Le compagnie aeree cambiano le regole: "Mai meno di due piloti in cabina"

Da Alitalia a Easyjet, diverse compagnie aeree tornano indietro e decidono di reagire imponendo la presenza continua e obbligatoria di due piloti nella cabina dei comandi

Cambio di rotta. Dopo la tragedia della Germanwings, adesso diverse compagnie aeree tornano indietro e decidono di reagire imponendo la presenza continua e obbligatoria di due piloti nella cabina dei comandi. La novità riguarda la low cost EasyJet, la canadese Air Transat, la low cost Norwegian Air Shuttle ha dato lo stesso annuncio:

"Quando un occupante lascerà la cabina di pilotaggio, dovranno comunque essere presenti due persone", ha spiegato il responsabile delle operazioni di volo della compagnia norvegese, Thomas Hesthammer.

Dopo gli attentati alle Torri gemelle di New York, Airbus aveva adottato nuove misure per garantire la sicurezza della cabina di pilotaggio, tra cui rafforzare la porta di ingresso e applicare misure contro le intromissioni. Le restrizioni erano state pensate per impedire atti di terrorismo, dirottamento o simili, ma non le azioni di un pilota stesso come è accaduto sul volo Germanwings.

Easyjet ha annunciato che a partire da domani due membri dell’equipaggio dovranno essere sempre nella cabina di pilotaggio: "La sicurezza dei passeggeri e dell’equipaggio è la priorità assoluta della Compagnia". Anche Alitalia ha deciso che ci saranno sempre due persone nella cabina di pilotaggio, si apprende da fonti aziendali.

Commenti

sergio_mig

Gio, 26/03/2015 - 20:20

Ciò significa che a bordo dovranno esserci 3 piloti al posto di due affinché, se un pilota va in bagno il terzo membro subentra in cabina di pilotaggio.

Luigi Fassone

Gio, 26/03/2015 - 20:45

Certo che se uno dei due piloti "esce pazzo" quando l'altro va al gabinetto e la cabina di pilotaggio resta come vuota,se l'aereo viaggia col pilota automatico su un oceano,è una cosa. é altra cosa se uno esce pazzo,l'altro è al WC,e si avvicinano le montagne. Se poi escono pazzi entrambi,allora la frittata è fatta.

salvatore40

Gio, 26/03/2015 - 21:03

Ora,ripristinano la regola,aurea,di non lasciare mai un pilota solo,da solo,solo con il suo cervello che va in tilt.C'erano stati almeno quattro casi del genere in precedenza.Le compagnie,i giornalisti,ce lo avevano comunicato? Manco pe' a capa,avrebbero allarmato la clientela,i profitti sarebbero scesi.Un pilota può essere addestrato quanto vuoi,ma resta sempre un essere umano,condizionato da fattori diversi,anche di tipo inconscio.Bastava far entrare una hostess avvenente...il copilota sarebbe uscito dai suoi pensieri funerei,nichilisti,distruttori,disumani.

GIANBAIT

Gio, 26/03/2015 - 21:54

RYANAIR lo fa da sempre - quando esce un pilota entra la capo hostes appositamente addestrata. Visto fare su quasi tutti i voli.

cgf

Gio, 26/03/2015 - 22:55

verranno forniti pappagalli in cabina, spesso vedi uno dei piloti, alcune volte entrambi a turno, che vanno in bagno, vietato avere bisognini?

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Gio, 26/03/2015 - 23:55

Si chiude sempre la stalla quando ormai i buoi sono scappati.

Ritratto di wilegio

wilegio

Ven, 27/03/2015 - 00:01

Meglio mardi che tai!

Ritratto di franco_DE

franco_DE

Ven, 27/03/2015 - 08:48

COME DISSI IO, UNO VA ALLA TOILETTA L'Altro solo potrebbe sentirsi male per lo meno lasciare una hostess con il pilota solo.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Lun, 27/07/2015 - 15:54

Cribbio! Tanto vale ripristinare la gloriosa contraerea Flack contro quei scorbutici piloti che credono di viaggiare su un tappeto volante degno di un confortevole salotto aristocratico.