Il G20 si inginocchia a Trump

Il tycoon detta la nuova agenda del G20: scompaiono dalle dichirazioni finali la condanna al protezionismo e la lotta al cambiamento climatico. L'irritazione di Germania e Francia

Il G20 si inginocchia a Donald Trump. Non solo scompare dal testo della dichiarazione finale la tradizionale condanna del protezionismo, ma non viene nemmeno fatta alcuna menzione agli impegni sottoscritti con l'accordo di Parigi sul cambiamento climatico. Due posizioni che riflettono maggiormente il nuovo corso degli Stati Uniti, che con l'elezioni del tycoon hanno voltato le spalle all'amministrazione Obama, e scontentano sia la Germania sia la Francia.

La crescita globale si sta rafforzando ma, secondo il direttore generale del Fmi, Christine Lagarde, politiche economiche "sbagliate" potrebbero "fermare il nuovo slancio in corso". "Ci siamo incontrati in un momento in cui la crescita si sta facendo strada in tutto il mondo e ci sono segnali che indicano un punto di svolta per l'economia globale, anche se permangono incertezze", ha detto Lagarde al G20 di Baden Baden. Secondo la numero uno del Fondo monetario, "la cooperazione globale e il persegumento di giuste politiche sono in grado di contribuire al raggiungimento di una crescita forte, sostenuta ed equilibrata, e una crescita inclusiva, mentre le politiche sbagliate potrebbero fermare il nuovo slancio in corso". La Lagarde ha, quindi, ribadito l'impegno del Fondo a rafforzare la cooperazione globale anche attraverso "una forte sorveglianza del tasso di cambio e l'analisi degli squilibri globali".

In questo quadro le maggiori economie mondiali hanno deciso di rinunciare all'impegno contro il protezionismo. Nel comunicato finale al termine del vertice di due giorni in Germania, i ministri delle Finanze del G20 non sono stati in grado di ribadire l'impegno per il libero commercio. L'incontro è stato condizionato dalle tensioni tra Stati Uniti e Cina e il documento finale, rileva il Financial Times, riflette l'atteggiamento contrario alla globalizzazione dell'amministrazione Trump, rappresentata a Baden Baden dal nuovo ministro del Tesoro Steven Mnuchin. "Sui temi del protezionismo e del libero commercio - ha ammesso il ministro delle Finanze tedesco Wolfgang Schauble - il G20 è finito in un vicolo cieco. Non puoi forzare i partner ad accettare una formulazione che non li convince".

Se la Germania deve digerire la nuova linea sul commercio, la Francia dovrà farsi andar bene la retromarcia sugli impegni sottoscritti a Parigi per combattere il cambiamento climatico. La mancata menzione di questo impegno nelle dichiarazioni finali della due giorni avrebbe scatenato una forte irritazione tra i francesi che parlano di "priorità assolutamente essenziali nel mondo attuale" che sono state ignorate dal G20.

Commenti

lupo1963

Sab, 18/03/2017 - 20:02

GRANDE TRUMP .Fai fuori la kulona ed il pagliaccio francesse.

moichiodi

Sab, 18/03/2017 - 20:18

Il tycoon impone... poi nell'articolo spunta la Cina. Poi ancora la Francia dovrà... come se rame viva sulla luna e il riscaldamento non lo toccasse

Ritratto di dr.Strange

dr.Strange

Sab, 18/03/2017 - 20:26

GOD BLESS DONALD!

giomag42

Sab, 18/03/2017 - 20:28

Grande !!! Finalmente in Capo di Stato che ha le idee chiare. Vai cosi Donald !!!

DemyM

Sab, 18/03/2017 - 20:34

Altra spallata alla UE burocratica.

Franco40

Sab, 18/03/2017 - 20:36

e pensare che anche sul clima Berlusconi ebbe uno scontro forte con i francesi, aveva forse ragione ????

Massimo Bocci

Sab, 18/03/2017 - 20:37

Francia e Germania, i Kapò Meticci, della UE-Euro, sono irritate??? SI FACCIANO UN BEL BIDE'!!!!

