Venticinque morti in un attentato alla Cattedrale copta al Cairo

Uccisi donne e bambini. Cristiani e musulmani in piazza: "Siamo fratelli, nel nome del Corano e del Vangelo"

Manca ancora una rivendicazione, ma sono già almeno ventidue i morti al Cairo, dove un'esplosione è avvenuta appena fuori dalla cattedrale dei copti, nella zona di Abbasiya.

Non è ancora chiaro che cosa sia avvenuto e a riferire le notizie sono fonti di sicurezza, con la zona cordonata e diverse ambulanze sul posto. Ma il bilancio parziale è confermato dal ministero della Sanità, sicuro anche del fatto che i feriti siano almeno 35.

La chiesa di San Marco è il luogo di culto principale dei cristiani copti e qui risiede papa Tawadros II. La bomba che è esplosa, un ordigno rudimentale, sarebbe stata collocata in una cappella adiacente al muro esterno della cattedrale.

Molte donne e bambini tra le vittime, arrivati a San Marco per la messa domenicale.

Una manifestazione spontanea si è radunata questa mattina nel quartiere, dopo l'attentato, scandendo slogan che invitano il Paese all'unità. "Nel nome della religione, siamo cittadini egiziani, musulmani e cristiani", e ancora "nel nome del Vangelo e del Corano, saremo fratelli per sempre", scandiscono gli slogan della piazza.

Commenti
Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Dom, 11/12/2016 - 12:09

Siamo fratelli, i Caini da una parte e gli Abeli dall'altra.

Ritratto di nando49

nando49

Dom, 11/12/2016 - 12:14

E noi gli diamo il permesso di costruire moschee. Poi il massimo della cretineria è quello di non fare cose che urtano la sensibilità degli islamici.

blackindustry

Dom, 11/12/2016 - 12:16

Sembra la solita bufala, impossibile, l'Islam e' religione di amore e pace...

Ritratto di lettore57

lettore57

Dom, 11/12/2016 - 12:23

Chissa che starà facendo il comunista vestito di bianco

sibieski

Dom, 11/12/2016 - 12:35

i mandanti sono tutti amichetti sauditi e qatariori amici degli amici di Obama?

steacanessa

Dom, 11/12/2016 - 12:50

Nel nome del Vangelo siamo fratelli, nel nome del corano i cristiani sono carne da macello. Basta con le falsità dell'islam pacifico! Maometto era un guerriero allevatore di cammelli che si è fatto una religione per spingere i suoi conterranei alla guerra.

venco

Dom, 11/12/2016 - 13:39

Le notizie di cristiani uccisi nelle loro chiese son di secondo piano, non fanno notizia.

Ritratto di ezekiel

ezekiel

Dom, 11/12/2016 - 13:39

"Siamo fratelli, nel nome del Corano e del Vangelo" Però stranamente (si fa per dire) le vittime di questo attentato sono cristiane, non musulmane. Come mai l'attentato non è avvenuto in una moschea visto che siamo fratelli?

baronemanfredri...

Dom, 11/12/2016 - 14:21

NOI LI ACCOGLIAMO E GLI DIAMO LAVORO COME ES. DITTE EDILI O DI PULIZIA. IL TUTTO PERCHE' LE DITTE ITALIANE VOGLIONO DI PIU'. QUESTA E' L'ACCOGLIENZA, IL BUONISMO DI QUELLO CHE SI CHIAMA MATTARELLA PRODI GENTILONI E BOLDRINI. ACCOZZAGLIA SAREBBE PIU' PULITA NEI RIGUARDI DELL'ITALIA

Ritratto di a-tifoso

a-tifoso

Dom, 11/12/2016 - 16:46

Grazie Hillary, grazie Obama, passate alla storia come boia degli europei e il fuggi fuggi di cristiani dal Medio Oriente.

Ritratto di robergug

robergug

Dom, 11/12/2016 - 16:47

Che strano... il Bergoglio non ha ancora niente da dire!

DuralexItalia

Dom, 11/12/2016 - 18:15

Le primavere arabe...

DuralexItalia

Dom, 11/12/2016 - 18:15

Le primavere arabe...dovevani portare la pace... invece...

DuralexItalia

Dom, 11/12/2016 - 18:15

Le primavere arabe...dovevano portare la pace... invece...

DuralexItalia

Dom, 11/12/2016 - 18:16

Pace Pace Pace... non si può morire così. Basta

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 11/12/2016 - 20:44

Ah, sono cristiani, non fanno notizia, neppure per il Papa.

Lorenzo1508

Lun, 12/12/2016 - 00:15

Cosa ci vorrà per convincere franceschiello di bianco vestito che questi che lui chiama fratelli sono solo bestie della peggiore specie? Non gli è bastato un 11 settembre? Non vede cosa accade in Africa? Ogni giorno centinaia di cristiani trucidati da quelle bestie!!! Bastaaaaa!!!!

agosvac

Dom, 09/04/2017 - 12:50

Forse il grande imam Al Tayyb invece di dire che è partecipe al dolore dei Cristiani dovrebbe dire ben altre parole e condannare senza "se" e senza "ma" il comportamento dei suoi fedeli in Allah che si comportano come belve sanguinarie uccidendo i Cristiani nel nome di un DIO che, al contrario, dovrebbe essere, a detta loro, misericordioso.