"Così le élites europee vogliono islamizzare il Vecchio Continente"

Dopo quattordici anni Eurabia, il saggio di Bat Ye'or sul piano geopolitico di islamizzazione dell'Europa, torna in libreria. Per la scrittrice egiziana che ispirò Oriana Fallaci "le élites europee sognano ancora la fusione con il mondo musulmano"

Dal dialogo euro-arabo al Global Compact. A quattordici anni dalla prima edizione di Eurabia, la scrittrice anglo-egiziana di origini ebraiche Bat Ye'or, che ispirò anche Oriana Fallaci, torna a mettere in guardia da chi vorrebbe una saldatura tra Europa e mondo arabo per imporsi nello scacchiere mediorientale e internazionale.

Un’asse che oggi potrebbe nuovamente consolidarsi grazie alle migrazioni di massa che le Nazioni Unite puntano a regolarizzare attraverso il Global Compact: il documento presentato lo scorso dicembre alle Nazioni Unite, che mira ad una governance sovranazionale del fenomeno migratorio in uno scenario globale che non tiene più conto degli Stati nazione. Con la Commissione Ue e il Consiglio europeo che vorrebbero rendere vincolante per i Paesi membri il trattato che sancisce il “diritto a migrare”, Bat Ye’or accusa le istituzioni europee di continuare a promuovere l’islamizzazione del continente attraverso l’incentivo all’immigrazione dai Paesi musulmani. Un fenomeno che per l’autrice assomiglia di più ad una “invasione”, perché, chiarisce nella prefazione alla nuova edizione del libro, pubblicata da La Verità, “non si riferisce a una migrazione individuale e numericamente debole, ma a masse di persone che lasciano i loro luoghi di origine per andare insieme in altre regioni”.

L’obiettivo dei padri fondatori dell’Unione europea, spiega la scrittrice, era quello di creare, attraverso “ideologie umanitarie e pacifiste” come “multilateralismo, multiculturalismo, relativismo dei valori”, una “Europa unificata e senza confini, riconciliata con il mondo arabo” capace di “controllare il Mediterraneo e tenere a bada l'America e il blocco sovietico”. L’unione indissolubile di Europa ed Africa, si legge nel testo, avrebbe fornito garanzie ai “grandi mercati ed eliminato gli ostacoli dei nazionalismi locali all'unificazione dell'Europa e alla mescolanza”. L’esodo di massa dai Paesi musulmani verso il Vecchio Continente da una parte, e l’islamizzazione sempre più completa dei Paesi arabi con l’estromissione delle minoranze religiose storiche dall’altra, sono gli strumenti per generare questa “superpotenza euro-islamica”.

Gli appelli delle istituzioni Ue agli Stati membri per l’adozione del Global Compact, quindi, secondo l’autrice, sono da interpretarsi proprio alla luce del raggiungimento di quell’obiettivo: la fusione delle due sponde del Mediterraneo. “Questo Patto per la migrazione – accusa Bat Ye’or - è un assegno in bianco dato a un jihad pacifico, sicuro, ordinato e regolare, sponsorizzato da un califfato mondiale”. “Alcuni paesi occidentali si sono rifiutati di firmarlo, altri si sono affrettati ad aderirvi – spiega l’autrice - questo pacifico jihad migratorio è organizzato con la collaborazione di leader europei”. “Il Consiglio europeo – attacca ancora - lo sostiene finanziando una campagna di disinformazione per dimostrare che le radici dell'Europa si trovano nel Corano”.

Nel volume la scrittrice nata al Cairo ricostruisce le scelte politiche, a partire dal progetto francese della costruzione di un’alleanza geopolitica euro-islamica che contrastasse l’influenza americana in Medio Oriente, che hanno portato l’Europa a divenire preda del terrorismo islamista e a ripudiare la propria identità e le proprie radici giudaico-cristiane. Tutti ciò, secondo Bat Ye’or, ha ridotto l’Europa in frantumi e condotto all’attuale scontro tra popolo ed élites. I partiti sovranisti, che si fanno interpreti del sentiment popolare, continua l’autrice del volume edito da Lindau, rappresenterebbero un argine ai piani della leadership europea che ora cerca di correre ai ripari costringendo i Paesi membri dell’Ue “ad attuare le raccomandazioni del Global Compact on migration (…) incoraggiando l' arrivo ininterrotto di migranti africani”.

