Così la Cia creò l'Lsd per controllare le menti

Il programma della Cia aveva l'obiettivo di controllare la mente umana e alterarne la personalità. Ma alla fine servì solo a distruggerla

All'alba della Guerra fredda, l'Unione Sovietica fa paura agli americani. Così era iniziata negli Usa la caccia alle streghe, per scovare spie e controllare gli uomini.

Inoltre, per paura che la Russia mettesse a punto un'arma per controllare le menti degli individui e cambiarne il carattere, gli Stati Uniti giocarono d'anticipo e, con la collaborazione del chimico Sidney Gottlied, cercarono un modo per controllare gli esseri umani. Gottlieb, secondo quanto riporta il Corriere della Sera, aveva infatti accettato di guidare un programma segreto della Cia, che usava cavie umane, per sperimentare la nuova arma. Il chimico investì 240mila dollari per acquistare tutte le scorte di una nuova droga, l'Lsd, ritenuta efficace per la trasformazione della personalità umana, e inizia a sperimentarla nei centri di detenzione americani in Germania, Giappone e Filippine.

La Cia avrebbe scelto di operare fuori dal territorio Usa per due motivi: tenere gli esperimenti lontani dagli occhi americani e servirsi dei dati degli esperimenti nazisti. Poi, il chimico trasferisce gli esperimenti negli Usa, sperimentando l'Lsd su detenuti e malati psichiatrici.

I terribili esperimenti, che rovinarono molte vite, vennero scoperti alla fine degli anni Settanta, durante l'inchiesta sulle attività clandestine della Cia. Ma ora, questa storia è tornata alla luce, grazie al giornalista Stephen Kinzer, nel suo libro Poisoner in Chief.

Alla fine, il programma della Cia per controllare l'uomo servì al contrario ad alimentare le ribellioni degli anni Sessanta e Settanta, quando i giovani cercavano la libertà nella droga. L'Lsd rimase così un'arma capace solamente di distruggere le menti dell'umanità, senza poterle controllare o sostituirle.

Commenti

Demetrio.Reale

Gio, 12/09/2019 - 15:27

Che la diffusione di massa della droga, non solo dell'LSD, sia ascrivibile ai servizi segreti occidentali (non solo USA) è cosa arcinota da decenni. Charles Manson fu uno dei detenuti sottoposti proprio al programma MK ULTRA. Il corriere (o il giornalista americano autore del libro) hanno scoperto l'acqua calda. Solo un ingenuo può credere che le piazze di spaccio di tutta Italia, di tutta Europa, vengano rifornite tutti i giorni per migliaia di tonnellate da 4 balordi della mafia italiana o balcanica. Basta vedere quel che accadde in Russia negli anni'90 dopo il crollo del comunismo, fu letteralmente invasa dall'eroina. Paradossalmente la barbarie del socialismo reale li aveva protetti da una bestia perfino maggiore, quell'AIDS culturale cui è stato sottoposto l'occidente dalla "Beat Generation" in poi

michele lascaro

Gio, 12/09/2019 - 16:46

La CIA non ha inventato l'LSD. L'acido lisergico fu creato nei laboratori svizzeri Sandoz, negli anni '30 dal chimico Albert Hofman, che fu il primo a saggiarlo, correndo il rischio di morte. Ho conservato per anni la sua minuziosa descrizione della sintomatologia, pubblicata su una rivista medica della stessa Sandoz.

beowulfagate

Ven, 13/09/2019 - 06:38

Già che c'erano potevano farlo meglio.Oggi non dovremmo sorbirci Roger Waters.