belga, ha detto: "Sono felice di aver mantenuto i militari per strada. Purtroppo, abbiamo bisogno di eventi come questo per rendersi conto che è stata una buona decisione. Il peggio è stato evitato, poteva essere una strage".

Commenti
Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mer, 21/06/2017 - 10:48

Oussama, nome tipicamente belga di un belgicissimo cittadino. Di seconda o, magari, terza generazione. La concessione dello ius soli continua a dare i suoi frutti quotidiani...

Ritratto di Pajasu75

Pajasu75

Mer, 21/06/2017 - 11:29

Si ringrazi pure lo Ius-Soli!

alkhuwarizmi

Mer, 21/06/2017 - 11:55

La deformazione ideologica dell'asservimento all'Islam "religione di pace" è tale da relegare questi casi di terrorismo islamico al novero di atti sconsiderati di un soggetto con problemi psichici, uno squilibrato, un pazzo. Molenbeek, una fucina di terroristi ed aspiranti tali.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mer, 21/06/2017 - 12:06

@Memphis35 - se ti rivolgi ai sinistri è come parlare al vento. Cocciuti come ciucci, negheranno sempre.

baronemanfredri...

Mer, 21/06/2017 - 12:22

QUESTO QUARTIERE E' LA FOGNA DEGLI AMICI DI DON CICCIO L'ARGENTINO DI DON PEREGO E SINISTRI ITALIANI.

Ritratto di makko55

makko55

Mer, 21/06/2017 - 12:24

Arresti preventivi......... punto !

Ritratto di Vogelspinnen-ChrisLXXIX

Vogelspinnen-Ch...

Mer, 21/06/2017 - 12:44

Reati sessuali... Droga? Impossibile. Gli Islamici sono persone of utmost integrity, come direbbero gli yankee o i bevitori di tè.

Ritratto di stenos

stenos

Mer, 21/06/2017 - 13:05

Invidioso il pd molenbeek la vogliono anche da noi.

Ritratto di Pippo1949

Pippo1949

Mer, 21/06/2017 - 13:11

Ma questo quartiere (Moulenbek) non viene mai derattizzato ???

AndyFay

Mer, 21/06/2017 - 13:22

Andate a Molenbeek, avrete un'idea di come saranno molte città italiane tra qualche anno. Andateci se siete un po' confusi e non avete le idee chiare in merito allo ius soli. Può servire.

Malacappa

Mer, 21/06/2017 - 13:38

Stavolta per lo meno e' morto solo lui,non ci manchera'

Ritratto di bandog

bandog

Mer, 21/06/2017 - 13:57

Speriamo che gli abbiano dato lo jus soli europeo se no chi li sente gli insulti contro i magrebini muslims!

nopolcorrect

Mer, 21/06/2017 - 14:45

Ma ohibò, Oussama era un vero belga, un cittadino belga, ci spiegherà stasera Mentana....certo, certo...