Buk, il missile terra-aria che abbatte gli aerei

Sviluppati dall’Unione Sovietica, i Buk abbattono qualsiasi aereo che voli entro una quota di 14 km ed ad una distanza massima di 30 km

Sia le forze armate ucraine sia ovviamente quelle russe sono dotate del sistema missilistico anti-aereo "Buk". Si tratta di una classe di missili terra-aria sviluppati dall’Unione Sovietica e dalla Federazione Russa per abbattere qualsiasi oggetto volante, da un aereo a un drone, che voli entro una quota di 14 chilometri ed ad una distanza massima di 30 chilometri.

Il sistema denominato in codice Nato SA-11 "Gadfly" (Tafano) è trasportato su lanciatori quadrupli montati su sistemi semoventi cingolati. È entrato in servizio nell’attuale versione nel 1980. Kiev ha accusato i separatisti di aver usato il Gadfly, fornito dai russi, per abbattere il jet mentre i filorussi negano di avere in dotazioni armi di tali potenza. Non è chiaro se uno di questi sistemi delle forze armate di Kiev fosse schierato anche in Crimea (o nelle due repubbliche separatiste di Donetsk e Lugansk) e potrebbe essere finito in mano ai filorussi.

Le dimensioni del sistema, basato oltre che sul lanciatore semovente su un secondo cingolato di comando e un radar, lo rendono difficilmente occultabile ai satelliti.

Commenti

angelomaria

Gio, 17/07/2014 - 19:36

NO COMMENT GRRRRRR

Raoul Pontalti

Gio, 17/07/2014 - 20:29

Ma di BUK ne esistono diversi modelli che a differenza di molte automobili non si distinguono solo per la livrea...