Elezioni Berlino, crolla la Cdu. La Merkel ora trema davvero

Nuova batosta per il partito della cancelliera che scende di 5 punti. La destra tedesca al suo esordio prende circa il 12%

Adesso Angela Merkel trema davvero. Il cielo di Berlino ora è pieno di nuvole. Nelle elezioni per la città-Land della capitale tedesca, il partito della cancelliera avrebbe ottenuto solo il 18%, in forte flessione rispetto al 23,3% delle precedenti consultazioni. Si tratterebbe del peggiore risultato nella capitale dalla fine della Seconda guerra mondiale. I populisti della Afd, al loro esordio nel Land di Berlino, avrebbero ottenuto il 12% entrando per la prima volta nell'assemblea locale. Sono questi i primi exit-poll pubblicati dal primo canale pubblico Ard alla chiusura dei seggi. I socialdemocratici della Spd restano primo partito col 23%, ma anche loro sono in flessione. "La fine della grande coalizione", titola secco Die Welt. E in effetti il rischio è altissimo e sono possibili anche ripercussioni a livello nazionale.

Oggi circa 2,5 milioni di elettori si sono recati alle urne. E hanno decretato l'ennesima batosta per la Merkel, il cui partito, già nelle elezioni regionali del 4 settembre in Meclemburgo-Pomerania anteriore, aveva subito il sorpasso da parte del partito anti immigrati Alternativa per la Germania (AfD). E anche qui il tema dell'immigrazione ha tenuto banco ed è stato determinante. E ha confermato la tendenza degli ultimi mesi basata su un'erosione dei consensi delle grandi formazioni politiche a vantaggio della nuova destra radicale.

A Berlino per la Cdu il rischio è di passare all'opposizione. Attualmente la capitale ha un'amministrazione a guida Spd, che governa però in coalizione con la Cdu come partner di minoranza. Adesso si potrebbe passare a un governo tripartito composto da Spd, Verdi (dati al 15%) e Die Linke (dati al 14,5%). Gli occhi restano puntati sul partito anti immigrati AfD, che ha ottenuto consensi cavalcando le paure legate al massiccio arrivo di migranti (nel 2015 la Germania ha accolto oltre un milione di persone) e criticando la cosiddetta "politica delle porte aperte" della Merkel.

La destra tedesca cavalca l'onda e aumenta i consensi in vista delle elezioni generali del settembre del 2017. Un cammino sempre in salita quello dell'Afd. Alle elezioni federali del 2013 l'AfD fu a un passo dall'ingresso al Bundestag, cioè il Parlamento nazionale, dal quale restò fuori di poco perché ottenne qualche decimale in meno rispetto alla soglia di sbarramento del 5%. Allora faceva dell'euroscetticismo il suo cavallo di battaglia, mentre adesso ha modificato il suo messaggio in aperto contrasto alla politica dell'accoglienza attirando un altro tipo di voto di protesta, fino a entrare nei Parlamenti regionali di nove dei 16 Laender tedeschi.

Contemporaneamente, la Merkel è sempre di più sotto pressione da parte dei suoi affinché dia una svolta di destra alla sua politica, come le chiede da mesi la branca bavarese della Cdu, la Csu, che paventa la possibilità di non sostenere una candidatura della cancelliera nel caso in cui lei decida di ripresentarsi.

Commenti
Ritratto di dido

dido

Dom, 18/09/2016 - 18:59

vedrete che alle prossime elezioni, Erdogan ordinera' ai turchi-tedeschi di votare per lei.....

alox

Dom, 18/09/2016 - 19:13

Intanto Putin vola al 98%!

alox

Dom, 18/09/2016 - 19:15

Ma e' vero che nella Madre Russia c'e' un plebiscito?

Ritratto di ezekiel

ezekiel

Dom, 18/09/2016 - 19:20

Ciao bella! A mai più rivederci.

Stefano Matera

Dom, 18/09/2016 - 19:27

merkel la comunista ha fatto la figura che meritava di fare, vergogna vattene ad israele

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 18/09/2016 - 22:57

Ognuno ricweve ciò che si merita, in base al loro operato. Evidentemente ha operato male. Se ne faccia una ragione.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 18/09/2016 - 23:02

Non gli frega più niente a lei, lo sa di essere bruciata. Non sa più cosa fare, è fuori.

tazio63

Dom, 18/09/2016 - 23:21

a posto lei e i suoi migranti....

