G20, Macron guida la fronda anti Trump. Gli Usa pronti allo strappo

Gli Stati Uniti dettano la linea sul documento finale. Ma Parigi organizza il fronte progressista contro Washington

Donald Trump e Emmanuel Macron al G20 di Buenos Aires (Getty)

Un G20, quello di Buenos Aires, iniziato in salita. L'atteso incontro tra Vladimir Putin e Donald Trump è saltato, in seguito al fermo di alcune navi ucraine nello stretto di Kerch. E ora, come riporta Il Corriere, gli Stati Uniti alzano il tiro. Tutto, come è noto, è iniziato lo scorso luglio, quando il presidente americano si dissociò dal documento finale del G7 canadese. "Una scelta che ha fatto saltare anche solo un compromesso di facciata sul delicato e cruciale capitolo del commercio", scrisse il Sole 24 ore.

E ora, a Buenos Aires, gli Stati Uniti proseguono nella linea della fermezza. In particolare, il consigliere nazionale per la sicurezza John Bolton avrebbe lanciato l'aut aut sul documento finale del summit: "O accettate il nostro linguaggio o non aderiremo alla dichiarazione". Una fonte interna alla Casa Bianca, invece, aggiunge: "Siamo impegnati a lavorare per un consenso sul comunicato, ma ci opporremo con forza a un linguaggio che pregiudichi le nostre posizioni e siamo pronti a tirarci fuori se necessario".

In particolare, Bolton avrebbe imposto tre condizioni:

  1. Nessuna menzione al libero commercio se non verrà affiancata a quella di "commercio equo"
  2. Non dovrà essere inserito alcun riferimento al rafforzamento delle istituzioni commerciali internazionali (malviste dall'amministrazione Trump)
  3. Nessun riferimento all'accordo sul clima di Parigi, da cui gli Stati Uniti si sono ritirati

"Buoni segnali con la Cina"

Secondo quanto affermato dal presidente americano, ci sarebbero "alcuni buoni segnali" nelle trattative con Pechino sui dazi. Buoni segnali che porterebbero a una distensione dei toni. Durante il bilaterale con il primo ministro giapponese Shinzo Abe, Trump ha detto: "Stiamo lavorando molto duramente. Sarebbe bello se riuscissimo a fare un accordo". Quest'incontro è stato anticipato da un viaggio di Henry Kissinger in Cina. L'8 novembre, come riporta l'agenzia Xinhua, Xi Jinping ha incotrato l'ex segretario di Stato americano. Un incontro proficuo, tanto che lo stesso Kissinger aveva annunciato di riporre le sue speranze nell'incontro tra Trump e il presidente cinese durante il G20.

Macron guida il fronte anti Trump

Secondo quanto riporta l'agenzia LaPresse, che cita una fonte francese presente al vertice, il presidente Emmanuel Macron starebbe cercando di organizzare il fronte anti Trump, con una dichiarazione separata appoggiata dai "Paesi progressisti". Nella dichiarazione si farebbe riferimento all'accordo sul clima di Parigi, sul quale Washignton, come abbiamo scritto, avrebbe posto il veto.

Commenti

Giorgio5819

Ven, 30/11/2018 - 19:30

Il bulletto vuole farsi vedere forte agli occhi della sua topa di saggina....

Ritratto di Leon2015

Leon2015

Ven, 30/11/2018 - 19:35

se incontrate una che ha 2 cxxi, fatevi dan'cxxo.

Ritratto di nestore55

nestore55

Ven, 30/11/2018 - 19:39

Paesi progressisiti...Cialtroni di rosso vestiti...E.A.

Ritratto di lucabilly

lucabilly

Ven, 30/11/2018 - 19:41

Macronina si sta scavando la fossa con le sue mani. Non lo c..a piu' nessuno oramai.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Ven, 30/11/2018 - 19:50

Ma Trump non era quello che ha tolto il pelucco dalla giacca di Macron?

Corsicana77

Ven, 30/11/2018 - 19:54

Viva Trump!!!! Viva l' America!!!

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Ven, 30/11/2018 - 20:07

Il Maccherone e la Kulonen pretendono di vendersi le sementi per fare baldoria perché non gli passa neanche per l'anticamera del cervello di lasciare il mondo migliore di come l'hanno trovato, anche perché non hanno figli. Invece Trump ha una splendida famiglia ed é motivato a fare il bene anche per loro.

