Canada, ministra si dimette dopo lo scandalo Trudeau

Ha deciso di dimettersi dopo che sono iniziate ad emergere le accuse nei confronti di Trudeau che avrebbe fatto pressioni su di lei per evitare un'inchiesta su di lui

Jody Wilson-Raybould ha rassegnato le sue dimissioni dopo che i media canadesi hanno iniziato a far trapelare la notizia secondo cui le pressioni di Trudeau per evitare un'inchiesta sullo scandalo che lo ha coinvolto sarebbero arrivate fino a lei. Non ci sono state dichiarazioni in merito alle dimissioni della ministra, che era attualmente in forze al ministero dei veterani. Trudeau si è definito "Sorpreso e rammaricato" per la rinuncia della Raybould, la stessa non ha detto espressamente che le sue dimissioni arrivano dopo la diffusione della notizia di un suo possibile coinvolgimento nella faccenda di Trudeau.

Il premier, dopo aver saputo di alcune indagini partite nei suoi confronti per "Aver favorito una ditta amica", avrebbe fatto pressioni sulla Raybould per mettere tutto a tacere. Lui avrebbe voluto che l'inchiesta penale fosse convertita in amministrativa. L'inchiesta riguardava il gigante delle costruzioni canadesi Snc-Lavalin, rea di aver pagato tangenti in Libia mentre era Gheddafi al comando.

Commenti

cgf

Mer, 13/02/2019 - 12:41

Sorpreso e rammaricato significa sollevato e contento delle dimissioni, e [spera] che non arrivino a lui

Divoll

Mer, 13/02/2019 - 20:20

Ministro, si dice ministrO !!!