Ritratto di robergug

robergug

Sab, 18/03/2017 - 20:45

Sarà, ma a mme, il "cambiamento climatico causato dall'uomo" mme pare 'na strunzata!

idleproc

Sab, 18/03/2017 - 20:53

Non si tratta di "protezionismo" ma di riequilibrio sistemico e sociale a livello globale. Si tratta di far ripartire tutto il sistema produttivo occidentale finora affossato dagli interessi monopolistici e speculativi finanziari a spese di chi produce valori reali e delle comunità nazionali. Sono andati avanti finora con la concorrenza sleale producendo ove il lavoro era sottopagato come in Messico chiamandolo "libero commercio". E' materia per imprenditori veri e lavoro e per nazioni che contrattano nel comune interesse mettendo al centro il propri popolo. La propaganda sul "cambiamento climatico" esula dai problemi ambientali trattati scientificamente ma è funzionale ad introdurre nuovi strumenti finanziari speculativi globali e un controllo economico centralizzato che non funzionerà mai. Non so se ci riesca, spero di sì. Intanto se divertimo a gurdare le facce.

ILpiciul

Sab, 18/03/2017 - 21:16

Troppo bello, ora ridiamo un po' noi , gente comune. I rappresentanti della grandeur, si fa per dire, dovranno ingoiare bocconcini amari e acidi. È meglio che per mitigare il disagio, li deglutiscano con del cognác e per l'occasione potrebbero invitare anche quel tale, come si chiama? Ah si, mi pare Jean Claude etc etc. Go big Donald, go!

Ritratto di michageo

michageo

Sab, 18/03/2017 - 21:28

...alla Lagarde, si sarà polverizzato il cemento e l'arroganza che la tengono insieme...... e agli ecoterroristi/IPCC gli si seccherà la lingua in bocca. Merkel , Schulz, Hollande , Macron vediamo quali altre caxxate mondialiste tirate fuori. Occhio ai cinesi.....

Ritratto di pravda99

pravda99

Sab, 18/03/2017 - 21:50

Secondo la vostra eccesla intelligenza, gli USA, che hanno fatto della globalizzazione il motore della loro potenza, potranno rifugiarsi nel protezionismo predicato da un farfallone (che a sua volta dipende dagli affari personali che fa in giro per il mondo) e che starnazza a beneficio dei sempliciotti "redneck" senz'arte ne' parte che lo hanno votato? Si vede che, come quei sempliciotti, vivete nella caverna della Storia. Dai che e` passato un altro giorno: la fine ingloriosa del Biondazzo e` piu` vicina.

Pietro2009

Sab, 18/03/2017 - 21:51

Non è necessario essere un climatologo, un esperto d'inquinamento, aver letto i grafici dell'innalzamento della temperatura del pianeta dovuti all'attività dell'uomo stilati dalla maggioranza degli scienziati che se ne occupano o essere un lettore delle riviste di Greenpeace, per capire che il cambiamento climatico e/con l'inquinamento è dovuto all'attività umana e che lui stesso deve attivarsi per evitare di essere l'artefice della sua estinzione. E' sufficiente guardare le foto della pianura padana dall'alto, recarsi a Pechino, in una delle tante discariche a cielo aperto che circondano le metropoli africane, leggere cosa succede nella TERRA DEI FUOCHI o a Brescia, ricordarsi di Ilaria Alpi, di Novi ligure, della quantità di plastica ecc dispersa in mare e che ritroviamo nei pesci che ...SEGUE

Pietro2009

Sab, 18/03/2017 - 21:52

SEGUITO...mangiamo, della centrale nucleare giapponese, di Cernobil...certo per uno che salta da un aereo all'altro o da un elicottero all'altro per recarsi da una TRUMP TOWER a un CAMPO DA GOLF che cosa ti puoi aspettare...ma per tutti quelli che immagino non facciano la sua vita e commentano entusiasti le sue scelte in materia di clima non vi chiedo di leggere le riviste di Greeenpeace ecc vi chiedo di guardarvi intorno, mentre sfrecciate sulle vostre automobili come me lungo le strade e di rivolgere lo sguardo alle "montagne" di schifezze spesso di plastica di cui sono ai bordi disseminate...vanno nei campi coltivati si disgregano e poi le ingeriamo...VIVA UN PAZZO CHE HA LE FETTE DI DOLLARI E I CAMPI VERDI DA GOLF DAVANTI AGLI OCCHI? NO, NO, NO. Buonasera a tutti.

