Così è stato ucciso Abdelhamid Abaaoud: "Crivellato di colpi"

Il capo delle teste di cuoio racconta il raid. La mente degli attacchi di Parigi culpito dopo 6 ore di scontri a fuoco

"Crivellato di colpi", il corpo di Abdelhamid Abaaoud è stato ritrovato fra le macerie dell'appartamento di Saint Denis devastato da uno scontro a fuoco durato sei ore. Il cadavere della presunta "mente" degli attentati di Parigi è stato formalmente riconosciuto grazie alla comparazione delle tracce di campioni di DNA. Il raid che ha portato alla morte di tre dei terroristi ricercati per le stragi di Parigi. Il responsabile del raid Jean-Michel Fauvergue ha raccontato tutte le fasi del raid.

Emergono diversi particolari, tra cui il fatto che l'esplosivo usato dalle forze speciali francesi per abbattere la porta del covo dei terroristi a Saint Denis non ha funzionato. L'intervista con il racconto è stata rilasciata a Le Figaro.

Che all'interno dell'appartamento ci fossero terroristi armati e con le cinture esplosive, ovviamente, era a conoscenza delle teste di cuoio. Jean-Michel Fauvergue ha raccontato dettagliatamente tutto l'assalto ai terroristi di Parigi: "Il tutto ha inizio alle 4:16. Decidiamo di fare saltare con gli esplosivi la porta, perché normalmente è efficace e raggelante per le persone che si trovano all'interno. Purtroppo, come accade alcune volte, non ha funzionato bene. La porta blindata si apre male. Ci sono difficoltà ad entrare e viene meno l'effetto sopresa. Rapidamente i nostri ragazzi vengono coinvolti in una sparatoria. Rispondiamo al fuoco. I terroristi rapidamente installano uno scudo dietro la porta. È abbastanza pesante, collocato su una struttura a rotelle. Non è un scudo sarcofago, ma lo sembra".

Lo scambio di fuoco dura all'incirca tra mezz'ora e tre quarti d'ora. Secondo quanto racconta il poliziotto, i terroristi hanno anche lanciato alcune granate. "Poi i colpi diventano più sporadici - continua Fauvergue - intervallati da periodi con scontri a fuoco più frequenti".

È in questo momento che perde la vita Diesel, il cane-eroe ucciso nelle operazioni. "Dopo un lungo tempo senza colpi di arma, abbiamo deciso di inviare un cane per una ricognizione. Purtroppo Diesel è stato ucciso. Intanto uno dei nostri uomini posizionato sui tetti dei palazzi vicini vede un terrorista e gli chiede di alzare le mani. Lui non lo ha fatto e il cecchino ha sparato. Il terrorista viene colpito, ma continua a sparare col Kalashnikov. Lo scambio a fuoco è durato abbastanza a lungo".

Emergono anche nuovi dettagli sulla prima donna kamikaze d'Europa, la ragazza che si è fatta esplodere durante il raid: "Poi la donna presente all'interno spara una lunga raffica di mitra a cui segue una grande esplosione. Le finestre, a lato della strada, vanno in frantumi. Un pezzo di corpo, un pezzo di colonna vertebrale, cade su una delle nostre vetture".

Ma la donna, a quanto pare, non si è lanciata in corsa contro i poliziotti, come emerso in un primo momento. "La donna si è fatta esplodere da sola in casa - ha detto il capo delle teste di cuoio - Sperava che la forza dell'esplosione potesse colpirci lo stesso. Ma non ci ha raggiunto, nonostante l'onda durto abbia fatto incrinare un muro portante".

A quel punto sono circa le 9.00 di mattina. "I colpi di Kalashnikov continuavano - aggiunge - poi sentiamo dimimuire i rumori: il secondo terrorista è stato ucciso. Decidiamo allora di lanciare granate con 40grammi di esplosivo che serve per stordire i terroristi. Ne abbiamo lanciate una ventina".

"Avanziamo con cautela nell'appartamento. Inviamo un drone a guardare attraverso le finestre, ma non ci dice molto. Un robot inviato per la ricognizione viene bloccato da macerie. (...) Per avanzare abbiamo deciso di utilizzare l'appartamento di sotto, al secondo piano. A quel punto si vede un cadavere caduto dal terzo al secondo piano. Un corpo distrutto perché probabilmente è stato colpito dalle granate ed è stato schiacciato da una trave. Non è identificabile. Decidiamo di salire al terzo piano. Troviamo altre persone sul pianerottolo, due uomini si nascondevano in lavanderia. Sono stati fermati. Avanziamo, ma non vediamo più nulla".

Nell'assalto sono rimasti ferite anche alcuni agenti delle forze speciali. "Cinque dei nostri uomini sono rimasti feriti, colpiti da colpi di Kalashnikv o da schegge di esplosivi. Sono stati colpiti alle braccia, gambe, mani, nella parte bassa della schiena, ma non sono in pericolo".

Commenti

Romolo48

Gio, 19/11/2015 - 14:21

Adesso goditi il tuo paradiso!! E fai ancora lo sbruffone se ci riesci.

agosvac

Gio, 19/11/2015 - 14:22

A quanto pare questa volta Allah doveva essere distratto perché non ha fatto da scudo alle pallottole sparate contro i suoi seguaci! Più probabilmente, Allah ha ben altro da fare che proteggere coloro che non hanno capito il suo messaggio. Si sarà detto: non si può uccidere in nome di un Dio misericordioso, così ha girato la testa e si è occupato di cose più serie.

cangurino

Gio, 19/11/2015 - 14:23

Fa piacere che siano stati eliminati, ma spero che non sia la scusa che i buonisti aspettavano per cantare vittoria ed ipotizzare che ora tutto possa tornare come prima, come già successo dopo precedenti stragi europee. Purtroppo eliminare una cellula, non risolve il problema, che sono le decine (o centinaia) di altre cellule dormienti pronte a fare altre stragi. Saranno i fatti a dimostrare cosa i politici hanno capito. Già lo sappiamo, in gran parte niente. Continueranno ad importare mussulmani filtrati dall'ISIS sulle coste libiche e via continuando nell'opera di auto distruzione della civiltà occidentale. Speriamo che la Lega e Fratelli d'Italia possano fare un grande risultato. Su Forza Italia .... dovessero andare bene, metà degli eletti finirebbe, come da storia consolidata, all'opposizione.