Luigi Farinelli

Dom, 18/09/2016 - 23:24

Un'altra bella iniezione antibiotica di "populismo" è senz'altro positiva per il malato Europa "Unita". Ma essendo un malato in fase terminale, ridotto così dai suoi vizi da depravazione laicista e intossicazione da sconsideratezze economiche, inoltre essendo in stato comatoso tanto da non ricordare più le sue grandi origini greco-romane e cristiane, l'unica cosa efficace veramente sarebbe un'amputazione: della testa di Bruxelles. Sono contrario all'eutanasia ma forse, nel caso dell'Ue, potrebbe essere la soluzione migliore: al macero questa immonda costruzione massonica, ultra-mercantilista-neo marxista e costruiamo l'Europa degli Stati nazionali, federati ma mantenenti le sovranità nazionali le proprie tradizioni e i propri retaggi culturali.

PaoloPan

Lun, 19/09/2016 - 00:03

Merkel ... un incubo per l'Italia!!!!

Ritratto di SAXO

SAXO

Lun, 19/09/2016 - 00:06

Con il CULONE per terra!

Popi46

Lun, 19/09/2016 - 06:25

"Erosione dei consensi alle grandi formazioni politiche da parte del partito anti immigrati"???? MA LO VOLETE CAPIRE CHE IL TROPPO STROPPIA, come dicono a Roma? Popi46

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Lun, 19/09/2016 - 08:12

Game over!

Ritratto di Friulano.doc

Friulano.doc

Lun, 19/09/2016 - 08:34

Bene... l'inizio della fine delle Unione delle Repubbliche Sovietiche d'Europa

Cheyenne

Lun, 19/09/2016 - 09:16

la dimostrazione lampante del fallimento dell'integrazione

antipifferaio

Lun, 19/09/2016 - 09:27

Ormai dopo la Brexit credo che il destino della UE sia segnato per sempre. Il declino dei partiti e ancor più delle figure simbolo del fallimento dell'euro e della politica migratoria è inevitabile. Queste perdite di voti credo siano solo il prodromo del crollo che certamente avverrà nei prossimi anni. I tempi sono maturi e spero solo che il centro destra in Italia sia pronto a raccogliere l'ondata di nazionalismo che scaturirà come reazione opposta proprio al disfacimento di questa nefasta unione. Unione di banche più che di popoli, imposta con la forza dalle sinistre europee e "benedetta" dai filo-islamici di mezzo mondo...

paolo b

Lun, 19/09/2016 - 09:54

adesso la risatina la facciamo noi !!!! aspettate la dutsche bank poi rideremo ancora di più!!!!

isaisa

Lun, 19/09/2016 - 10:15

Ormai alla Merkel non importa un accidente nè della germania nè dell'europa ... la sue mira è l'ONU dove si troverà bene con gli islamici che lì hanno il controllo totale ( con i soldi versati dall'occidente per tenere in piedi il cadavere Onu)

Ritratto di Tipperary

Tipperary

Lun, 19/09/2016 - 10:19

L'Italia è morta .Sindacati magistrati tasse sono riusciti a fare scappare tedeschi svizzeri francesi tutti. Prepariamoci alla Itexit.

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Lun, 19/09/2016 - 10:48

21,6% SPD-17,6% CDU-15,6% Linke-15,2% Grüne-14,2% AfD-6,7% FDP----SE A VOI MAL DESTRI STA BENE CHE I KOMUNISTI DELLA LINKE VADANO AL GOVERNO AL POSTO DELLA MERKEL, a noi, Musulmani e Comunisti, sta ancora meglio. (Dal "Frankfurter Algemeine Zeitung").

cangurino

Lun, 19/09/2016 - 11:00

La vedo diversamente: stupisce vedere CDU ed SPD, insieme, raccogliere ancora con così tanti voti. Come in Italia. Con tutto quello che succede, Pd al 30% e partiti "populisti e xenofobi" sotto il 20%. Ci vorrà del tempo, ma prima o poi le cose cambieranno, magari quando sarà troppo tardi (Renzi ed Alfano continuano a fare danni).

ilbelga

Lun, 19/09/2016 - 11:01

il futuro europeo si chiama Destra!

cangurino

Lun, 19/09/2016 - 11:05

quando il 4° potere (stampa e tv) parla di partiti contro l'immigrazione indiscriminata, usa astutamente termini come "xenofobi" o "populisti". Xenofobi? Quindi i leghisti ed i partiti europei con analoghe idee, avrebbero PAURA degli immigrati? Da piegarsi dalle risate. Populisti, ossia autenticamente democratici è brutto? Comunque ho sentito che Renzi ed altri sinistri, dopo aver dato addosso alla Lega per anni, come tutti gli altri partiti (FDI esclusi), perchè propugnatori del blocco all'immigrazione e dell'avvio di programmi di sviluppo nei paesi da cui gli immigrati partono, con tantissimo ritardo, come sempre, incomincia a capire che la ricetta leghista è l'unica percorribile.

