Commissione europea: 9 miliardi per l'emergenza profughi

La Commissione europea propone un piano di quasi 10 miliardi per far fronte all'emergenza migranti. Aiuti per il controllo delle frontiere e per la collaborazione con la Turchia

Sono 9,2 i miliardi che la Commissione europea stanzierà tra il 2015 e 2016 per fronteggiare la crisi dei rifugiati. La Commissione ha diffuso oggi un documento che fa il punto sui provvedimenti presi per fronteggiare l'emergenza migratoria. Nel documento si fa riferimento anche alla realizzazione degli hotspot in Italia e Grecia.

Per quanto riguarda la gestione delle frontiere la linea della Commissione e del presidente Jean-Claude Juncker è quella di collaborare con la Turchia con "una serie di misure concrete per lavorare insieme". Nella giornata di oggi il vicepresidente della Commissione, Frans Timmermans si è recato ad Ankara per presentare la bozza del piano tra Ue e Turchia. L'Unione mira a convincere Ankara a controllare meglio i suoi confini in cambio la Ue potrebbe pensare a rendere l'ottenimento dei visti più rapido per i cittadini turchi.

Commenti
Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mer, 14/10/2015 - 19:43

pensa te quanti soldi che ci spillano, visto di quanti miliardi dispongono. Mi sa che la crisi è tutta lì, partita da questa unione. Una macchina succhia soldi. Prelevano dalla parte buona e laboriosa per darla a chi gli pare, meno che ritornino nelle mani, da dove sono partiti.

korovev

Gio, 15/10/2015 - 11:15

considerando che si è già sentito parlare di dare un miliardo alla turchia, ossia a uno stato in via di islamizzazione e non membro dell'unione e che questi soldi (di tutti) vengono spesi da un organizzazione che gli immigrati sembra volerli, e che gheddafi ne chiedeva molti meno di miliardi e non li faceva passare per davvero, mi sento male.