FabioFaenza

Gio, 19/11/2015 - 14:27

So che in tanti mi criticheranno, ma non me ne importa nulla. Per cui dico che potevano evitare di mandare un cane a morire dentro quell'appartamento. Ci sono tanti mezzi per verificare se ci sono persone ancora vive, sacrificare un animale per qualcosa che poteva essere fatto con macchine non ha giustificazioni. O per lo meno si poteva attendere, tanto erano chiusi dentro e circondati, dove sarebbero scappati? Io non l'avrei fatto, piuttosto ci sarei entrato io che almeno sono consapevole di cosa sto facendo. Direi che anche in questo caso i servizi di sicurezza francesi hanno dimostrato quanto siano incapaci.

Ritratto di viperainseno

viperainseno

Gio, 19/11/2015 - 14:54

tu sapevi cosa fare??? intanto si vede benissimo che non capisci assolutamente niente di CANI e del loro addestramento. te lo dice un allevatore e addestratore. prima di parlare informarsi...

m.nanni

Gio, 19/11/2015 - 15:23

segue commento credo che per raggiungere livelli accettabili di sicurezza interna, quanto gli aerei e i missili che colpiscono all’impazzata i Califfati, sia urgente una messa a punto, seria e scrupolosa dei nostri stati e dei nostri servizi di sicurezza. se si bombardi li, senza "ripulire" qui, la situazione diventa ancora più pesante. perchè, a quanto pare, le maestranze del terrore si trovano più o meno tra di noi.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Gio, 19/11/2015 - 15:36

5mila colpi per otto terroristi, ammappele, e se fossero un esercito!?

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Gio, 19/11/2015 - 15:39

@FabioFaenza il cane serviva, che entrava, controllava ed usciva per riferire. A parte gli scherzi i rom o albanesi quando si intrufolano nelle case per rubare, fanno meglio. Bomboletta per addormentare e via. Non penso che oltre le cinture come quella ragazza dormissero con le maschere a gas.

cangurino

Gio, 19/11/2015 - 15:48

FabioFaenza, mi auguro che pochi, meglio nessuno, la critichi per quanto giustamente scritto. Bisognerebbe conoscere bene i fatti. Gli addestratori delle forze speciali sviluppano un forte legame con gli animali che addestrano, legame che dura anni. Sarebbe molto strano che accettino di sacrificarli senza una più che valida ragione. Alternative ce ne sono a bizzeffe.

gianfran41

Gio, 19/11/2015 - 15:54

Chi di spada ferisce...Tutto in regola quindi.

Ritratto di Xewkija

Xewkija

Gio, 19/11/2015 - 16:13

Fabio Faenza, concordo. Il povero Diesel (il cane) poteva non essere sacrificato. Perché non hanno sparato lacrimogeni?

Leo Vadala

Gio, 19/11/2015 - 16:52

Beato lui! Adesso potra' divertirsi con sette vergini. Il che mi fa pensare, e la terrorista con chi si divertira'?

Ritratto di Giandorico

Giandorico

Gio, 19/11/2015 - 18:04

La sepoltura dei maomettani insieme a carcasse di porco era una cosa che avevano intelligentemente ideato gli Americani, nelle operazioni contro la guerriglia islamica nelle Filippine del Sud, negli anni fra le due guerre. In effetti una volta recuperate le carogne, o i pezzi, di quelli che sono stati ammazzati nell'assalto all'appartamento di Parigi, sarebbe molto carino seppellirli avvolti in cotiche di maiale e, magari, per la pxxxxxa suicida, con un bel salame lardellato di porco infilato nella topa, se sono riusciti a ritrovare la topa in mezzo ai pezzi sparsi. Per Abaaoud, che essendo morto per proiettili il problema di frammentazione della carcassa non lo pone, non ci sono problemi a trovare il buco dove infilargli il salame ...

onurb

Gio, 19/11/2015 - 18:10

Questo racconto mi lascia perplesso. Sarà vero che è morto? Fino a ieri i Francesi non proferivano una parola sul blitz per non dare informazioni ai terroristi. Oggi invece raccontano tutto per filo e per segno. E se Abdelhamid Abaaoud fosse vivo e sottoposto a un gentile interrogatorio per fargli sputare tutto ciò che sa?

Ernestinho

Gio, 19/11/2015 - 18:34

Immagino la scena quando sono arrivati da allah. "Siamo morti per te". E lui, di rimando: "Ma siete proprio sxxxxxi"! Mi dispiace solo per il cane: la sua vita valeva molto di più di quella di tutti loro!

Ernestinho

Gio, 19/11/2015 - 18:36

Mi dispiace che "Abdelhamid Abaaoud " sia morto subito! Avrebbe meritato di morire tra atroici sofferenze!

giseppe48

Gio, 19/11/2015 - 19:07

Un buffone in meno adesso date lo in pasto ai maiali ma penso che lo rifiuteranno. ,la mxxxa non piace a nessuno

Ritratto di bracco

bracco

Gio, 19/11/2015 - 19:10

Allah nel paradiso degli jihadisti gli ha riservato un trattamento speciale, al posto delle vergini un branco di culatoni con delle mazze come quelle da baseball