manente

Sab, 18/03/2017 - 22:00

Quanto alla "lotta al cambiamento climatico" per cui si battono convinte la sinistre mondialiste, azzardo l'ipotesi che Trump le abbia tolte dall'agenda in quanto è consapevole del fatto che le cosiddette "scie chimiche" non sono affatto una balla, ma una pratica che i suoi predecessori "ambientalisti" hanno portato avanti per anni all'insaputa dei cittadini.

paolonardi

Sab, 18/03/2017 - 22:17

Lagarde e' legata. atriplo foli rosso colla precedente amministrazione USA e fa discorsi tipicamente socialisti destinati, quindi ad essere smentiti dai fatti. Grando Trump che ha intrapreso la giusta via che, insieme alla Brexit ha rilanciato l'economia, altro che globalizzazione di cui ciancia il presidente del FMI.

elio2

Sab, 18/03/2017 - 22:30

Peccato non averlo noi un presidente così, ai decerebrati compagni non va giù che sia stato votato con un programma e che ora lo voglia mantenere, loro sono abituati a fare un sacco di promesse che una volta preso il voto sistematicamente disattendono, ma gli elettori di TRUMP, non sono come i loro, che come tutti sanno non possono essere intelligenti, e dopo più di 70 anni che li prendono in giro, continuano a votarli sperando sia la volta buona.

giovanni PERINCIOLO

Sab, 18/03/2017 - 22:31

"irritazione di Germania e Francia". E chi se ne frega??

Gianfranco Rebesani

Sab, 18/03/2017 - 22:48

... meno male che Trump c'è

Ritratto di ohm

ohm

Sab, 18/03/2017 - 22:53

Evvai! la culona sta ricevendo sberle tutti I giorni...fuori dale palle!

nunavut

Sab, 18/03/2017 - 23:07

@ pravda 99 la trovo triviale etichettare di sempliciotti i redneck come gente senz'arte né parte,vorrei vederla lavorare nelle loro condizioni e magari vedere distrutto da un twister (visto che scrive redneck)tutto quello che hanno costruito in vari decenni,si ricordi che le regioni più colpite sono da sud a nord la parte centrale degli USA.Prima di offendere la gente si sciaqui non solo la boccama pure il cervelo dalle sue idee che lei e i suoi simili sono dei superintelligenti ma credo che in fondo siate poco lavoratori,tutti in PA ?.

Rotohorsy

Sab, 18/03/2017 - 23:11

Grande Donald....e non è finita quì. Adesso che è stata ratificata la Brexit, anche i Britannici non si accoderanno più ai dictat della UE. Bene così, avanti tutta.

Piut

Sab, 18/03/2017 - 23:53

Sulla globalizzazione tornare indietro non si può più, semplicemente per mere questioni di interessi che si sono ormai ben radicati...si tratta molto probabilmente di protezionismo globale a guida americana ovviamente, dove a guadagnarci saranno i soliti noti, così come noti saranno coloro che ci perdono (e l'Italia è in questa seconda categoria)...per quanto riguarda il clima, Trump sbaglia e di grosso anche...i cambiamenti climatici sono conseguenza diretta dell'attività umana e, anche qui, tornare indietro non si può più, il danno è fatto e continuare a non fare nulla in nome del dio denaro porterà tutti alla distruzione (Trump compreso)!

FrancoM

Sab, 18/03/2017 - 23:53

Pietro 2009 ma lei lo sa che i modelli climatici si basano su equazioni di fiiting con decine di parametri i cui valori possono ottenere tutto e il contrario di tutto? Lo sa che gruppi di ricercatori si sono scambiati informazioni per ottenere risultati quasi identici? Lo sa che ci sono state truffe nella presentazione dei risultati ai policy makers? Lo sa che per dire quello che dicono girano milioni di dollari di finanziamenti alla pseudo-ricerca e che se dicono il contrario, nisba?

