Costa d'Avorio, i superstiti italiani: "Sparavano su donne e bambini"

In un post su facebook il racconto del dramma. Mentre i jihadisti sparavano i quattro erano a pochi metri

È un racconto drammatico quello che Amedeo Roccio fa dell'attacco terroristico avvenuto ieri in Costa d'Avorio, dove sedici persone sono cadute sotto i colpi dei jihadisti legati ad Al Qaida. L'italiano è uno dei fortunati che sono scampati al massacro e sui social network racconta quanto ha visto.

"Non puoi spiegarti, capire, come sia possibile sparare all'impazzata su donne e bambini che giocano con la sabbia", scrive su facebook, condannando l'azione di uomini che, "nel nome di un Dio che se è tale non chiederebbe sacrifici aberranti", non hanno esitato a colpire i più piccoli.

Erano in quattro gli italiani presenti in Costa d'Avorio, originari del comune di Montaquila, nella provincia di Isernia. Si trovavano nel Paese africano per lavoro e hanno assistito a quanto accaduto da pochi metri di distanza. "Ringraziamo il Signore che ha voluto salvarci la vita e non possiamo che unirci al dolore delle persone che hanno perso barbaramente i loro cari senza un perché".

Commenti

Una-mattina-mi-...

Lun, 14/03/2016 - 15:09

E PENSARE che se i terroristi fossero in italia magari il papa per pasqua potrebbe lavare loro i piedi

Ritratto di llull

llull

Lun, 14/03/2016 - 15:16

Non hanno compiuto il massacro in nome di Dio, bensì in quello di Allah!!! Credo che la differenza sia enorme.

Ritratto di Rames

Rames

Lun, 14/03/2016 - 15:18

Si è piu' che assurdo uccidere in nome di Dio.Completamente.Questi sono solo dei criminali che credono di compiere azioni giuste.Sono solo dei poveretti criminali e delinquenti.Poveri ignoranti,parassiti striscianti dell'umanita'contro l'umanita'.Contro loro stessi.

Sleeper

Lun, 14/03/2016 - 16:54

Il papa laverà certamente i piedi anche a questa brava gente. Sono figli di dio...quale non si è ancora capito.

elgar

Lun, 14/03/2016 - 18:47

Sparare ai bambini che giocano!!! In nome di Dio! Ma quale Dio vuole questo? Gli assassini sono solo dei poveri indottrinati e lobotomizzati da menti criminali. Gente esaltata che chissà cosa vuole ottenere. E poi dicono che l'islam è una religione di pace. Meno male. Non riesco a capire come umanamente si possano fare queste cose. Proprio non capisco in nome di quale idea si possano trucidare dei bambini che giocano sulla sabbia. Dire aberrante è poco.

mariolino50

Lun, 14/03/2016 - 19:03

llull Allah in arabo vuol dire Dio, ed è pure lo stesso, il cosidetto Dio di Abramo e poi di Gesù, che loro mettono trà i profeti, e dicono di essere l'ultima e fedele interpretazione del volere di Dio, In passato anche i nostri antenati hanno compiuto enormi stragi nel suo nome, ad esempio in America.

salvatore40

Lun, 14/03/2016 - 19:25

In nome di Dio, espressione che richiama anche il " Gott mit uns " di sinistra memoria storica. Con la differenza che il Fanatismo Religioso è di gran lunga peggiore. Ci vorrebbe un cordone sanitario mondiale, con l'appoggio di tutte le religioni istituzionali, come se dovessimo combattere Ebola. L'Onu dovrebbe farsene promotore. Altrimenti rischiamo di avere,ovunque, tante tante vittime innocenti.

Zorronero

Lun, 14/03/2016 - 22:20

piu che figli di dio a me sembrano di una meretrice siflitica

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Lun, 14/03/2016 - 23:56

Da centinaia d'anni i musulmani inneggiano alla grandezza dell'islam IN BASE AL COPIOSO NUMERO DI NEMICI UCCISI. Più sangue versano e più glorificano l'aberrante disumano fanatismo per allah. NON SEGUONO UNA RELIGIONE MA IL FINE DI SPAZZARE VIA OGNI FORMA DI GOVERNO ED INSTAURARE LA TEOCRAZIA DEL CALIFFATO. Il medesimo obiettivo dei musulmani di casa nostra che fingono moderazione ma che DI FATTO STANNO ERODENDO LA NOSTRA SOCIETÀ CON L'AIUTO INCOSCIENTE DI MENTECATTI DI SINISTRA "CHE NON VOGLIONO OFFENDERLI".

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mar, 15/03/2016 - 00:10

# mariolino50 19:03 Cosa vuol dire con il suo commento? Che dobbiamo rassegnarci a farci massacrare da degli ignorantissimi assassini barbari? A parte il fatto poi che l'aggressione alle popolazioni dell'America fu soprattutto una conquista militare di Cortez. Un cinico avventuriero alla ricerca di oro e potere. Non fu certo paragonabile all'efferatezza degli odierni musulmani che si muovono alla conquista del mondo.

misuracolma

Mar, 15/03/2016 - 00:35

... e noi dovremmo integrarci con queste bestie?

andrew99

Mar, 15/03/2016 - 01:03

# Runasimi 00:10 Guardi che Cortez ha intrapreso il viaggio in America sia per le ricchezze (da offrire in dono al ritorno alla Corona Spagnola, regno cattolico all'epoca) sia per espandere 'Il Verbo di Dio' della Bibbia. Difatti con se nell'impresa aveva uno o due preti, dubito per portarli in gita. Ritornando invece all'articolo, non possiamo lamentarci di ciò che fanno questi individui, in fin dei conti la loro cultura è ferma a svariati secoli addietro, quando anche i nostri avi 'in nome di Dio' passavano a fil di spada chiunque non fosse cristiano (veda le Crociate, che sono le più famose)

Ritratto di Lupodellealpi

Lupodellealpi

Mar, 15/03/2016 - 08:50

@Mariolino50. Le stragi in America le hanno compiute i PROTESTANTI non i CATTOLICI. Legga Jean Dumont, il Vangelo nelle Americhe. Non faccia affermazioni basate su quanto sente dire al TG o dai talk show o, al meglio, lette sui libri di scuola (di regime). La Verità è Cosa serie e richiede studio ed impegno per ricercarLa.

Ritratto di Lupodellealpi

Lupodellealpi

Mar, 15/03/2016 - 09:30

Diciamo la verità indicibile: Il concetto di massacro religioso nasce nel 1666 con l'ideologia SABBATEA, deviazione dell'ebraismo. Gli allocchi la fanno risalire alle Crociate. Che sciocchi schiavi dell'informazione drogata somministrata dal regime kulturale ebreo.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mar, 15/03/2016 - 23:01

# andrew99 01:03 Evviva la disinformazione. Il fatto che Cortez fosse accompagnato da preti non ha nulla a che vedere con i massacri perpetrati dagli spagnoli contro le popolazioni indigene. Quanto alle crociate si informi meglio. Erano mirate a contrastare l'espansione musulmana. QUINDI NIENTE DI NUOVO SE ANCORA OGGI CI TROVIAMO AGGREDITI DAL FANATISMO ISLAMICO.