La Farnesina avvisa gli italiani: "Rischiamo altri atti ostili"

Nel fascicolo dei carabinieri su Dacca l'ipotesi prevalente è quella di un attacco diretto all'Italia. La Farnesina chiede cautela, ma l'allerta sale a livello 2

"A Dacca volevano colpire gli italiani". Ne sono convinti i carabinieri del Ros che hanno formulato questa ipotesi come "prevalente" nell'informativa che hanno inviato in procura.

Come riporta il Messaggero, infatti, secondo gli investigatori non sarebbe casuale la scelta del locale - la panetteria Holey, molto in voga e frequentatissimo da italiani - per compiere l'attentato, anche se la Farnesina per il momento preferisce la cautela. "È certo che volevano colpire stranieri, ma è presto per dire che i nostri connazionali fossero l'obiettivo", sostengono dal ministero degli Esteri. "Cercavano non musulmani, non italiani", aggiunge Fabrizio Cicchitto, presidente della commissione Esteri di Montecitorio.

Eppure oggi la stessa Farnesina ha allertato gli italiani in Bangladesh: "Si raccomanda ai connazionali presenti a Dacca e nel resto del Paese un comportamento vigile e ispirato alla massima prudenza in particolare nei luoghi abitualmente frequentati da stranieri, e di limitare gli spostamenti, soprattutto a piedi, allo stretto necessario", si legge sul sito Viaggiare Sicuri, "In considerazione della presenza nel Paese di formazioni di ispirazione jihadista non si può escludere il rischio di possibili ulteriori atti ostili. Si raccomanda di evitare gli assembramenti specialmente nei fine settimana e durante il venerdì di preghiera, e di tenersi costantemente aggiornati sulla situazione di sicurezza nel Paese dai media locali e siti internet. Per tali informazioni si può fare riferimento ai quotidiani locali online in lingua inglese".

Intanto l'allerta antiterrorismo è arrivata a livello 2, quello di poco precedente all'attacco in corso. Chiaro segno che anche per l'intelligence l'Italia è nel mirino dei terroristi. E le parole di Matteo Renzi, che ieri a L'intervista su SkyTg24 ha parlato di attacchi sventati, lo confermano.

E i timori - non solo dell'Italia - crescono con il cambio della strategia dei jihadisti: non più obiettivi sensibili, come stadi e monumenti, ma luoghi di incontro, ristoranti, sale concerto. Come il Bataclan di Parigi o i resort dei turisti in Tunisia. O come il ristorante frequentato da italiani nel "pacifico" Bangladesh.

Commenti
Ritratto di settimiosevero

settimiosevero

Lun, 04/07/2016 - 11:59

eccoli, non sono alle porte, sono tra noi, tra colpire italiani nei loro paesi e ripetersi sul nostro territorio, oramai con le centinaia di migliaia presenti, diventa di una fattibilità estrema. è giunto il momento di chiudere le frontiere, di sistemare in strutture controllate chi chiede asilo (dopotutto anche i democraticissimi statunitensi hanno per sicurezza internato migliaia di giapponesi per anni), salviamo le nostre di vite, dei figli di una patria ridotta allo sbando da una ideologia cieca e anacronistica che professa la presidenta della camera.

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Lun, 04/07/2016 - 13:18

La farnesina mantiene il massimo riserbo ? a si !?! Allora significa che non sanno nulla

spectre

Lun, 04/07/2016 - 13:22

pienamente d'accordo con te!!!

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Lun, 04/07/2016 - 13:29

E in questa magnifica, pacifica, multirazziale, multi-religiosa, tollerante, solidale situazione i sinistri nostrani e Bruxelles cosa tentano di fare? DISARMARE in ogni modo possibile i cittadini per bene! Eh si, perché sanno benissimo che la pazienza dei popoli europei è già esaurita da tempo e i sicuri ulteriori macelli che stanno per arrivare (arrivano... statene certi) potrebbero innescare la (LEGITTIMISSIMA, lasciatemelo dire) reazione di autodifesa che, magari, nell'entusiasmo del momento potrebbe anche portare a un "repulisti" di tutti quei baracconi politici-burocratici-finanziari che ci hanno portato a questa fogna sociale. Ci pensa lo stato a difendere i cittadini, sbraitano a ogni latitudine! Oh siiii, lo vediamo tutti i giorni quanto lo "stato" ci difende. In particolare in Italia, le forze dell'ordine sono ai minimi storici, non hanno nemmeno i soldi per comprare gomme e benzina per le auto di pattuglia... per non parlare delle armi,... 1 di 4 SEGUE