Ritratto di elkid

elkid

Lun, 19/09/2016 - 11:38

----come faceva notare omar---voi destricoli di politica non capite nulla----già il fatto di etichettare la merkel come comunista la dice lunga sulla vostra sagacia-----dopo queste votazioni il rischio che il governo sposti il suo baricentro ancora più a sinistra non è solo probabile ma quasi certo----di che diavolo esultate allora?---hasta siempre

Aleramo

Lun, 19/09/2016 - 11:40

Bene che la cu..na venga fatta fuori, ma prepariamoci alla possibilità che venga sostituita da una coalizione di sinistra, il che sarebbe come cadere dalla padella nella brace. Prima che questo accada è bene uscire quanto prima possibile da questa Unione Europea a trazione tedesco-musulmana.

Libertà75

Lun, 19/09/2016 - 11:51

@Omar, e che governi pure la sinistra, quando le politiche razziste continueranno gli elettori puniranno nuovamente i partiti colpevoli.

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Lun, 19/09/2016 - 12:15

Cosa ho detto di così indicibile seguente commento? «Un punto a favore dei tedeschi. In Italia le immense clientele della sinistra continuano a votarla imperterriti per avere come elemosina briciole di quanto è loro dovuto per diritto.»

Luigi Farinelli

Lun, 19/09/2016 - 12:22

@elkid-Omar El Mukhtar: la Merkel è cresciuta nell' ex Germania "Democratica" trascinandosi dietro tutto il corollario delle ideologie che furono di Engel, oggi tornate di moda per l'azione indefessa della massoneria dei banchieri e finanzieri "creativi" che governa l'Ue, le università USA ed europee (soprattutto tedesche e soprattutto a Berlino) dove si "costruisce" il Pensiero Unico. Non per nulla oggi si parla di ultra-capitalismo neo-marxista sostenuto dalla congrega di potenti autoelettisi "garanti del popolo bue". Il partito della Merkel, di cristiano ha solo il nome essendo al guinzaglio di quei poteri che voi sbandieratori del "progressismo" dovreste per primi combattere per essere coerenti. Invece ne siete gli scagnozzi più stolidi!

soldellavvenire

Lun, 19/09/2016 - 12:47

ragliate, somari! la Germania si sposta a sinistra e voi ragliate di gioia, chi vi capisce comunista è

agosvac

Lun, 19/09/2016 - 13:01

La signora merkel sta pagando lo scotto della sua assurda politica economica e di ancora più assurda accoglienza. Qualche giorno fa mi è venuto a trovare un nipote che sta in Germania da tantissimi anni ed in Germania fa l'imprenditore. Mi diceva che pensava seriamente di andarsene dalla Germania perché non c'erano più le giuste condizioni per lavorare serenamente.

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Lun, 19/09/2016 - 13:24

Luigi Farinelli: benissimo. Allora meglio, mille volte meglio, il partito di quelli che i migranti (deputati in testa) se li portano in Germania addirittura nel baule dell'auto! Sembra che i tedeschi apprezzino!

cangurino

Lun, 19/09/2016 - 13:57

l'immigrazione indiscriminata e selvaggia, propugnata da Renzi - Alfano e Merkel, papa F ed altri fenomeni, porta con sé enormi problemi sociali, perché le risorse da destinare al welfare sono sempre più limitate (vincoli di bilancio ecc.), quindi per dare un minimo a sempre più immigrati, devo togliere sempre più ad altri, generalmente italiani disagiati (chiedere agli assessorati dei comuni che si occupano di assistenza sociale). Il corto circuito che ne seguirà, sarà impressionante. Già lo si vede nei quartieri periferici delle grandi città. La povera gente ci mette poco ad arrabbiarsi veramente, quando ha fame e vede Alfano sperperare i nostri soldi. E' già successo in passato e non sarà l'ultima volta. Purtroppo gli sconvolgimenti sociali traumatici, cui la sinistra ci sta inconsapevolmente (?) portando, sono spesso carneficine indiscriminate.