Fermato l'uomo che armò Coulibaly

Un 27enne francese fornì al jihadista l'arsenale per l'attacco al supermercato

È stato arrestato dalla polizia spagnola l'uomo che fornì ad Amedy Coulibaly le armi che utilizzò nell'attacco al supermercato kosher di Parigi. S tratta di un 27enne, francese di Sainthe Catherine, fermato durante un'operazione delle forze delle ordine a Malaga.

Antoine Denevi è stato preso in un'azione congiunta delle polizie francese e spagnola. Dopo gli attentati si era trasferito nella zona di Malaga e da qui aveva continuato a gestire i suoi traffici di armi, sfruttando dei documenti con generalità false. Fermati anche un serbo e un montenegrino.

Grazie a Denevi, Coulibaly ottenne le armi che utilizzò lo scorso 9 gennaio, quando a Parigi prese d'assalto il supermercato kosher Hypercacher a Porte de Vincennes, dopo avere ucciso la poliziotta Clarissa Jean-Philippe il giorno prima, a Montrouge, a sud della capitale francese. Nell'attacco al supermarket morirono tre persone di religione ebraica.