Il fondatore di Alibaba vede Trump e promette un milione di posti di lavoro negli Usa

Il presidente eletto Donald Trump e il numero uno di Alibaba Jack Ma si sono incontrati a New York per discutere dei rapporti commerciali tra Washington e Pechino e della possibilità che il colosso dell’e-commerce ampli la propria presenza in America

Trump ha incontrato Jack Ma, l'imprenditore cinese che ha inventato Alibaba, colosso cinese del commercio online. Il presidente eletto ha promesso che insieme faranno grandi cose. "Abbiamo avuto un incontro eccellente, è un grandissimo imprenditore, uno dei migliori del mondo ed ama questo Paese e la Cina", ha detto Trump parlando ai giornalisti dopo l'incontro con il fondatore del colosso delle vendite online.

Il magnate cinese ha detto di aver discusso con Trump su come aiutare le piccole imprese americane a vendere prodotti agricoli ai consumatori in Asia. Prima dell'incontro un portavoce di Alibaba aveva reso noto che il piano in discussione è teso a creare un milione di nuovi posti di lavoro negli Stati Uniti. "Nello specifico - ha spiegato Ma - abbiamo discusso per vedere come si possano sostenere un milione di piccole imprese, specialmente nel Midwest (degli Usa, ndr) affinché vendano i propri prodotti in Cina e nel sudest asiatico", dove la presenza di Alibaba è molto forte. Si tratta, ha aggiunto Ma, per lo più di imprese agricole e di servizi. L'imprenditore cinese ha fatto esplicito riferimento anche ad articoli alimentari come vino e frutta.

All'incontro con Trump, durato circa mezzora, Ma era accompagnato dal presidente di Alibaba, Michael Evans, ex dirigente del gruppo bancario Goldman Sachs. Ma ha definito il presidente eletto come una persona dalla "mente aperta" e ha sottolineato che Cina e Usa dovrebbero rafforzare le proprie relazioni e avere legami "più amichevoli".

Ma è il secondo uomo più ricco della Cina, 27 miliardi di dollari secondo la classifica stilata da Forbes.

Commenti

maxxx666

Mar, 10/01/2017 - 11:31

Alla faccia dei rapporti tesi con Cina.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 10/01/2017 - 11:39

Trump e i cinesi hanno molto in comune e un terreno dove intendersi. Sono uomini d'affari nati. Trump è un pragmatico (come i cinesi) e ha avuto una educazione rigida (come i cinesi

VittorioMar

Mar, 10/01/2017 - 11:55

.....MENO 10....!!!

steacanessa

Mar, 10/01/2017 - 12:23

Dateci un the Donald!

Trinky

Mar, 10/01/2017 - 12:29

Mi sa che Trump in 1 mese riesca a fare più di Obama in tutta la sua carriera, che per fortuna è al capolinea!

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mar, 10/01/2017 - 12:31

......Trump non è ancora "insediato" ufficialmente!.....Ma,....quanti effetti già si vedono!!!!!!!

agosvac

Mar, 10/01/2017 - 12:35

A questo punto risulta chiaro che Trump non è contro la Cina visto che accetta , come è più che giusto, che una grande azienda cinese possa investire negli Usa e produrre.

Ritratto di marmolada

marmolada

Mar, 10/01/2017 - 13:02

Se le premesse sono queste, Trump sarà un grande presidente che scriverà il futuro degi USA!! Alla faccia dei suoi prezzolati detrattori Trump farà il vero interesse degli americani!! Altro che la pannacotta dell'abbronzato e della perfida e mafiosa Hillary!!

Ritratto di Opera13

Opera13

Mar, 10/01/2017 - 13:10

Lo ripeto, la Cina ha troppi interessi nel mondo. Il pericolo era Hussein non Trump.

MaxSelva

Mar, 10/01/2017 - 13:54

e noi siamo in europa :(

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Mar, 10/01/2017 - 14:58

CHE; DIFFERENZA CÉ FRA OBAMA E TRUMP? SEMPICE OBAMA BOMBARDA I PAESI! MENTRE TRUMP FÁ ACCORDI COMMERCIALI CON LORO!.