Ritratto di ettocima

ettocima

Dom, 19/03/2017 - 00:08

E la ripresa avverrebbe con le politiche della Lagarde? della Merkel? di Draghi? Lasciamo perdere e brindiamo per l'esclusione della condanna al protezionismo. Questo si che può rilanciare l'economia. Forza Donald, sei sulla strada giusta e questa volta non c'è giudice che ti possa fermare.

Silvio B Parodi

Dom, 19/03/2017 - 00:10

Insomma signori diciamoci la verita': il mondo cosi' come' ora vi va bene? Guerre miseria poverta'e tasse in aumento, disoccupazione alle stelle, immigrati a milioni vi piace questo mondo???penso di no! ALLORA BENVENUTO IL CAMBIAMENTO, VAI TRUMP BUTTA PER ARIA IL TAVOLO , si ricomincia da capo, diceva il bravo Bartali** ie' tutto da rifare**

nunavut

Dom, 19/03/2017 - 00:36

@pravda99 non so se pubblicheranno il mio primo commento voglio solo dirle che il + grade contributo di carne da cannoni per liberarvi dal nazismo in europa la fornì giustamente gli stati che lei disprezza insultandoli con epiteti più che offensivi.Lascio scegliere a lei l'epiteto che si merita,se é onesto intellettualmente.

Ritratto di bobirons

bobirons

Dom, 19/03/2017 - 03:11

In un mondo di culture sociali ed economiche vastamente differenti, la teoria del Libero Scambio sarà anche bella, ma totalmente utopistica. Ne sa qualcosa la PRC che con le sue culture sociali, livelli economici e leggi ha inferto un colpo letale a molte economie occidentali. Se poi la retorica del "pericolo" climatico, i cui cambiamenti avvengono da ere, tale è e tale resta piuttosto che affrontare il problema di come adattarsi ai tempi che cambiano per sopravvivere, allora la ragione è mandata è mandata in vacanza coatta. Speriamo di ri-acquisire una mentalità di progresso vero, piuttosto che una di masochismo concettuale.

Ritratto di bobirons

bobirons

Dom, 19/03/2017 - 03:27

@ Pietro2009 - Lei può avere ragione o torto, il processo alle intenzioni lasciamolo fare ai vari nipoti di Hitler, Stalin, Pol Pot, Erdocan e simili. Certo che con la marmaglia che ci ha guidato negli ultimi lustri, per non fare nomi dico Obama, Clinton, Hollande, Merkel, Junker, Schultz, Napolitano il progresso è stato quello del gambero e quindi o si è follemente masochisti oppure si cerca una strada alternativa. Ê anche sintomatico che i più accesi sostenitori dello status quo siano coloro che beffardamente si auto nominano "progressisti".

Popi46

Dom, 19/03/2017 - 06:27

@pravda99- in nomen omen. Si da il caso che gli USA siano diventati la prima economia del mondo in tempi ben antecedenti la cosiddetta globalizzazione. Quest'ultima è stata governata con i piedi dato che,pur essendo di per se' un fatto positivo,ha condotto ad un livellamento verso il basso delle condizioni economiche dei lavoratori permettendo una feroce concorrenza sleale fra nazioni (vedi le regole del lavoro in Cina,India,ecc) E tutto questo peggiorato dall'illuminata presidenza del predecessore di Trump.

Marcello.508

Dom, 19/03/2017 - 07:09

"L'incontro è stato condizionato dalle tensioni tra Stati Uniti e Cina e il documento finale, rileva il Financial Times, riflette l'atteggiamento contrario alla globalizzazione dell'amministrazione Trump, rappresentata a Baden Baden dal nuovo ministro del Tesoro Steven Mnuchin." E' questo che mi interessa: fermare tutte le "cricche" composte da multinazionali e centri di potere vari in odore di massoneria, sponsorizzate dai soliti noti Rockefeller & Rothschild e le loro "longa manu" europee. E' una lotta molto dura, tuttavia spero che sti "figlidi" che vogliono fare il loro porco comodo a 360°, capitanati dal solito filantropo ungherese, vengano stoppati dal Tycoon. Del resto se ne parlerà in seguito, secondo quel che ne scaturirà.

lento

Dom, 19/03/2017 - 07:20

Trump, spezzera' le reni a tutti i paesi islamici !!!!