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Lun, 04/07/2016 - 13:30

..degli ausili tecnologici (giubbotti antiproiettile, visori notturni/termici, gps, carabine per tiri a lunga distanza, sistemi radio e di localizzazione che non siano "a galena", ecc...). Naturalmente, l'esercito di poliziotti in divisa antisommossa da mandare fuori e dentro gli stadi per ogni partita, quelli ci sono sempre! Quello che, intanto, i cittadini possono subire nelle strada, nelle loro case, nei loro negozi, ovviamente non interessa a nessuno. Per non parlare del fatto che ogni tutore dell'ordine è letteralmente ammanettato dalla certezza che qualsiasi sua azione (specie se contro qualche "preziosa risorsa") verrà prontamente punita da uno dei mille giudici solidali-democratici-progressisti che inoltre provvedono con allucinante metodicità a rimettere istantaneamente in libertà qualsiasi "migrante", rom, clandestino, criminale (solo se "preziosa risorsa") fermato da polizia/carabinieri. Credo che i ROS sbaglino, per ora, nelle loro indicazioni. 2 di 4 SEGUE

Ritratto di stenos

stenos

Lun, 04/07/2016 - 14:08

Il ciarlatano a palazzo chigi pensava che salvare e importare musulmani facesse da salvacondotto. Errato.....

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Lun, 04/07/2016 - 15:11

..Finché continuerà a essere la porta girevole dell'europa per l'invasione migratoria e per l'andirivieni di ogni terrorista islamico, l'Italia non subirà attacchi come quelli di Parigi, Bruxelles, Istanbul, ecc... anche perché è il centro dell'istruzione jihadista, il deposito di armi ed esplosivi necessari alla rete europea e è anche l'oasi dove restare nascosti, con vitto-alloggio, assistenza sanitaria/legale, diaria, telefono gratis e magari anche un bellissimo permesso di soggiorno in alternativa a ricorsi multipli a-costo-zero che durano anni contro il rifiuto (rarissimo) dello status di rifugiato, senza dimenticarsi dell'esercito di onlus (per niente "interessate" naturalmente...), soldatini di Bergoglio, informazione schierata, politici anti-Italia, magistrati, sempre prontissimi a fare qualsiasi cosa per le "preziose risorse" a danno dei cittadini italiani! Io voglio, anzi, pretendo di potermi almeno difendere da solo,... 3 di 4 SEGUE

il sorpasso

Lun, 04/07/2016 - 15:13

La Farnesina lo deve dire al Governo e che faccia subito come la Polonia!

sottovento

Lun, 04/07/2016 - 15:20

Secondo me si deve alzare la guardia anche in Italia ed aumentare le espulsioni anche al minimo sospetto. E' una guerra e va trattata come tale riducendo al minimo i rischi e i diritti davanti al pericolo vengono dopo per cui anche una bandiera dell'Is sul pc/smartphone e di caccio a pedate perché potresti essere il prossimo che imbraccia un kalashnikov.

tiromancino

Lun, 04/07/2016 - 15:22

Italiani o no,si punta al cristiano,occidentale,partecipante ( il proprio paese ) come invasore del califfato,poi la sceneggiata della lettura del corano è per punire i musulmani poco praticanti

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Lun, 04/07/2016 - 15:23

Posti affollati? certo ad agosto mi ritiro in un eremo sperando che altri 1000 non abbiano pensato prudentemente la stessa cosa, oppure mi chiudo in casa con il ventilatore ed evito di andare al mare. La gente non deve avere paura sono i governi che devono garantirci che ogni giorno ne prendono almeno 10 di cui poi non si saprà più nulla per almeno 100 anni...

angeli1951

Lun, 04/07/2016 - 15:29

Tante chiacchere di Sallusti e poi, pure in questo articolo, chi lo ha steso "dimentica" caparbiamente di specificare che i criminali della strage terroristica erano, e volevano essere, soprattutto "musulmani o islamici".

