Cucina in topless, ragazza fa boom di visite su YouTube

Cucinare con pochi, pochissimi vestiti addosso per fare incetta di visite su YouTube: ci ha pensato una ragazza argentina di 24 anni, Jenn, che ha scelto di fondere l'amore per l'arte culinaria e il fascino mozzafiato delle sue forme in un unico prodotto di successo.

Cucina in topless, coperta solod a un paio di slip, e fa boom di visitatori sulla propria pagina YouTube: è quello che è successo a Jenn, ragazza argentina di 24 anni che ha unito la passione per il cibo con il fascino che di certo non le manca.

Sebbene non sia una cuoca esperta, la giovane ha saputo conquistare l’interesse degli internauti grazie alla sua rubrica “A Fuego Máximo”, a fuoco vivo, tenuta sulla famosa piattaforma dedicata ai video; protagonisti delle prime puntate sono state alcune ricette semplici ma d’effetto: un’insalata, una salsa guacamole dal gusto piccante e una empanadas con ripieno di salsiccia. A dare vita all’idea, invero, non è stata la ragazza ma un suo amico che l’avrebbe esortata a provare, registrando la prima puntata direttamente nella sua attrezzatissima cucina.

La capacità d’invogliare il pubblico grazie al suo modo fresco e vivace di presentarsi davanti alla telecamera e il fisico mozzafiato giocano un ruolo fondamentale nell’impresa di Jenn, tanto da farle pensare di abbandonare il campo delle pubbliche relazioni nel quale è impegnata per lanciarsi definitivamente in quello della culinaria- Per evitare d’incappare nella censura di YouTube, però, la ragazza che attualmente vive a San Isidro con il padre; ha deciso di non scoprire mai totalmente il seno giocando piuttosto con gli alimenti utilizzati di volta in volta nelle preparazioni stesse; proprio lei ha infatti dichiarato in un’intervista rilasciata ai media locali: «Nei filmati non si vede nulla. Abbiamo dovuto registrare più volte proprio per questo motivo però non ci sono stati problemi, è stato divertente».

Commenti
Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mar, 17/03/2015 - 16:11

Il Pigmallione della muchacha culinaria deve aver pensato che dopo aver mangiato, mangiato e ben bevuto, si poteva anche fare un bel frigo frigo zum-zum-zum.