Ritratto di riflessiva

riflessiva

Dom, 19/03/2017 - 07:35

Bellissimo, ottimo riportarci indietro di 30 anni sull'inquinamento industriale. Bellissimo ottimo cancellare i globalismo simbolo dell'America in tutti i campi tornare al protezionismo più esacerbato. Bellissimo, ottimo per l'Italia, Paese di esportazioni, vedere aumentato il costo dei suoi prodotti per gli Usa e credo a cascata anche per gli altri paesi.Bellissimo ottimo per le aziende italiane e per l'occupazione l'occupazione. Grazie bellissimo ottimo Trump.

beppazzo

Dom, 19/03/2017 - 08:00

Come corre la Storia! in un colpo solo "se magna" il Wurstel con contorno al Purè , presto saranno digeriti ed.. evacuati

Ritratto di francesco.finali

francesco.finali

Dom, 19/03/2017 - 08:26

Il riscaldamento globale? sappiamo benissimo tutti cosa si deve fare, ma nessuno, NESSUNO fa niente per contrastare il fenomeno. Da anni esistono fonti d'energia alternativa, ingegneri che le studiano e fanno proposte nuove ogni giorno. Ma il dio petrolio e i soldi che con esso porta, è troppo forte. Auto ibride ne è pieno il mercato, ma ad oggi ti refilano ancora i diesel, che prima ti dicevano essere meno inquinanti perchè di nuova generazione, malgrado il fumo nero dai tubi di scappamento; poi salta fuori la palla di VW ed il castello si smonta, ma non importa, tutto ok, ora non se ne parla più. Ma Trump nuovamente ha fatto centro! a nessuno dei cosiddetti grandi, frega niente. Inutile scriverlo.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Dom, 19/03/2017 - 09:24

NON MI RISULTA CHE IL GRANDE RONALD REAGAN FOSSE UN PROTEZIONISTA ... TUTT´ALTRO ... Questo Trump é violento mentalmente perché ha paura di affrontare il mondo e sará solo un perdente ... (Va bene per la destra italiana senza cervello, anti liberale, ottusa, ignorante e autoritaria).

Pietro2009

Dom, 19/03/2017 - 09:34

Franco 2009. La ringrazio dell'informazione/precisazione di cui comunque ero a conoscenza...ho letto della validità della teoria che indica le attività umane come responsabili dell'innalzamento della temperatura ed è preferibile che sia così, saremmo colpevoli ma possiamo fare qualcosa piuttosto che essere innocenti e non poter far nulla. Comunque le schifezze lungo le strade, la plastica nel mare, Cernobil, la TERRA DEI FUOCHI, le discariche a cielo aperto, l'aria di Pechino, quella della PIANURA PADANA, ecc ecc sono dovute alle attività umane, il dubbio che anche l'innalzamento della temperatura del pianeta lo sia, non la sfiora minimamente? Buongiorno a lei e a tutti.

Luigi Farinelli

Dom, 19/03/2017 - 09:44

Snobbare l'impegno di Parigi sui cambiamenti climatici (truffaldinamente addebitati alla presenza dell'uomo sul pianeta) per far progredire le politiche di de-industrializzazione e de-natalizzazione, finalizzate alla globalizzazione mercantilista, è una cosa che fa piacere a chi aspettava fa anni un'impennata di buonsenso e raziocinio, in un'Occidente che, prima dell'avvento di Trump, pareva una nave destinata a naufragare in un mare di ideologia, di ingegneria sociale ed economica e di spudorate politiche a favore della solita élite di soliti sporchi personaggi, organizzazioni "filantropiche" e multinazionali che dei bisogni dell'umanità se ne sono sempre fregati. Purtroppo, sono riusciti ad abbindolare milioni di persone in buonafede, nel mondo, e tutta la massa dei plagiati ad ideologie ecologiste e laiciste.

