Ecco come l'islam radicale vuole annientare le altre fedi

Dopo le crocifissioni, i jihadisti fanno saltare la moschea di Giona in Irak: "Sono eretici"

Il Califfato avanza spazzando via a picconate, con i bulldozer e la dinamite i luoghi sacri non solo dei cristiani, ma pure dei musulmani considerati eretici. Per gli estremisti di Allah è un déjà vu: in Afghanistan hanno tirato giù le secolari statue di Buddha, a Timbuktu distrutto i santuari islamici patrimonio dell'Unesco ed in Nigeria assaltato decine di chiese. Nel Califfato a cavallo con l'Iraq, dopo la mattanza dei prigionieri e le crocifissioni, è l'ora della furia iconoclasta. A Mosul, la nuova «capitale» del califfo Abu Bakr al Baghdadi, è stata rasa al suolo la moschea di Nabi Yunis, il profeta Giona. Per i fanatici dello Stato islamico in Iraq e Siria (Isis) era un pericoloso «luogo di apostasia, non di preghiera», con la grave colpa di essere «frequentato sia da musulmani che da cristiani».

La grandiosa moschea del XIV secolo, simbolo della città, sorgeva sulla collina di Al Tauba (Pentimento). La tomba del profeta Giona, che secondo la leggenda è sepolto proprio a Mosul, era meta di pellegrinaggio per musulmani e cristiani. I giannizzeri del califfato l'avevano già presa a mazzate, ma giovedì hanno superato se stessi. La moschea di Giona è stata minata e fatta saltare in aria in una nuvola di fumo. Il minareto che dominava Mosul si è disintegrato in un attimo, dopo secoli di storia.

Dal 10 giugno, quando i talebani del califfo hanno conquistato la città, la furia iconoclasta non si è mai fermata. Decine di chiese, monasteri e moschee degli odiati musulmani di fede sciita sono state distrutte in tutta la provincia. La moschea di Al- Sabunji e Al- Khodr nel centro di Mosul è stata fatta a pezzi prima con la dinamite e poi con i bulldozer. Nel mirino dei fanatici sono finiti i santuari come il più importante dedicato all'imam Sultan bin Asim Abdullah ibn Umar ibn al-Khattab. I crocefissi divelti vengono sostituiti con le bandiere nere dell'Isis. Il bilancio provvisorio registra 4 santuari sufi, i musulmani moderati, e sei moschee sciite distrutte, oltre ad 11 chiese incendiate o danneggiate compresa l'arcidiocesi di Mosul.

I primi della classe sono stati i talebani, su istigazione di Osama bin Laden, quando il 12 marzo del 2001 polverizzarono le due gigantesche statue di Buddha nella provincia di Bamyan. Con le cannonate e poi con il tritolo hanno spazzato via dei monumenti religiosi di 1700 anni. Il capoccia guercio dei talebani, mullah Mohammed Omar, aveva ordinato la distruzione di tutte le statue non islamiche. Nel 2012, quando tuareg e magrebini votati alla guerra santa hanno conquistato il nord del Mali non sono stati da meno. A Timbuctù hanno fatto piazza pulita dei mausolei sufi e delle moschee «eretiche», patrimonio dell'umanità inutilmente tutelato dall'Unesco.

In Libia, dopo la caduta del colonnello Gheddafi, si è visto lo stesso copione. I salafiti, in pieno giorno, hanno demolito con le ruspe il mausoleo di al Shaab e in Cirenaica non è rimasta in piedi una sola tomba sufi. I talebani con la pelle nera di Boko Haram si sono accaniti contro le chiese. Nel 2013 ne avevano distrutte 70. L'ultima mattanza è avvenuta il 29 giugno con tre chiese bruciate fino alle fondamenta, altre due danneggiate ed una cinquantina di cristiani trucidati.In Siria i contendenti sciiti del presidente Bashar al Assad al potere ed i sunniti dello Stato islamico si sono distinti nell'occupare o colpire le rispettive moschee. Il risultato è che oltre mille luoghi di culto islamico sono stati deliberatamente distrutti durante i combattimenti.

www.gliocchidellaguerra.it

 

Commenti

Raoul Pontalti

Sab, 26/07/2014 - 13:29

Guarda caso tutti allievi e prezzolati di un'unica centrale: la CIA, anche s poi talvolta si mettono in proprio e combinano malestri che costano morti anche agli Yankees. Tra i finanziatori e i fornitori di supporto "ideologico" figurano note monarchie del Golfo persico, ma la scuola è quella e rimane quella ed è d'oltreoceano.

ronin59

Sab, 26/07/2014 - 17:26

D'accordissimo. ma come la mettiamo col fatto che centinaia di migliaia di musulmani arrivano quotidianamente in italia senza controllo di identità e documenti grazie ad alfano e a chi votò l'abolizione del reato di immigrazione clandestina? chi sono questi pseudo rigugiati? quanto manca che verranno a far saltare in aria le nostre chiese? E Silvio vuol rifare il centrodestra con alfano e c? e richiama pure fini no? Aspetta che ti rivoto....