Difficile prevedere cosa ci riserverà il futuro. Quello che è certo, secondo la scrittrice, è che la “difesa delle libertà democratiche” passa attraverso la “lotta contro l'importazione della dhimmitudine da parte delle élite europee”.

Commenti
Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Mer, 12/06/2019 - 15:58

Assolutamente condivisibileq uanto scrive l'egiziana Bat Ye'or, così come condivido gli scritti di Oriana Fallaci in questa delicata materia. Se poi penso che anche la chiesa cattolica, soprattutto il suo capo in terra, assume comportamenti che mettono in difficoltà chi segue la dottrina cattolica riportata nelle sacre scritture, c'è da chiedersi quando la chiesa e il suo "capo" si occuperanno di diffondere il cattolicesimo in terra: forse alla calende greche? Qui mi fermo perchè sono, con molta pazienza e fede cattolica, una persona educata.

Una-mattina-mi-...

Mer, 12/06/2019 - 16:05

IL QUARTO REICH MONDIALISTA FARA' UNA FINE ANCOR PEGGIORE DEL TERZO

Andrea_Berna

Mer, 12/06/2019 - 16:22

Le quinte colonne di questo abominio hanno infestato i gangli vitali dello Stato e operano indisturbate in barba alle maggioranze parlamentari espresse democraticamente. E' li' che bisogna agire se si vuole davvero mettere un argine. AMmesso di essere ancora in tempo, cosa alquanto discutibile visto il tasso di crescita demografico dei "nuovi arrivati" al cospetto degli indigeni.

Amazzone999

Mer, 12/06/2019 - 17:10

Leggetelo, ora in versione aggiornata, è illuminante, almeno per me lo è stato. Vi consiglio pure di leggere il documentatissimo Qatar Papers, appena uscito in traduzione italiana presso Rizzoli. Vi permetterà di capire quali sono le dinamiche per islamizzare l'Italia con i finanziamenti del Qatar, con l'operato delle ONG, dei sedicenti centri culturali islamici e della rete delle moschee gestita dall'UCOII.

Valvo Vittorio

Mer, 12/06/2019 - 17:11

Le religioni monoteiste hanno capito, dopo millenni di lotta e con diversi martiri, di vivere una pace armata, ma non conflittuale! I facinorosi o irriducibili rimangono, ma il dio denaro agisce da calmante. La diffidenza permane, non si può avere tutto!

routier

Mer, 12/06/2019 - 17:16

"et portae inferi non praevalebunt adversus eam"! Parole profetiche. Le élites non sottovalutino le sacre scritture.

Riccardo111

Mer, 12/06/2019 - 17:21

Le Elite sono pazze e con loro i media venduti a cominciare in Italia da Repubblica e La7. Tanto in Europa hanno la sindrome da Castello medievale, per quanto sbandierano progressismo da tutte le parti poi si rintanano abilmente nelle loro ville lontane dai centri urbani che quasi ricorda il Medio Evo e le Signorie. Bel futuro stanno vendendo ai loro figli e le sfortunate generazioni future. Ameranno essere DHIMMI vivendo in Europa. E queste parole come DHIMMI per i Musulmani e GOYM per gli Ebrei non le può cancellare nessuno. E' come staccare le radici di un albero.