Luigi Farinelli

Dom, 19/03/2017 - 09:55

Una goduria sentire Hollande e Schaeuble digrignare i denti frustrati perché il loro abominevole giocattolo è stato smontato, giocattolo fatto di truffe economiche e forzature tedesche per ridurre l'Europa ad una landa di zombie schiavi dei finanziere "creativi", di criminali alla Soros, nonché di demenziali risoluzioni come quella sul riscaldamento climatico "antropico", anti-scienza allo stato puro ma cavallo di battaglia dei radical scic dal cervello sfatto da ideologia e da troppe canne. Spero che questa genìa sia spazzata dalla Storia ma che rimanga, a monito, il ricordo del pericolo fatto correre all'intero Occidente e all'umanità tutta.

Luigi Farinelli

Dom, 19/03/2017 - 10:03

"La crescita globale si sta rafforzando"!! La crescita di chi? Delle ricchezze di pochi criminali che hanno affamato il pianeta per i loro esclusivi disegni di globalizzazione ultra-mercantilista? E dove sarebbe "il nuovo slancio in corso dell'economia" assicurato da Christine Lagarde? Hanno forse concordato durante una riunione del Bilderberg di sparare altre menzogne al "popolo bue" per cercare di spremerlo ancora, impauriti dal fatto che nel mondo c'è il risveglio della ragione che potrebbe sottrarre loro l'osso da spolpare, e del fatto che troppi criminali dell'umanità occupano troppi posti chiave per fare da para...li a troppo pochi "illuminati" autoelettisi "guida del mondo"?

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Dom, 19/03/2017 - 10:44

pravda99 "Dai che e` passato un altro giorno: la fine ingloriosa del Biondazzo e` piu` vicina." Costui ha classe da vendere! Non sa quel che scriva ma scrive. Tanto è gratis.. Però non sa che anche la sua fine è più vicina. Ma nessuno se ne accorgerà.

Ritratto di riflessiva

riflessiva

Dom, 19/03/2017 - 10:52

Grazie pietro 2009. ma non perda tempo con questi. Loro sono contro a prescindere ora tutti trumpiani e se quello dovesse dire di tagliarsi i cabasisi lo farebbero tanto a che servono a loro poveretti

Antimafioso

Dom, 19/03/2017 - 10:55

Luigi Farinelli # Non mi interessa il resto di cui parli, ma quando dici che il riscaldamento globale antropico/causato dall'uomo sia "anti-scienza", sei come Ponzio Pilato che si lava le mani delle proprie colpe. Vergognati, ipocrita, tirapiedi dei potenti egocentrici e assetati di denaro. Lo so che non lo farai, ma lo dico lo stesso.

chicasah

Dom, 19/03/2017 - 11:09

Il clima ha sempre fatto il comodo suo fin da prima che aarivasse l'uomo- il mercato libero non ha funzionato. Si cambia, prova ndo e riprovando è la ricetta giusta

cir

Dom, 19/03/2017 - 11:16

ottime deduzioni FARINELLI.si sente sempre parlare di crescita , di sviluppo, di aumento del pil, di concorrenza da battere , di competivita' da raggiungere, di spread , ma nessuno si sogna di fare le analisi fatte da lei . Sembra che qualcuno giochi a monopoli con gli stati per divertmento , con dei politici lautamente pagati per nascondere la verita'.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 19/03/2017 - 11:26

@riflessiva - comincia a sgridare prima i tuoi amici comunisti cinesi. Loro, da soli, inquinano più che tutto il resto del mondo. A loro non dici niente? Un pò troppo faziosa, eh? Come sta la tua "amica" Paolina2, nota erditiera ?

Ritratto di andrea626390

andrea626390

Dom, 19/03/2017 - 11:56

Questo incompetente, presidente con la minoranza dei voti dai dagli americani, ci ricorda qualcuno ......

