Egitto, nuovo attacco contro i cristiani: uccisi sette copti

In Egitto continua a scorrere il sangue dei cristiani. Dopo un anno dai sanguinosi attentati sul Delta del Nilo e a Minya, un nuovo attacco contro un pullman di pellegrini diretti al monastero di San Samuele

Un nuovo attentato terroristico insanguina l'Egitto. E ancora una volta, sono i cristiani copti a essere presi di mira. Il bilancio provvisorio è di sette morti e 14 feriti. I terroristi hanno colpito un pullman che trasportavo dei fedeli copti diretti al monastero di San Samuele il Confessore, nel governatorato di Minya, 250 chilometri a sud del Cairo.

Un funzionario della sicurezza egiziana ha confermato ai media locali che l'assalto ha causato "morti e feriti". Ed è arrivata la prima rinvedicazione da parte dello Stato islamico .

Quello che è certo, è che l'Egitto viene di nuovo bagnato dal sangue dei copti. Un anno fa, a maggio, furono uccise più di 30 persone in un assalto simile, sempre contro un autobus di fedeli in pellegrinaggio. IAnche in quell'occasione, l'attentato fu rivendicato dal sedicente Stato islamico. L'area è stata colpita più volte dai terroristi islamici perché una delle zone dell'Egitto più densamente popolata da cristiani, tanto che nell'area di Minya circa il 50 per cento della popolazione è di fede cristiana e copta. Lungo il corso del Nilo, nell'Egitto centrale, ci sono inoltre diversi monasteri millenari proprio a ricordare le antiche vestigia del cristianesimo copto in terra egiziana.

Come ricorda La Stampa, sempre nel 2017, ma ad aprile, "gli islamisti hanno fatto strage di fedeli durante la Domenica delle palme in una chiesa di Tanta, nel Delta del Nilo, un’altra regione con una forte componente cristiana". In quell'occasione, il presidente Abdel Fatah al-Sisi assicurò di mettere in campo tutte le forze necessarie per sradicare il terrorismo e difendere i copti. Il presidente egiziano ha scritto sul suo account Twitter: "Auguro pronta guarigione ai feriti e confermo la nostra determinazione a proseguire i nostri sforzi per combattere il terrorismo. Questo incidente - aggiunge - non intaccherà la volontà del nostro Paese nel proseguire la battaglia per la sopravvivenza e la costruzione".

Ma il sangue continua a scorrere e non sembra destinato a interrompersi nel breve termine. E l'Egitto, un tempo terra di incontro fra islam e cristianesimo, si ritrova colpito dal terrorismo di matrice islamica.

Commenti
Ritratto di stenos

stenos

Ven, 02/11/2018 - 18:30

Religione dell’ammmmore....

necken

Ven, 02/11/2018 - 19:08

ma gli islamici si comportano da razzisti

Massimom

Ven, 02/11/2018 - 19:52

Risorse islamiche.

venco

Ven, 02/11/2018 - 20:08

Certo che la convivenza coi musulmani è impossibile, ma qua i sinistri e preti non capiscono.

Ritratto di moshe

moshe

Ven, 02/11/2018 - 20:53

Vedete, se come dice il furetto vestito di bianco, quei terroristi li avessimo accolti e mantenuti, non sarebbe successo questo "spiacevole equivoco" !

Ritratto di Evam

Evam

Sab, 03/11/2018 - 00:08

Bergoglio sarà certamente su tutte le furie, nel vedere le sue care pecorelle lasciarsi trucidare solo perché lui insiste a dire loro che sono fratelli. Purtroppo di fratelli così non ne vorrebbe nessuno e se mai li avessero non farebbero altro che orare et laborare al fine di liberarsene de.fi.ni.ti.va.men.te.

stefano751

Sab, 03/11/2018 - 13:31

Nei paesi islamici è in atto da tempo il genocidio dei cristiani e il mondo occidentale sembra indifferente e non fa nulla per fermare la carneficina. Sapete perchè avviene tutto questo? C'è un piano della massoneria, infiltratasi anche all'interno della chiesa con vescovi e prelati, proprio per abbattere la chiesa e imporre una religione sincretista mondiale diretta da loro che già si fanno nominare, all'interno della setta.come pontefice, venerabile, gran maestro !?! Cosa da inorridire.

stefano751

Sab, 03/11/2018 - 13:33

L'immigrazione è uno stratagemma della massoneria per far invadere l'Europa da questi fanatici utili allo scopo di abbattere la chiesa cattolica e imporre la religione satanica dei massoni.

stefano751

Sab, 03/11/2018 - 13:33

L'immigrazione è uno stratagemma della massoneria per far invadere l'Europa da questi fanatici utili allo scopo di abbattere la chiesa cattolica e imporre la religione satanica dei massoni.