Ritratto di silvioseidio

silvioseidio

Lun, 04/07/2016 - 15:32

so che potrebbe sembrare un gesto estremo, ma dovremmo considerare di ritirare i passaporti a tutti gli italiani, per costringeli a rimanere in patria almeno per qualche anno, cosi' da ridurre i rischi di attentati alla nostra gente all'estero, avremmo evitato perdite in Bangladesh, Parigi Bataclan, Bruxelles aeroporto. Dobbiamo dare il buon esempio ed essere i primi a rimanere a casa nostra, gli altri ci seguiranno

ilbarzo

Lun, 04/07/2016 - 15:47

Alla Farnesina,non sanno e purtroppo non hanno capito neppure nulla.Povera Italia in che mani ti ha messo quel signore pelato comunista Re Giorgio affidando il governo ad un inetto incapace, narcisista e bullo come Matteo Renzi.

routier

Lun, 04/07/2016 - 15:51

Bisogna colpire dove fa più male: nel portafoglio. Come? Scoraggiando in tutti i modi il turismo nei Paesi a rischio. Ridurre all'indispensabile gli scambi commerciali e limitare, per quanto possibile, i trasporti aerei, marittimi e terrestri. Ma per farlo ci vorrebbero dei politici con gli "zebedei", mica dei dilettanti allo sbaraglio!

ilbarzo

Lun, 04/07/2016 - 15:54

La Farnesina avvisa gli italiani di non frequentare luoghi troppo affollati. E con questo se ne lava le mani come Ponzio Pilato.Chi l'avrebbe mai detto,che in Italia un giorno avremmo avuto un primo ministro cosi accorto.

ilbarzo

Lun, 04/07/2016 - 15:54

La Farnesina avvisa gli italiani di non frequentare luoghi troppo affollati. E con questo se ne lava le mani come Ponzio Pilato.Chi l'avrebbe mai detto,che in Italia un giorno avremmo avuto un primo ministro cosi accorto!

Renee59

Lun, 04/07/2016 - 16:04

Ci dicano cosa fanno i musulmani contrari alla nostra civiltà in mezzo a noi. Ci dicano che diritti hanno di restare quí, mentre nei loro paesi gli occidentali, i cristiani, non hanno affatto vita facile. Ce lo dicano. Ci dicano perchè stanno distruggendo la vita degli italiani e di tutti gli europei. Ci dicano anche perché dobbiamo restare disarmati davanti a queste orde assassine.

Renee59

Lun, 04/07/2016 - 16:07

Ora li chiamano atti ostili. Questi massacri, per la Farnesina sono solamente atti ostili. E dobbiamo stare quì ad aspettarli, con le braccia conserte.

antipifferaio

Lun, 04/07/2016 - 16:11

Mattarella, Bergoglio, Boldrini, Renzi e compagni vari DIMETTETEVI!!! Siete corresponsabili dell'invasione islamica che ci toglierà la libertà e ci farà vivere nella paura. Forse è questo il risultato che dovevate ottenere????...

Ritratto di wilegio

wilegio

Lun, 04/07/2016 - 16:15

Sapete dove vado in ferie io? In Austria, dove vedere un exstra-coso è più raro che vedere un politico onesto in Italia. Comunque, niente paura attentati da noi: noi siamo buoni, accoglienti, li paghiamo perfino. E poi siamo l'unico paese al mondo al mondo in cui gli statistici vogliono farci credere che la maggioranza della popolazione crede che esista un islam moderato. Non parliamo poi del vaticano, principale amico dell'islam al mondo.