Anonimo (non verificato)

Ritratto di andrea626390

andrea626390

Dom, 19/03/2017 - 12:04

"Il G20 si inginocchia a Donald Trump. Non solo scompare dal testo della dichiarazione finale la tradizionale condanna del protezionismo, ma non viene nemmeno fatta alcuna menzione agli impegni sottoscritti con l'accordo di Parigi sul CAMBIAMENTO CLIMATICO". Ecco, il buon Sergio Rame, che scrive articoli su articoli, pagato con i voucher, sarà contento che il parrucchino arancione, per farsi i suoi interessi e quelli dei suoi amici, SE NE FREGA DELL'AMBIENTE !!!!!!!!!! Però Rame è contento tanto da scriver un articolo. Ma dite le cose come stanno, cribbio !!!!!!!!!!!!

Ritratto di fioellino

fioellino

Dom, 19/03/2017 - 12:04

Trump esempio di vero leader. Porta avanti il suo programma in modo coerente e incrollabile. Sta passando col carro armato sulle pericolose ipocrisie del Pensiero Unico. E sta dando un po' di ossigeno a noi dell'avanguardia razionalista e pragmatica.

Ritratto di fioellino

fioellino

Dom, 19/03/2017 - 12:10

... a proposito di confusione di idee: Il cambiamento climatico lo avrebbero cambiato i vari obama, renzi, con i loro aerei privati che scorrazzano per il mondo tutti i giorni?

petra

Dom, 19/03/2017 - 12:29

Non posso che rallegrarmi per la sospensione del famigerato accordo TTIP sugli scambi commerciali tra USA e Europa, che la Merkel avrebbe voluto fortemente e congelato da Trump. Meno invece per quanto riguarda l'atteggiamento di Trump sui cambiamenti climatici.

Pietro2009

Dom, 19/03/2017 - 13:38

Leonida delle 11.26...mi scusi se la disturbo, ma accusare i cinesi di essere i maggiori inquinatori del pianeta e/o se anche fossero i soli inquinatori del pianeta che siano comunisti o extraterrestri non è importante...comunque la maggior o comunque tante delle fabbriche presenti in Cina sono e hanno nomi occidentali. Quello che producono in massima parte arriva da noi europei e americani e la produzione glie l'abbiamo commissionata noi...per abbatttere costi ecc. Insomma accusare i cinesi di essere degli inquinatori è come se ai "bei" tempi, ad esempio l'Umria accusava Sesto San Giovanni (MI) di essere un paese inquinatore come se l'Umbria poi non usasse i prodotti di Sesto San Giovanni. Buonagiornata a lei e a tutti.

pasquinomaicontento

Dom, 19/03/2017 - 13:43

Nun sò manco io perchè scrivo,forse pe' nun rimane indietro nelle tante baruffe chiozzotte all'amatriciana, con teremoti incorporati, che se sò squaiate come neve ar sole, non appena quest'urtimi hanno detto"basta", ariposàmose, aspettamo le assegnazioni delle casettine ine ine, che si presume finiranno ner 2045, 100 anni dopo la seconna guera mondiale...per la precisione...e dopo ciariocamo co''n'artro par de sgrullate...e artre "pappate"...cotechino e lenticchia de Casteluccio.Sul Protezionismo e sul Libero Commercio semo finiti in un vicolo cieco...come Vicolo Moroni a Ponte Sisto.Cambiamento climatico? :Ma chissenefrega fra cent'anni,beato chi c'ha 'n'occhio..."magara" come diceva Mazzone, ritroveremo la Merkel abbraccicata al roscio antitutto...

Antimafioso

Dom, 19/03/2017 - 14:26

Cir # Secondo te, quelle di Farinelli sarebbero "analisi"? Sull'ambiente lui sta solo sbraitando, chiamando il discorso della responsabilita' dell'uomo "anti-scienza"! Non porta nessun argomento a favore di queste affermazioni a caso, anche se e' chiaro che semplicemente non vuole "sprecare" tempo e soldi per proteggere l'ambiente, e non vuole che lo facciano nemmeno gli altri, neanche i politici. Per voi sicuramente va bene anche la "monnezza" e le discariche tossiche lasciate dalle mafie. Trattare cosi' la natura e' immorale sia per le religioni (cristianesimo e anche alcune altre) sia dal punto di vista laico. Ricordatevi pero': se sputate cosi' sull'ambiente del pianeta, una volta che non ci sara' piu', a differenza di Trump, non vi potrete mai permettere un bunker impenetrabile con tutte le comodita'. Dovrete vivere nel fumo e veleno che avete sparso sulla terra, ma vi darete le colpe a vicenda, scaricando tutto sul conflitto destra vs sinistra, come al solito.

