Germania, arrestato esponente di destra per l'omicidio del politico pro migranti

Finora, tutti i soggetti arrestati dalla polizia perché ritenuti i presunti assassini del politico Cdu Walter Lübcke sono stati quasi subito rilasciati per insufficienza di prove

L’assassino di Walter Lübcke, esponente di punta della Cdu nel Land dell’Assia e fautore delle politiche pro-migranti del governo Merkel, sembra avere finalmente un volto.

A circa due settimane dall’omicidio dello stretto collaboratore della cancelliera, avvenuto in una cittadina di nome Istha, le forze dell’ordine locali avrebbero individuato il presunto killer del politico sessantaseienne, capogruppo cristiano-democratico nell’assemblea del distretto governativo di Kassel.

Secondo quanto riporta il quotidiano berlinese Der Tagesspiegel, gli inquirenti hanno arrestato un uomo di 45 anni, coperto per il momento da anonimato. Citando fonti vicine agli agenti e ai magistrati impegnati nelle indagini, l’organo di informazione ha precisato che il fermo del sospettato sarebbe scattato in seguito all’effettuazione, da parte della polizia scientifica, di un “rigoroso test del Dna” sulle tracce biologiche rinvenute sulla scena del delitto.

A detta dei cronisti della testata in questione, gli investigatori non avrebbero ancora accertato l’appartenenza o meno della persona arrestata agli ambienti dell’estrema destra, che avevano in passato ripetutamente minacciato di morte Lübcke per le esternazioni pro-accoglienza di quest’ultimo.

Nelle ultime settimane, le piste investigative battute dalle forze dell’ordine si erano rivelate infruttuose, con numerosi individui incarcerati perché sospettati dell’assassinio dell’esponente Cdu e poi rilasciati quasi subito per conclamata insufficienza di prove. L’ultimo soggetto indiziato di essere il colpevole del fatto di sangue era stato sottoposto a custodia cautelare lo scorso nove giugno. Si trattava di un “ragazzino”, che gli agenti ritenevano avesse intrattenuto una “relazione passionale” con Lübcke e che lo avesse quindi ucciso per motivi di “gelosia”. Anche questo indiziato sarebbe stato però scarcerato in breve tempo, ricevendo contestualmente le “scuse ufficiali” della polizia.

Dal governo federale non sono ancora filtrati commenti sul recente arresto del quarantacinquenne incastrato dalla prova del Dna, mentre, a detta dei media tedeschi, sul web continuano a essere pubblicati, in particolare sui blog gestiti da militanti di estrema destra, commenti pieni di espressioni di giubilo per la morte del politico fautore della linea dei confini aperti.

Commenti
Ritratto di stamicchia

stamicchia

Dom, 16/06/2019 - 19:08

mala tempora currunt sed peiora parantur

lupo1963

Dom, 16/06/2019 - 19:34

Chiunque sia stato andrebbe proposto per la croce di ferro .

Una-mattina-mi-...

Dom, 16/06/2019 - 19:37

SE IL COLPEVOLE NON E' COMUNISTA, SICURAMENTE SARA' COLPEVOLE

maricap

Dom, 16/06/2019 - 19:39

...Si trattava di un “ragazzino”, che gli agenti ritenevano avesse intrattenuto una “relazione passionale” con Lübcke e che lo avesse quindi ucciso per motivi di “gelosia”. Azz.. , e te credo che il soggetto in questione, era pro migranti! Come fro ci o difendeva il suo diritto di farsi "inculcare" anche da quelli, sempre allupati, e quindi, ben disposti anche con lui.

Ritratto di emmepi1

emmepi1

Dom, 16/06/2019 - 21:02

non c'entra il motivo politico ma semplicemente trattasi di rotture di cxxo tra due fxxxi.

ginobernard

Dom, 16/06/2019 - 21:57

tutto fisiologico anzi ne succedono fin pochi di fatti del genere bisogna avere pazienza sarà una mattanza e qualcuno finalmente potrà vendicarsi la gente non dimentica

Ritratto di iNick

iNick

Dom, 16/06/2019 - 22:02

Questi non scherzano.

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Dom, 16/06/2019 - 22:39

lupo1963: si, da infilargli su per il cuxo!

cgf

Dom, 16/06/2019 - 22:50

questa volta non si tratta di un 'esagitato impossibilitato di intendere e volere' o di un 'disadattato psichico', quello vale solo per i NON Europei

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 17/06/2019 - 07:29

@Omar el S'Omar - caosa dovremmo fare allora noi ai tuoi amici terroristi? Squarciarli? Ma che testa hai? Proprio una testa di casco.

paolone67

Lun, 17/06/2019 - 07:39

Anche in queste cose si vede l’effocienza teutonica. Da noi gli esponenti pro immigrazione al massimo vengono insultati in un talk show.

ruggerobarretti

Lun, 17/06/2019 - 08:15

Visto il pedigree del soggetto non sarei sorpreso se il movente fosse stato meno politico e piu' di "ciccia".

Ritratto di Giancarlo09

Giancarlo09

Lun, 17/06/2019 - 08:43

Come volevasi dimostrare la maggior parte di coloro che sono a favore dell'immigrazione hanno interessi di carattere economico oppure motivazioni ben più sordide. Anche questo traditore della sua patria, che si faceva scudo con l'accoglienza e la solidarietà, voleva solo aumentare il numero di disperati da cui attingere per le sue depravazioni, si sa che gli stranieri fanno i "lavori" che gli autoctoni non vogliono più fare... Personaggio spregevole di cui non si sentirà la mancanza.

Ritratto di Giusto1910R

Giusto1910R

Lun, 17/06/2019 - 09:57

Condanna totale per un assassinio politico che fa veramente paura. Condanna anche per la frase che Lubcke disse "chi non si identifica con i valori dell'accoglienza e dell'integrazione può andarsene dalla Germania". Il che vuol dire: o accetti l'immigrazione senza reagire o te ne vai! Faccio notare che in molte città tedesche esistono i quartieri arabo-iraniani dove si parla arabo, dove i negozi vendono solo merce orientale e dove i clienti appartengono tutti ad una stessa religione. Se questa é integrazione....

Una-mattina-mi-...

Lun, 17/06/2019 - 11:20

BOH! IL TITOLO DICE UNA COSA, MA NEL TESTO SI AFFERMA CHE NON SI SA NE' CHI SIA L'ARRESTATO E NE' SE SIA DI DESTRA: MAGARI LO CONVINCERANNO A DICHIARARSI DI DESTRA CON LA PROMESSA DI UNO SCONTO DI PENA, COSI' FA FELICI LE GHENGHE IMMIGRAZIONISTE. CHISSA'...