Germania, Corte Ue boccia il pedaggio autostrade solo per stranieri

La Corte di giustizia dell'Ue ha bocciato il bollo autostradale imposto agli stranieri in Germania, affermando che violi le leggi del blocco comunitario. La misura dovrebbe entrare in vigore dall'ottobre 2020

Niente da fare, il pedaggio autostradale che in Germania si vorrebbe far pagare solo agli stranieri non è ammissibile. Lo ha stabilito la Corte di giustizia Ue, affermando che viola le leggi del blocco comunitario. La Corte ha dato ragione all'Austria, che si era opposta alla "vignetta" a pagamento che costa fino a 130 euro l'anno per i veicoli privati che percorrano le autostrade tedesche. La misura, che dovrebbe entrare in vigore nell'ottobre 2020, ha già scatenato aspre polemiche. Prevede che i cittadini tedeschi vengano rimborsati con una riduzione della tassa annuale sul loro veicolo.

Una lunga polemica

"Il pagamento è discriminatorio perché il peso economico ricade, de facto, solo sui proprietari e sugli automobilisti di veicoli registrati in altri Stati membri", ha dichiarato la Corte nella sentenza. La misura aveva scatenato l'ira anche di altri Paesi vicini alla Germania, come Belgio e Olanda. In vari Paesi europei sono già in vigore pagamenti per usare le autostrade, basati sul tempo trascorsovi o sulle distanze percorse. In Austria, è necessario comprare una vignetta adesiva valida per un certo periodo di tempo. Lo stesso prevede anche la Svizzera, che però, com'è noto, non fa parte dell'Ue.

Commenti

killkoms

Mar, 18/06/2019 - 14:15

una volta tanto!

Ritratto di ocampo

ocampo

Mar, 18/06/2019 - 18:22

solo a proporlo è vergognoso...ma non meraviglia, sappiamo con chi abbiamo a che fare...

Giorgio5819

Mar, 18/06/2019 - 19:50

Ahi ! Questa volta i parakulen hanno toppato....