cir

Dom, 19/03/2017 - 14:35

andrea 626390. hai ragione , ci ricorda che al mondo qualche volta nascono dei veri uomini con le palle , che non si piegano facilmente ai poteri forti ma vili . Offrono la loro immagine al nemico. Hanno tutta la mia stima. al contrario dei tuoi padroni che sono dietro le quinte e tirano le file...io amo gli uomini veri . che si chiamino Mussolini o Saddam, Gheddaffi o HITLER, Orban o Ordogan , o le PEN . gente con le palle in ogni caso.Adesso vai a vedere chi e' contro il protezionismo e il perche'

Luigi Farinelli

Dom, 19/03/2017 - 14:57

Antimafioso: prova per una volta ad essere onesto almeno con te stesso, andando ad approfondire le tematiche di cui parliamo, potresti essere sorpreso di ciò che potresti scoprire. Non hai capito nulla neanche di ciò che ho scritto. Serva dei poteri forti e dei criminali che stanno assassinando il mondo è gente come te, incapace di fare un'analisi razionale delle cose e diventando il pericolo maggiore per i popoli del pianeta, rimanendo gli scagnozzi delle élite che stanno facendo strame del mondo. Fai l'elenco degli scienziati non asserviti al sistema che considerano il riscaldamento antropico una bufala ideologica e vedrai che stai servendo la causa sbagliata. E gli insulti, sparali mettendo nome e cognome e non riparandoti vigliaccamente dietro uno pseudonimo.

Antimafioso

Dom, 19/03/2017 - 16:25

Luigi Farinelli # Di omonimi tuoi o miei ci sono tanti nel mondo, e allora? Sapresti che farsene del mio nome? Allora dammi l’opzione di cambiare nick. Ti spacci per pseudo-intellettuale, io non pretendo di essere piu' colto e raffinato degli altri, quindi sono meno ipocrita di te. Se il “sistema” cercasse davvero di proteggere l'ambiente, sarebbe bello, ma la "mafia buona" non esiste. Dico “mafia” nel senso generale, il potere che si mangia il mondo e che tu adori. Confondi i concetti di ideologia (giusta o sbagliata) con la scienza e dati di fatto scomodi. Per Trump capisco, fa soldi perche' e' la sua vita, ma TU cosa guadagni dalla distruzione dell'ambiente? Solo piacere sadico. Dici che i difensori della natura sono servi del sistema, senza argomentare, segui la propaganda ma accusi gli altri di farlo. Nel mondo gia’ comandano solo i soldi e il potere che ne deriva, e tu ti lamenti ancora degli “ambientalisti”?

Luigi Farinelli

Dom, 19/03/2017 - 17:24

Messaggio intrcettato dagli "scienziati" pseudo-ambientalisti dell' Università dell'Anglia (circa tre anni fa): "Dobbiamo cambiare i dati per renderli più plausibili altrimenti questi sgamano che li stiamo prendendo in giro"!

Luigi Farinelli

Dom, 19/03/2017 - 17:35

x Antimafioso: quelli climatici sono fenomeni che rientrano fra i sistemi complessi che non possono essere assimilati a quelli lineari. In un sistema lineare, ad azione (es. una spinta) corrisponde una reazione proporzionale (spinta forte, spostamento forte; spinta debole, spostamento debole). Nei sistemi complessi invece all'azione corrisponde una reazione che, a sua volta, influisce sull'azione, rendendo la prevedibilità di questi fenomeni in tempi anche non lunghi assolutamente impossibile (ricordare la "farfalla di Lorenz"). Sono fenomeni studiati con la teoria del caos: figuriamoci se è possibile affermare che fra venti anni il clima aumenterà di tot gradi (addirittura per influenzarlo). La CO2 non ha alcuna influenza come gas serra mentre è il sole il diretto responsabile. Certo però che se si dà retta all'"Ipotesi Gaia" del saltimbanco Al Gore...