Germania, 14enne stuprata e strangolata. Caccia a un migrante

In Germania fermato un turco vicino al principale sospettato: la indagini puntano a un 20enne iracheno. La bambina stuprata e strangolata

Le notizie che arrivano dalla Germania sono ancora frammentarie. Ma le indagini per l'orribile morte di una 14enne portano verso un profugo iracheno e un turco. Secondo il Frankfurter Algemeine Zeitung, autorevole quotidiano tedesco, Susanna, un'innocente ragazzina di Magonza, sarebbe stata trovata esanime a Wiesbaden dopo che i genitori ne avevano denunciato la scomparsa il 22 maggio scorso.

A riferirlo è stata la polizia che sta indagando sull'omicidio. C'è già un sospettato: si tratta di un profugo iracheno di 20 anni fuggito nel suo Paese d'origine a arrivato nella terra della Merkel come tanti altri suoi connazionali. Le indagini sono ancora in corso, ma secondo quanto emerge dalle prime notizie, la ragazza sarebbe stata stuprata e strangolata. Gli investigatori non danno solo la caccia l'iracheno. La polizia - secondo la Bild - avrebbe infatti già fermato un 35enne turco che avrebbe avuto contatti con il sospettato principale. I due, secondo l'ipotesi della Procura, avrebbero violentato la ragazzinda indifesa, poi l'avrebbero uccisa e infine seppellita. I due sono entrambi imputati. Mentre il 35enne è già stato fermato, il 20enne e il ventenne Ali Bashar è in fuga. Entrambi vivevano in un centro profughi a Wiesbaden.

Secondo quanto scrive Lo Spiegel online, gli inquirenti avrebbero elementi per pensare che il sospettato, insieme alla famiglia, abbia prenotato dei biglietti d'areo per volare da Düsseldorf a Erbil, passando da Istambul. L'uomo sarebbe scappato il 2 giugno scorso. A mettere gli investigatori sulle sue tracce sarebbe stato un profugho di 13 anni a cui Bashar avrebbe confessato, vantandosene, lo stupro sulla ragazzina.

L'episodio è destinato a riaprire la polemica sui migranti in Germania. Dopo la decisione della Cancelliera di aprire le porte, il Paese è stato investito da casi di cronaca - si pensi ai fatti di Colonia - che hanno esacerbato il dibattito pubblico su immigrazione e accoglienza.

Commenti
Ritratto di bandog

bandog

Gio, 07/06/2018 - 12:54

e anghelona che dice,che dice???

Lotus49

Gio, 07/06/2018 - 13:09

Peccato costui abbia scelto la Germania: fosse stato qui, ci poteva pagare la pensione.

FRATERRA

Gio, 07/06/2018 - 13:34

....poverina, vittima dei buonisti senza dignità...........

Divoll

Gio, 07/06/2018 - 13:48

Povera bambina e poveri genitori! Tutti vittime della Merkel e delle elite globaliste che hanno spalancato le porte dell'Europa alla feccia del mondo.

Luprotts70

Gio, 07/06/2018 - 13:50

Bella gente....

rebella123

Gio, 07/06/2018 - 13:50

i genitori della vittima mandino i ringraziamenti alla Merkel

Massimom

Gio, 07/06/2018 - 14:54

Sono le loro abitudini che, secondo i comunisti saranno anche le nostre. Scomparse le femministe.

dagoleo

Gio, 07/06/2018 - 17:40

E adesso la Merkellona che farà? Andrà a chiedere scusa ai genitori di questa bambina o se ne starà zitta e pensierosa dentro al bunker del Parlamento? Certo lei non rischia, ha la sua bella scortona che la protegge. Le bambine però non ce l'hanno la scorta e se escono di casa da sole è sempre un terno al lotto che ritornino a casa vive. Quante ne dovranno morire ancora? Se lo chiede la Merkellona ku-lona?

Albius50

Gio, 07/06/2018 - 17:42

Questo profugo ha fatto un grande errore ha scelto la Germania se sceglieva l'ITALIA vedi OSEGHALE sono ancora in corso dopo diversi mesi la ricerca di prove accusatorie.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Ven, 08/06/2018 - 16:32

Rothschild gongola. Sono loro ad avere concepito, organizzato e finanziato l'invasione. Soros è solo il loro servitore più in vista.