Cantante lirica inventa l'Inno d'Italia: gelo al Ferrari Day di Daytona

La cantante lirica dimentica le parole dell'inno di Mameli. Figuraccia al "Ferrari Day" che si è tenuto il 4 dicembre negli Stati Uniti

"Fratelli d'Italia... fratelli d'Italia". Una scena surreale è stata ripresa dalle tivù di tutto il mondo che si erano presentate al "Ferrari Day" di Daytona. Quello cantato domenica scorsa nella città della Florida è senza alcun dubbio il peggior Inno di Mameli mai cantato nella storia. Strofe inventate, parole storpiate e silenzi imbarazzanti hanno così macchiato il nostro inno creando un imbarazzo senza precedenti durante il "Ferrari Day" (guarda il video).

l tifosi della Ferrari sono infuriati. Sui social network fioccano attacchi brutali e insulti. Non solo la stagione si è chiusa senza alcuna vittoria. Ma persino l'immagine del Cavallino rampante viene messa in discussione. Succede a Daytona, durante la grande festa per la prima edizione delle Finali Mondiali organizzate negli Stati Uniti. C'è tutt la Ferrari al completo. Kimi Räikkönen e Sebastian Vettel scendono in pista per lustrare gli occhi dei fan. Danno spettacolo e si prendono tanti applausi. Peccato che a guastare la giornata, soprattutto dei telespettatori che seguono l'evento da casa, è la performance dell'Inno di Mameli.

La cantante lirica, chiamata apposta per l'occasione, dimentica clamorosamente le parole dell'Inno d'Italia. Salta le parole, cambia le strofe a più riprese e si inventa completamente termini che in italiano sono del tutto incomprensibili. Sugli spalti, ad assistere allo scempio dell'Inno di Mameli, ci sono anche i vertici della Ferrari. La protesta infiamma subito sui social network.

Commenti
Ritratto di gzorzi

gzorzi

Mar, 06/12/2016 - 10:43

Se è per questo anche molti "italiani" non sanno l'inno, quindi ci che ci stupiamo? Anzi, qualcuno non lo riconosce neanche, visto che lo vorrebbe cambiare.

evuggio

Mar, 06/12/2016 - 11:40

La colpa è SOLO di chi l'ha ingaggiata. Nome cognome e una bella causa per danni di immagine. O abbiamo finito gli avvocati?

il_viaggiatore

Mar, 06/12/2016 - 11:43

Perché, la Ferrari è italiana? Non è forse una costola di FCA, quella con le sedi in UK e Paesi Bassi? E adesso vi meravigliate?

aitanhouse

Mar, 06/12/2016 - 11:45

ragazza volenterosa con una voce discreta; gli imbecilli sono altri.....

ziobeppe1951

Mar, 06/12/2016 - 11:48

gzorzi...10.43...hai ragione...non lo conosco e lo vorrei cambiare

Ritratto di bovino

bovino

Mar, 06/12/2016 - 11:50

Fantastico... come l'immenso Enrico Pallazzo !!

uberalles

Mar, 06/12/2016 - 12:55

Per forza, ha vinto il NO!!! Altrimenti avremmo potuto mandare la Boski ad intrattenere il pubblico, avvolta nel Tricolore...

Fjr

Mar, 06/12/2016 - 13:15

@bovino,grandissimo Pallazzo grazie per avermelo ricordato, quella scena è davvero da sbellicarsi,e comunque un cavallino zoppo solo un'inno così può accompagnare

Gaby

Mar, 06/12/2016 - 13:38

Potevano fare cantarlo da Lapo Elkann...

27Adriano

Mar, 06/12/2016 - 13:50

Complimenti per la bella voce della ragazza. Non so cosa abbia cantato, ma neppure i "caproni" (con rispetto per gli Ovini) che hanno ingaggiato la cantante avevano le idee molto chiare...

8

Mar, 06/12/2016 - 14:22

Da ingaggiare per il 2 giugno !

cir

Mar, 06/12/2016 - 14:43

eppure non riesco a capire il perche'. tutte le volte che sento l'inno mi viene il vomito..

Ritratto di Nahum

Nahum

Mar, 06/12/2016 - 17:54

Forse è andata in panico Non è la prima volta che capita

sparviero51

Mar, 06/12/2016 - 17:57

SAREBBE ORA DI CAMBIARE ANCHE QUESTA " TARANTELLA" SPACCIATA PER INNO NAZIONALE E CON TESTO MENAGRAMO !!!

foxy71

Mer, 07/12/2016 - 02:21

AMERICANI!

Beaufou

Mer, 07/12/2016 - 09:18

Toh, per cantare l'Inno nazionale italiano in America vanno a scegliere una cantante cinese, fra l'altro un po' smemorata. Forse costava meno della Veronica Ciccone...Ahahah. È la globalizzazione, bellezza, suppongo. Ri-ahahah. Ma non è morto nessuno, ridiamoci su.

rocky999

Mer, 07/12/2016 - 12:46

Si, vabbè sarà sicutamente andata in panico. Poteva portarsi dietro uno spartito con le parole, è americana e sarebbe stato più che comprensibile. Che figuraccia, non la invidio.