Giorgio Rubiu

Mer, 12/06/2019 - 17:23

Ma quale è il vero scopo delle élite europee nel voler ottenere questa "fusione con il mondo musulmano"? Cosa credono di guadagnarci in termini di cultura, civiltà, educazione ed igiene? Per principio non sono contrario a nessuna religione ma sono contrario alla imposizione delle stesse specialmente se ottenuta attraverso una subdola invasione che si trasformerà in una dittatura religiosa e culturale tendente alla distruzione di tutto ciò che non è consono al loro volere. E se ci liberassimo dell' élite di cui sopra prima che sia troppo tardi? Vogliono l'islamizzazione, vadano nei paesi islamici e ci rimangano. Non sentiremo la loro mancanza.

dallebandenere

Mer, 12/06/2019 - 17:31

Finirà come la storia insegna che debba finire.Male.

manfredi13

Mer, 12/06/2019 - 17:31

Io lo so come andrà a finire in Europa tra qualche anno.A causa dei globalisti,delle sinistre e di una Chiesa cieca, i nostri nipoti assisteranno e saranno attori incolpevoli di un bagno di sangue.

Hapax15

Mer, 12/06/2019 - 17:36

Chi ha un po' di sale in celabro se n'è avveduto sin dai primi anni Novanta.

Ritratto di Walhall

Walhall

Mer, 12/06/2019 - 17:38

Certo che le élites lo sognano, capeggiate dalle sinistre. L'islam non concede libertà senza freni e tanti abominii culturali occidentali attuali che rendono difficile il controllo sociale, se non pericoloso perché si fanno emergere molte verità scomode su chi realmente domina il mondo. L'islam fu il sogno dei nazisti, Stato forte e religione virile=dominio e obbedienza totale. Questi esempi sono palesi in oriente, vedasi in Iran. L'unica cosa che le sinistre non hanno fatto i conti è che le femministe, gay, lesbiche, trans, se questi vinceranno, non faranno una bella fine, come lo fu con il nazismo.

Ritratto di Wildcat

Wildcat

Mer, 12/06/2019 - 17:58

Semplicemente l'islam è da considerarsi, in punta di Costituzione, illegale in Italia. L'articolo 8 infatti recita:"Tutte le confessioni religiose sono egualmente libere davanti alla legge [cfr. artt. 19, 20]. Le confessioni religiose diverse dalla cattolica hanno diritto di organizzarsi secondo i propri statuti, in quanto non contrastino con l'ordinamento giuridico italiano. I loro rapporti con lo Stato sono regolati per legge sulla base di intese con le relative rappresentanze". Ora: la sharia mi sembra percettibilmente in contrasto con l'ordinamento giuridico italiano e non mi risulta siano state stipulate intese tra lo Stato italiano e l'islam. Punto.

lappola

Mer, 12/06/2019 - 18:01

Il 99,9% della responsabilità se la devono dividere il papa e il pd. Quindi Italiani, tenete bene a mente questo. e visto che per il vaticano votano altri, almeno per l'Italia scegliete chi volete ma non le sinistre.

perilanhalimi

Mer, 12/06/2019 - 18:27

Non e` solo l` Elite Europea, c` E` anche I partito democratico Usa col New York Time e l` omnipresente Soros e ovviamente lo Stato Vaticano con I suoi giornali....tutti per l` Islam, per l` immigrazione massiva e guarda caso contro Israele ....ma noi da Israele dobbiamo solo imparare ....loro e` dal 1919 che hanno a che fare con l` Islam!!!!

perilanhalimi

Mer, 12/06/2019 - 18:30

Pazzesco nonostante I morti del bataclan I KattoIslamoKomunisti continuano impunemente l` opera di islamizzazione . E` semplice chi non e` d` accord con loro e` semplicemente un fascista o in ignorante razzista degno compare del mostro Salvini!!!

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Mer, 12/06/2019 - 18:31

Eurabia ? Ma certo, è quello che vuole bergoglio.