Ritratto di hernando45

hernando45

Lun, 04/07/2016 - 16:37

Ma NON finisce qui, anzi stiamo (state) solo iniziando, quando tutti quelli che Vi hanno portato in casa (senza il Vs consenso) si saranno stabiliti perennemente, i di LORO figli (anche se frequenteranno scuole Italiane e verranno considerati Italiani) cresceranno sempre con le idee che sentiranno profferire dai loro genitori e faranno la fine del DEJA VUE (gia vista) dei "Francesi" di CHARLIE EBDO,DEL BATACLAN ecc ecc.Poi ci sarà sempre il PONTALTI di turno pronto a dirvi che SONO ITALIANIII!!! Ogni altro ulteriore commento sarà INUTILE POI.

Aegnor

Lun, 04/07/2016 - 16:41

Dalla Boldrini,ancora nessun commento sugli Italiani trucidati a Dacca,il profilo fb è fermo agli attentati di Istambul...ah già,la Turchia deve entrare in eu

27Adriano

Lun, 04/07/2016 - 17:10

Alla farnesina non sanno un tubo di niente. Raccontano balle per tener buoni gli italioti. Dimissioni subito del ciarlatano che assicurava che il Bangladesh fosse sicuro!

Ritratto di SCACIOSO

SCACIOSO

Lun, 04/07/2016 - 17:23

A tal proposito, saranno stanziati ' migglioni' di euro per corsi serali accelerati di corano, alle sagre dell' unita' e alle coop accettano prenotazioni. Avanti compagnoni , almeno una volta nella vita avrete la possibilita' di dire che siete "imparati".

carlottacharlie

Lun, 04/07/2016 - 17:28

Ieri mattina mi trovavo al Centro di Arese ,il nuovo centro commerciale, per fare compere. Mentre entravo sono arrivati due mussulmani: lui faccia patibolare, lei con il bourqua, solo gli occhi si vedevano. Ho telefonato al centro commerciale e mi e' stato riferito che tanti hanno chiesto perche' fanno entrare chi non ha il viso in bella mostra; la direzione ha chiamato i Carabinieri che non hanno potuto fare nulla perche', questi tizi, possono andare in giro come gli pare.- Forse ho perso la notiziona dove si dice che anche io posso andare bellamente in giro celandomi; se cosi' fosse, da domani mi mascherero' da pulciosa e cosi' poter mettere a tacere gli imbecilli che ci portano in casa questi tipi. Mi domando quando potremo fare un repulisti e cosi' far rispettare la Legge.

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Lun, 04/07/2016 - 18:06

...come sarebbe giusto che ogni crimine commesso contro gli italiani colpiti dal branco di invasori (bestie islamiche in testa) venisse considerato un capo d'imputazione a carico della banda "buonista con la vita degli altri", specialmente di quella che occupa posti nelle istituzioni. Questa è ormai una vera e propria guerra, ma ogni rappresentante della specie simil-boldrini continua a negarlo con disinformazione, travisamento-silenziamento della realtà dei fatti e equilibrismi arrivati a un livello di indecenza e violenza che non potrà mai essere perdonato. Via le scorte a chiunque sieda nelle istituzioni e questi uomini e mezzi vengano impiegati per la difesa DI TUTTI gli italiani. Rischiamo che qualche magnifico difensore della società multirazziale subisca la stessa sorte di migliaia di cittadini colpiti da qualche democratico rappresentante dell'auspicato "melting pot"? Beh, ce ne faremo una ragione e tenteremo di tirare avanti lo stesso. 4 di 4 FINE

linoalo1

Lun, 04/07/2016 - 18:28

Ed allora,cosa dovremmo fare??Chiuderci in casa e non uscire più??Ma non si fa prima a CHIUDERE LE FRONTIERE ed ad ATTUARE UN BLOCCO NAVALE TOTALE ED A RISPEDIRE A CASA LORO TUTTI I MIGRANTI,NESSUNO ESCLUSO???

routier

Lun, 04/07/2016 - 19:27

I barconi e le carrette dei mari carichi di clandestini si possono fermare ai limiti delle nostre acque territoriali. Ai disinformati che dicono che le coste italiane sono indifendibili in quando troppo estese, ricordo che il blocco navale USA durante la crisi dei missili a Cuba non fece passare nemmeno uno spillo.