Ritratto di pravda99

pravda99

Sab, 26/07/2014 - 17:31

"La religione e` l'oppio dei popoli" diceva "uno", e si sa, c'e' chi consuma (il popolino ignorante e superstizioso) e chi spaccia (i califfi, i papi, i preti, i rabbini, etc + i politici) ossia chi di fatto USA e ABUSA dell'ignoranza del popolino per scopi diversi dalla religione stessa. Difficile rompere questo ciclo vizioso, se non tramite l'istruzione, perche' si sa, tenere il popolino nell'ignoranza e` sempre stato il veicolo vitale degli "spacciatori".

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Sab, 26/07/2014 - 17:35

tutto vero caro Biloslavo! Ma se da una parte si assumono posizioni intransigenti, dall' altra si lascia che gli avamposti della jiad si infiltrino in Europa ed in Italia costituendo pericolosi centri di islamizzazione e di futura lotta contro l' Occidente. E' chiaro che tutto ciò non potrà che produrre il confronto cruento tra noi e loro. Che poi vi siano interessi sotteranei nel lasciare che le cose vadano così è altrettanto vero anche se taciuto dai media di tutto il mondo. Neppure la politica spietata di Israele può produrre benefici per la pace mondiale. Meno male che anche la Russia corre lo stesso nostro pericolo per gli oltre 50 milioni di islamici (non solo i ceceni!)a ridosso dei propri confini. Mi consola unicamente il divario stratosferico tra tecnologia nostra e loro, che se sarà necessario farà la differenza nell' ipotesi di una vera guerra.

Solist

Sab, 26/07/2014 - 17:38

se non si comincia ad atomizzare queste aree saranno caxxi amari per i nostri figli. A proposito dei nostri figli ricordatevi che i loro saranno i carnefici dei nostri e perciò , per quanto possa essere disumano, senza distinzione di bambini e non!!! Maledetti coloro che hanno tolto di mezzo i vari gheddafi e saddam, loro si che sapevano tenerli a bada!!

foxy71

Sab, 26/07/2014 - 17:38

Signor Raoul si vede che lei è del mestiere ( agente 007 ). La prego vivamente di fare qualcosa con le sue dichiarazioni certe e provenienti da fonti sicure. Presto però, perché il mondo sta andando a rotoli.Cordiali saluti.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Sab, 26/07/2014 - 17:41

L'Islam è nobile e grande. E' un vero peccato che esisistano gli islamici.

Ritratto di RaddrizzoLeBanane

RaddrizzoLeBanane

Sab, 26/07/2014 - 17:49

Ma se da quelle parti distruggono tutto quello che ha una croce..perché qui dovremmo consentire loro di costruire moschee?..che tra l'altro è stato provato essere focolai di diffusione e reclutamento della Jiihad? Perchè i kommmunisti vogliono questo? Perché vogliono far entrare i clandestini? perchè vogliono farci pagare più tasse? Perché difendono ad oltranza i "fratelli" Rom?..perchè da bravi giustizialisti vogliono mandare al gabbio i nemici politici..in primis Silvio Berlusconi? Perchè rubano a manetta a partire da Penati..fino a Genovese..passando da Orsoni..e dicono di essere moralmente superiori?

Ritratto di mark 61

mark 61

Sab, 26/07/2014 - 17:54

mortimermouse I PSICOSINISTRONZI! aspettano un tuo commento all'altezza del tuo genio

ClaudioB

Sab, 26/07/2014 - 17:54

Pontalti, guardi che le fa davvero male assumere quella roba che tiene in casa.....

Ritratto di Azo

Azo

Sab, 26/07/2014 - 18:00

Si possono capire in un certo senso!!! Però rimangono dei BARBARI INCOLTI. Tutto questo è da ringrazziare coloro che con le loro colonie HANNO VOLUTO PORTARE LA CIVILTÀ. Quando gli insegnamenti sono sbagliati, questi sono i risultati.