Luigi Farinelli

Ven, 30/11/2018 - 20:12

I tre punti sono condivisibili. Soprattutto il rigetto della truffa planetaria sui cambiamenti climatici che nell'intendimento degli pseudo-ambientalisti e delle multinazionali che ci si arricchiscono (al suon di propaganda mediatica e miliardi di dollari) DOVREBBERO SECONDO LORO ESSERE CONTRASTATI DA INTERVENTI COME LA RIDUZIONE DI CO2! Questa balla, fatta passare dall'ONU e da tutte le istituzioni mondialiste è stata rigettata da tutti gli scienziati veri (con tanto di interventi, anche al Parlamento italiano, REGOLARMENTE OSCURATI). Quei soldi dovrebbero essere usati PER LA VERA LOTTA ALL'INQUINAMENTO (lasciando stare la CO2 che coi cambiamenti climatici c'entra quasi per nulla e come se fosse possibile prevedere riduzioni di tot gradi in tot anni!!!!) e così lasciar crescere i Paesi sottosviluppati (oggi impediti a farlo per lo spauracchio del riscaldamento globale) evitando anche emigrazioni bibliche.

perilanhalimi

Ven, 30/11/2018 - 20:26

Vive le gilets jaunes!!!!!!Basta coi bonisti filoislamici!!!

magnum357

Ven, 30/11/2018 - 20:31

Bimbo-minkia gerontofilo vs Trump lol lol lol lol

Ritratto di navigatore

navigatore

Ven, 30/11/2018 - 20:33

il coglioncello francese, sta andando in mxxxa ogni giorno di più, manca solo che la periferia islamica si faccia sentire a modo loro...

tRHC

Ven, 30/11/2018 - 20:35

cosa guida Macron???Pensasse a guidare la Francia,sarebbe un gran sucesso per lui e la sua nonnetta!!

sesterzio

Ven, 30/11/2018 - 20:35

Povero Macron. In Francia ha un indice di popolarità e gradimento che oscilla attorno al 25%. E' proprio sceso a livello infimo. In tutti i sensi.

gianrico45

Ven, 30/11/2018 - 20:38

E' tutto un imbroglio massonico. Attenti a questi due che ci fregano un'altra volta.

Ritratto di moshe

moshe

Ven, 30/11/2018 - 20:51

... è solo invidia perchè lui ha un caso geriatrico in casa, mentre Trump ha una donna !

bremen600

Ven, 30/11/2018 - 20:56

è bella la foto del microcefalo francese.

Gianni11

Ven, 30/11/2018 - 20:59

Aprrofittiamo che c'e' Trump per tirarci fuori da tutti i baracconi globalisti e stracciare tutti i trattati "progressisti" firmati dai governi sinistroidi precedenti. Trump non durera' per sempre; approfittiamo adesso per liberarci dai legacci globalisti. LIBERTA' e SOVRANITA'.

cgf

Ven, 30/11/2018 - 21:07

terremoto 3.8 a Buenos Aires, epicentro Ezeiza, proprio il giorno in cui comincia il G20.

steluc

Ven, 30/11/2018 - 21:15

Morale della storia? Ognuno si fa li cxxxi sua alla grande. Tranne il paese di Pulcinella, che nonostante Salvini scalci, fa sempre la parte del frescone e se le beve tutte. Infatti è nella melma fino al collo.

Reip

Ven, 30/11/2018 - 21:22

Sarebbe ora che la Francia prenda una giusta batosta!

andy15

Ven, 30/11/2018 - 21:26

@steluc: scusa, ma tu sei pidiota o forzaitaliota? Ah, no, scusa, dimenticavo: ormai non c'e' piu' differenza.

bremen600

Ven, 30/11/2018 - 22:13

oggi i giubbini gialli hanno messo a ferro e fuoco bruxelles informatevi tutti e andate a vedere,nessun giornale sta parlando di quello che sta accadendo in europa.

19gig50

Ven, 30/11/2018 - 22:14

Macron è la piùgrandetestaducazzovissutainfrancia!

steluc

Ven, 30/11/2018 - 22:28

Andy15 ,non hai capito il senso. Dico solo che Salvini da solo non c’è la fa a cambiare questo Paese., che è intriso di storture durate 70 anni , e che condizionano anche buona parte di questo esecutivo, che non trova il coraggio di rompere col passato.Spero di essere stato chiaro.

Ritratto di stenos

stenos

Ven, 30/11/2018 - 22:49

Il femmminiello bullo sta per chiudere la sua parabola di pseudostatista. Buon per noi.

VittorioMar

Sab, 01/12/2018 - 08:20

...BENE TRUMP "STRAPPA" !!

Frenzy

Sab, 01/12/2018 - 09:54

Macron è principalmente un alfiere del globalismo mondiale, e solo secondariamente un presidente francese. Ecco perchè ha tanto spazio mediatico, e gli è permesso di mettersi di traverso a Trump.