SAMING

Mer, 12/06/2019 - 18:46

E' provato dalla Storia che quando popolazioni culturalmente più arretrate entrano in contatto con popolazioni culturalmente più avanzate, quest'ultime, anche se soggiacate militarmente, trasmettono alle prime buona parte della loro cultura.(vedi civiltà romana barbari). Purtroppo il travaso, oggi, non è più così automatico perchè ci sono interessi enormi per entrambe le parti chde le spinge ad odiarsi reciprocamente. Gli arabi hanno il petrolio ma senza gli occidentali non riescono ad estrarlo con la stessa velocità ed economia e non sarebbero in grado di consumarlo tutto, rimanendo quindi invenduto.

umberto1964

Mer, 12/06/2019 - 18:46

Il " piano Kalergy"in confronto a questo sembra opera di dilettanti , non per niente un giorno c'è il rischio di ritorno del fascismo , l' indomani invece il pericolo razzista . Alcune figure sono buone a prescindere vedi Nobel della pace ad Obama , una barzelletta, e adesso già sembra sulla buona strada Greta Thurnberg , i gonzi o meglio ancora Gretini a prendere per oro colato le banalità di questa ragazzina

baronemanfredri...

Mer, 12/06/2019 - 18:47

WILDICAT LE RICORSO CHE UN PERSONAGGIO POLITICO DI NOME HITLER DICEVA CHE I TRATTATI E LE LEGGI SONO CARTA STRACCIA. LA COSTITUZIONE DEV'ESSERE CON FORZA DIFESA, PERO' LEI MI DICA SE GLI ULTIMI PRESIDENTE DOPO COSSIGA CON FORZA DI ITALIANITA' HANNO DIFESO L'ITALIA E LA COSTITUZIONE, COME VEDE I PRESIDENTI ULTIMI SONO STATI COLORO CHE HANNO CONTRIBUITO ALL'INVASIONE.

perilanhalimi

Mer, 12/06/2019 - 18:51

La sinistra ha sempre amato l` islam , ricordo la sinistra Italiana e il New York Times diventare pazzi per la rivoluzione iraniana contro lo Shah.....poi l` islam prese il potere e fece fuori I comunisti!!!

Ritratto di moshe

moshe

Mer, 12/06/2019 - 20:05

"Così le élites europee puntano ad islamizzare tutto l'Occidente" ..... ..... ..... AVETE SCOPERTO L'ACQUA CALDA !!!!!

Ritratto di moshe

moshe

Mer, 12/06/2019 - 20:06

..... ED IL PAMPERO CHE TANTO ODIA I CRISTIANI, E' QUELLO CHE ALIMENTA IL FUOCO SOTTO LA PENTOLA !!!!!

Reip

Mer, 12/06/2019 - 21:17

Articolo molto interessante. Condivido pienamente. Anche se bisognerebbe passare ai fatti. Se i Popoli europei uniti non si oppongono con decisione a questa invasione legalizzata e sponsorizzata dall’estabilishment di sinistra, ben presto l’Europa sara’ un territorio totalmente islamico!

killkoms

Mer, 12/06/2019 - 23:41

interessantissimo!

ClioBer

Mer, 12/06/2019 - 23:41

Ho la gola in fiamme, per le volte che l'ho urlato, ma c'è chi non vuole proprio sentire.

CarloLinneo

Gio, 13/06/2019 - 07:35

Siamo seri. Dov'è lo scandalo? Abbiamo mandato per secoli i nostri missionari in giro per il mondo per "cristianizzarlo" con la croce o con la spada. Dopo il battesimo abbiamo mandato direttamente, con la spada,i "neoconvertiti" al nostro Dio Padre che sta nei cieli. Già dimenticato?

Ritratto di 98NARE

98NARE

Gio, 13/06/2019 - 08:52

Prima dovrete/dovranno passare sopra al mio cadavere..... ma come diceva il nonno che ha fatto la Guerra...... "ne stento un bel po' prima"....

Ritratto di Wildcat

Wildcat

Gio, 13/06/2019 - 18:22

La differenza è che noi sono secoli che abbiamo lasciato la spada, mentre loro continuano ad impugnarla contro di noi. L'islam non ama fare il socio di minoranza, dove arriva prima o poi tende a sottomettere, magari presentandosi con la pelle d'agnello (di quelli che amano tanto sgozzare per la festa del sacrificio) ma sotto restano lupi famelici! è dal 732 che provano a conquistarci. A Poitiers li fermò Carlo Martello ma adesso invece stendiamo loro i tappeti!