Ritratto di tomari

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Scassa

Scassa

Sab, 26/07/2014 - 18:06

scassa Sabato 26 luglio 2014 Confermato che l'integralismo nero vestito islamico e' mosso da delirio di distruzione di tutto ciò che non sia la loro religione ,cosa resta al resto dell'Islam e altre religioni da fare per evitare il dilagare di questo CANCRO ? Fregarsene del lassismo e buonismo del politicamente corretto,cioè del sistematico CALABRACHE ,poi seguire il vecchio adagio che recita :"in Guerra e a letto Non ci vuole rispetto." scassa.

Ritratto di stock47

stock47

Sab, 26/07/2014 - 18:25

Se si potesse buttare Islam e islamici nel cesso tirerei tranquillamente la catena.

eloi

Sab, 26/07/2014 - 18:26

pravda99 capisco cosa si trova nel suo cranio. Il sottoscritto, non credente non si è mai permesso di criticare i credenti. Beninteso se essi accettano chi crede nel bene reciproco delle varie fedi. Quello che invece non accetto è l'integralismo. Faccia come ha già fatto qualcun'altro si offra volontario al califfo talebano e si levi di torno.

Linucs

Sab, 26/07/2014 - 18:38

Ricordatemi perché sono andati a levare Saddam, che era tanto utile?

Paul Bearer

Sab, 26/07/2014 - 18:39

Magari si ammazzassero tutti fra di loro mnentre noi sorseggiamo un aperitivo guiardandoli alla televisione. Magari potesse essere così.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Sab, 26/07/2014 - 18:40

L´ISLAM RADICALE ? ... É la realizzazione del sogno di tutti quelli che hanno solo il mezzo della prepotenza per imporre a qualunque altro la propria bassezza ... é solo barbarie e assassinio del fondamento di ogni sensibilitá e Cultura, degenerazione della vigliaccheria e della chiusura dell´egoismo in dittatura della ottusitá e della demenza ... C´é poco da ridere, cari ragazzi ... In Italia il tetro binario che nessuno riesce a vedere é lo stesso ... Ottusitá, prepotenza e repressione ... Per cui é "normale" la oppressione del Muro di un apparato "pubblico" abnorme, feroce e intoccabile sopra il Paese che muore con la sua operositá e Civiltá ... Cara Italia, cambia rotta, quella in cui stai procedendo ... Come dire? ... Non é quella che puó assicurare serenitá e allegria ... Quella corretta é quella della coscienza, della intelligenza e del coraggio di ogni individuo libero nel cessare di pagare il pizzo assassino e dare il suo contributo, a distanza di 25 anni da quella di Berlino, alla caduta del Muro Italiano della menzogna, dell´egoismo, della bassezza e della barbarie.

Ritratto di Gius1

Gius1

Sab, 26/07/2014 - 20:21

Nel passato Gesu´disse : O padre perdonali perche´non sanno quello che fanno. Questi lo sanno e io gli auguro un forte mal di pancia . Ad altro ci Pensa Dio.

Mario Marcenaro

Mar, 11/11/2014 - 16:35

Comunque non facciamoci la minima illusione: Musulmani sono gli uni e Musulmani sono gli altri. Ogni Musulmano "deve" ubbidire "senza se e senza ma" ai precetti del Corano, mentre ad es. ai Cristiani per quanto concerne i precetti del Vangelo, che non sono di morte ma di vita, è concesso il libero arbitrio personale. Pertanto l'uccisione o l'assoggettamento forzato degli "infedeli" , quindi dei non Musulmani, è un dovere al quale nessuno di loro Musulmani può opporsi. Da ciò inevitabilmente discende che per un Musulmano uccidere o schiavizzare è precetto divino, la cui inosservanza è ancora punita con la morte, senza attenuanti. In conclusione che senso ha fare delle distinzioni fra Musulmani moderati e Musulmani violenti.

Mario Marcenaro

Mar, 11/11/2014 - 16:38

Tutti i Musulmani, che per legge divina alla quale devono ubbidire, pena la morte, sono tutti la stessa cosa, e qualunque cosa siano é meglio guardarsene sempre e tenerli a bada, fino a che saranno assoggettati ad una legge religiosa che li incita all'omicidio ed al culto della schiavitù, anche contro se stessi e le loro donne. Agiamo quindi di conseguenza e cerchiamo di eliminare come idioti tutti i discorsi di buonismo e di tolleranza, termini che loro non potranno mai realizzare. Per noi Cristiani dunque niente di violento ma solo saggia prevenzione. Da noi comunque non vogliamo gente del genere. Se ci rispettano, anche a casa loro, bene, altrimenti rimangano a casa loro. Questo è ed è solo l'Islam.