Germania: "Prendetevi i migranti espulsi o chiudiamo le ambasciate"

17 Stati si rifiutano di riprendere i clandestini espulsi dal governo della Merkel. Che minaccia di interrompere le relazioni diplomatiche con loro. Ma la soluzione della diatriba e della crisi migratoria è ancora molto lontana

Il numero di migranti in arrivo in Germania è in continua crescita. Con esso anche il numero delle loro espulsioni. A seguito dei problemi di ordine pubblico legati ai flussi migratori, alle difficoltà nella loro gestione e alle polemiche divampanti nell’opinione pubblica le politiche di Angela Merkel stanno progressivamente mutando. Non più accoglienza totale e indiscriminata, ma incentivo ai “rimpatri volontari” e espulsioni di chi non ha i requisiti per rimanere nel Paese. Il numero di chi torna nella propria terra d’origine è ancora nettamente inferiore rispetto a chi arriva – nel 2015 sono stati rimpatriate 20914 persone delle circa 200mila che ne sono state dichiarate idonee – e la volontà del governo di Berlinoè quella di procedere più celermente ai rimpatri. Incontrando però diversi problemi.

Il primo di questi è la reazione di alcuni Stati che dovrebbero riprendersi i propri cittadini. A mobilitarsi fortemente contro questo nuovo corso, infatti, sono gli Stati meta della remigrazione, cioè di coloro che dovrebbero riprendersi le persone espulse. Si tratta di diversi Paesi asiatici e africani: Egitto, Algeria, Marocco, Etiopia, Benin, Burkina Faso, Ghana, Guinea, Guinea Bissau, Mali, Niger, Nigeria, Tunisia, Bangladesh, India, Libano e Pakistan. I governi di questi Paesi sono stati definiti “problematici” da parte della Cancelleria tedesca, che ha provveduto a inviar loro una lettera di sollecito e rimprovero.

Questa lettera ha come obiettivo quella di far presente ai vari governi destinatari delle difficoltà che la Germania sta incontrando in materia migratoria e chiede una cooperazione reciproca per risolvere il problema. L’auspicio è di far loro accettare il rimpatrio dei propri cittadini, per sviluppare un’azione congiunta per ridurre la portata dei flussi migratori.

La missione, però, non risulta essere facile. Anzi. Si tratta di Paesi, infatti, che da anni creano problemi alla diplomazia tedesca, come riportato da Die Welt. La linea del governo tedesco è molto distante dalle posizioni di molti di questi Paesi, in particolare quelli Nordafricani. Nel 2014, per esempio, i governi di questi Paesi accettarono il rimpatri di sole tre persone su un totale di 580 decreti di espulsione emessi da Berlino. Per questo il Ministero degli Esteri tedesco non esclude di usare la minaccia della chiusura delle relazioni diplomatiche con alcuni di questi Paesi. Un’idea, questa, che è con tutta probabilità solo una minaccia irrealizzabile, volta a portare le controparti ad avvicinarsi alle proprie posizioni. Ma che mostra come le tensioni siano ancora lontane dall’essere risolte.

Annunci
Commenti

Aegnor

Mar, 23/02/2016 - 14:32

Non ti preoccupare kulona,se non se li riprendono i paesi d'origine,la Sboldry è disposta a farli accomodare tutti in itaGly

Ritratto di mbferno

mbferno

Mar, 23/02/2016 - 14:38

Il problema dei rimpatri è solo uno dei tanti (e nefandi) problemi che crea l'immigrazione incontrollata. Gli unici a non pensarci sono quelli che "ci dovevano pensare".....BRAVISSIMI!!!!!

milope.47

Mar, 23/02/2016 - 14:41

Teneteveli voi tedeschi o noi italiani chiudiamo le porte.

tuttoilmondo

Mar, 23/02/2016 - 14:43

AVETE VOLUTO LA BICICLETTA? PEDALATE FINO A SCHIATTARE!

epc

Mar, 23/02/2016 - 14:44

Visto che la gran parte di questi paesi sono destinatari di aiuti internazionali (leggi ELEMOSINE DI STATO) da parte dei paesi europei, perchè non si minaccia invece di interrompere il flusso di soldi?

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Mar, 23/02/2016 - 14:46

Blocco navale occidentale,nave da crocera in disuso battente bandiera extra ue e verificare documenti,impronte,dna estatus e repingimento per i non rifugiati politici.Se andate in Nigeria con passaporto valido ma senza aver pagato ANTICIPATAMENTE IN PATRIA la tassa di ingresso vi rispediscono indietro.Perchè noi dobbiamo comportarci diversamente? nopecoroni.it

Ritratto di bandog

bandog

Mar, 23/02/2016 - 14:47

CI CREDO CHE NON VOGLIONO INDIETRO GLI ESPULSI,PER LORO E' SEMPLICE FECCIA,NON COME I BUONISTI EUROPOIDI CHE LI VEDAONO COME RISORSE!!

Massimo Bocci

Mar, 23/02/2016 - 14:51

Chi sono i primi di questa lista di PRESCRIZIONE!!!....democratica??? Teutonica,Crucca, IV Reich???? Come Noi,gli Italioti non ne avevo dubbi,quando c'è da prenderlo...............sempre primi della CLASSE!!!

canaletto

Mar, 23/02/2016 - 14:58

VISTO I KRUKKI???? DETTANO LEGGE E NOI SIAMO SOLO UNA PROFONDA KLOAKA CON QUESTI PIDIOTI AL GOVERNO CHE SI CALANO LE BRAGHE COME NIENTE

altanam48

Mar, 23/02/2016 - 15:07

Dovremmo fare cosi anche noi. Altro che chiacchiere. Nonostante la culona, penso che i Tedeschi non minaccino invano.

