Un funzionario della Casa Bianca scrive un editoriale anonimo sul New York Times: "Faccio parte della resistenza"

Un funzionario della Casa Bianca rivela in forma anonima, sul New York Times, che all'interno dell'amministrazione ci sono persone che sabotano l'azione del presidente. Trump si infuria: "Il giornale dica il nome, è una questione di sicurezza nazionale"

Volano gli stracci alla Casa Bianca, e spunta persino una "gola profonda" (o corvo che dir si voglia) che, presa carta e penna, scrive un editoriale, ovviamente anonimo, per il New York Times, spargendo veleno a piene mani contro Donald Trump e la sua squadra. L’autore dell'articolo dichiara di essere un alto funzionario dell’amministrazione, membro della resistenza contro il presidente. "Il dilemma che (Trump) non coglie pienamente è che molti alti funzionari nella sua amministrazione stanno lavorando in modo diligente, dall’interno, per boicottare parti della sua agenda e le sue peggiori inclinazioni: lo so perché sono uno di loro".

Il quotidiano spiega di non poter rivelare il nome dell’autore perché ciò metterebbe a repentaglio il suo lavoro. Il funzionario precisa che la resistenza di cui dice di far parte non è una forma di opposizione politica: "Noi vogliamo che l’amministrazione abbia successo - avverte - ma riteniamo che il nostro primo dovere sia verso il Paese e il presidente continua a comportarsi in un modo che mette a rischio la salute della nostra repubblica".

Durissima la reazione di Trump, che ovviamente usa Twitter per rispondere all'attacco: "Se l'alto funzionario dell'amministrazione anonimo e senza spina dorsale esiste davvero, il New York Times deve consegnarlo immediatamente al governo per questioni di sicurezza nazionale". E aggiunge: "Esiste realmente il cosiddetto alto funzionario o è solo un altra fonte falsa". Lo sfogo del commander-in-chief non si placa, e nel corso di un evento alla Casa Bianca osserva: "C'è qualcuno su quello che io chiamo il 'morente New York Times' che racconta che lui apparterrebbe a una resistenza all'interno dell'amministrazione Trump. Questo è quello con cui abbiamo a che fare. Si conoscono i media disonesti, ma è davvero una vergogna".

Il presidente snocciola poi i successi della sua amministrazione: "Nessuno ha fatto quello che è riuscita a fare questa amministrazione dal punto di vista dei provvedimenti approvati e nell'ottenere risultati". E legge, da un foglio, tutti i provvedimenti adottati dalla sua amministrazione.

Molto duro il commento della portavoce della Casa Bianca, Sarah Sanders, che definisce "vigliacco e senza spina dorsale" il funzionario che ha scritto al Nyt. "Circa 62 milioni di persone hanno votato il presidente Trump e nessuno di loro ha votato per una fonte del fallimentare New York Times senza spina dorsale e anonima. L'individuo dietro la lettera ha scelto di tradire invece di sostenere il presidente eletto degli Stati Uniti. Al primo posto non ha messo il Paese ma se stesso e il suo ego. Questo codardo dovrebbe fare la cosa giusta e dimettersi".

Trump chiude il discorso (almeno per ora) twittando una sola parola: "Tradimento"?.

Commenti

Albius50

Gio, 06/09/2018 - 08:54

Sicuramente i VIGLIACCHI è UNA CATEGORIA di persone che esiste da sempre, dispiace che questi siano a stretto contatto del Presidente, inoltre il NYT si comporta male perché nasconde una persona che fa del male verso il loro PRESIDENTE ELETTO DEMOCRATICAMENTE DAL POPOLO e non dai GIORNALI.

silvano.donati@...

Gio, 06/09/2018 - 09:10

vergogna por un giornale dal passato glorioso coprire un miserabile traditore che piglia lo stipendio per levorare contro la sua istituzione !! sarà mica un pidiessino ?

cgf

Gio, 06/09/2018 - 09:33

Veramente c'è in gioco la sicurezza nazionale, i servizi, prima ancora della CIA ed FBI, non scherzano su queste cose, se il NYT non darà quel nome ai servizi, la notizia è fake e l'accusa di tradimento non cadrebbe, anzi

pollicino46

Gio, 06/09/2018 - 09:45

E cosa pensate che in Italia la situazione sia diversa all'interno dell'amministrazione pubblica. I parassiti di sinistra hanno fatto incetta di posti importanti e fondamentali ai vertici e tra di loro ci sarà sicuramente gente che rema contro il nuovo governo. Salvini tieni gli occhi aperti e sii inflessibile. Nei posti di comando bisogna provvedere all'avvicendamento se non sono persone piu che sicure.....

scorpione2

Gio, 06/09/2018 - 10:03

sicuramente un roma ladrona.

Ritratto di Azo

Azo

Gio, 06/09/2018 - 10:32

Ciò che stanno facendo a Trump, non è altro che sabotaggio!!! PER QUESTO QUANDO UN GOVERNO CAMBIA, TUTTI I TESSERATI O I SOSTENITORI, """DEVONO CERCARSI UN ALTRO LAVORO E LASCIARE L`IMPIEGO STATALE"""!!! LA DEMOCRAZIA, NON È MEGLIO NE DEL FASCISMO, NE DEL COMUNIMO, NE DELLA DITTATURA, È UN INSIENE DI APPROFITTATORI FINCHE SONO AL POTERE E DI DELINQUENTI UNA VOLTA CACCIATI!!!

Ritratto di stenos

stenos

Gio, 06/09/2018 - 11:05

Ognuno ha i suoi democristiani. Noi a livello di traditori siamo i numeri 1 ma anche gli altri non scherzano.

cir

Gio, 06/09/2018 - 17:18

sono solo yankees ..esseri ignobili .

gabriel maria

Gio, 06/09/2018 - 18:51

Pensate che nel governo giallo verde non ci siano gole profonde???'Mi risulta che alcuni ministri pentastellati frequentino con assiduità esponenti del PD.....non solo,alcuni di essi sono gomito a gomito con giornalisti della Repubblica.......stanno facendo di tutto per far saltare questo governo.....

Gioviale

Gio, 06/09/2018 - 19:20

L'ineffabile cir vince anche oggi la Palma d'oro di 'commentatore più sofisticato'. Felicitazioni!

ILpiciul

Gio, 06/09/2018 - 20:20

Presidente eletto, falli fuori tutti (politicamente, è inteso).