LANZI MAURIZIO ...

Mar, 23/02/2016 - 15:09

CHISSA' SE QUEGLI IDIOTI CHE CI GOVERNANO FARANNO LA STESSA COSA.

joecivitanova

Mar, 23/02/2016 - 15:13

...ma si, andiamo al ristorante a mangiare tutti insieme da buoni amici; poi io mi mangio le portate migliori e a voi lascio le più sgradevoli o addirittura avariate che, per giunta, il ristoratore non ha nessuna intenzione di riportare indietro; se non le mangiate poi, vi minaccio che perderete la mia amicizia; alla fine vi faccio pure pagare il conto magari. Che bella con'briccona..!!.. G.

Ritratto di hernando45

hernando45

Mar, 23/02/2016 - 15:16

È una "vita" che scrivo qui, che la prima cosa da fare è un elenco dei paesi dai quali i provenienti NON possono essere considerati PROFUGHI. I Tedeschi almeno ci stanno tentando, i nostri INVECE...!!!CAMPA CAVALLO lol lol Se vedum.

Ritratto di Flex

Flex

Mar, 23/02/2016 - 15:21

Il "Casino" l'ha creato la Germania con la politica della Merkel. Ora lo risolva anche se i danni fatti sono irreparabili.

Ritratto di giangol

giangol

Mar, 23/02/2016 - 15:44

il futuro io lo vedo nero anzi rosso fuoco! rosso di fuoco e fiamme in lungo e largo per l'italia e l'europa. tanto i politici hanno già il jet pronto per scappare via! tutta l'europa piangerà lacrime amare ahahahahah

roberto.morici

Mar, 23/02/2016 - 15:58

@Lanzi. No; qelli che ci governano non faranno la stessa cosa. Non conosce il famoso (famiggerato) teorema Boldriniano che recita: "I loro usi e costumi saranno i nostri"?

Ritratto di hernando45

hernando45

Mar, 23/02/2016 - 16:07

RIPROVO!!!!! È una vita che scrivo qui, che la prima cosa da fare è STILARE un elenco dei paesi dai quali i provenienti NON POSSONO ESSERE CONSIDERATI PROFUGHI. E poi divulgarla con tutti i mezzi possibili TAM TAM incluso. I tedeschi almeno ci stanno provando, mentre i nostri S/governanti neanche ci pensano. Se vedum.

Dordolio

Mar, 23/02/2016 - 16:20

La situazione - se non lo si è capito - è la seguente: non si riprendono i propri cittadini migranti. Ergo resteranno qui. Da notare che nella lista ci sono anche Paesi dove guerre non ce ne sono proprio. Chi ha organizzato e favorito il tutto senza opporvisi validamente (tra cui anche la cosca dei governanti europei) lo sapeva naturalmente dall'inizio. Lo sapevamo anzi proprio tutti, bastava semplice bunsenso.... E ora che facciamo? Non sono propenso - consentitemelo - a discutere di "soluzioni"....

bac42

Mar, 23/02/2016 - 16:25

Mandateli in italia,qui il malaffare dei 35 euro e' l'unica attività in forte espansione.I kattokomunisti li aspettano a braccia aperte pronti anche a ospitarli in case requisite ai privati cittadini.

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Mar, 23/02/2016 - 16:32

ma come ! I tedeschi rinunciano risorse ed I paesi di origine non le vogliono indietro ??? la bodlry va in delirio

Ritratto di stock47

stock47

Mar, 23/02/2016 - 16:44

La soluzione è semplice. Non li vogliono con le buone? Allora si prendono e si portano forzatamente fuori dalle 12 miglia marine, accompagnati da navi da guerra, li si calano in battelli e gommoni raffazzonati, gli si da una bussola e gli si indica dove è la direzione di casa loro. L'unica cosa che potranno fare tali nazioni è di affondare i loro stessi cittadini, problemi interni loro che non ci riguardano, o riprenderseli.

Adinel

Mar, 23/02/2016 - 17:08

Loro , in quanto tedeschi, possono pure chiudere i contatti diplomatici che Bruxell non li attacca.! Possono fare tutto e di piu che va sempre bene. Ora dico io , ma l'Italia sta sempre a guardare?! Non ha iniziative per il proprio Paese? Ma che c....di Europa ê?! Non certo da andarne fieri

gedeone@libero.it

Mar, 23/02/2016 - 17:14

Almeno i governanti tedeschi ci stanno provando a fare qualcosa. Ed i nostri??????

Jimisong007

Mar, 23/02/2016 - 17:15

Ma non erano quelli Bbboniii?!

Clericus

Mar, 23/02/2016 - 17:20

Ma come? Non ci avevano detto che gli immigrati erano una risorsa e che avebbero pagato le nostre pensioni?

Ritratto di Friulano.doc

Friulano.doc

Mar, 23/02/2016 - 17:48

Nessun intervento di papà Franceschiello come nel caso di Donald Trump?

heidiforking

Mar, 23/02/2016 - 17:51

Si sono scemi che si riprendono tutti i delinquenti ed i fannulloni di cui sono riusciti a liberarsi !!!!!!

agosvac

Mar, 23/02/2016 - 17:54

Probabilmente la Germania dovrà rendersi conto di quanto poco conti nell'ambito dei paesi islamici!!! Compresa la Turchia che, se la Germania non gli dà i soldini, la riempirebbe di profughi.

Clericus

Mar, 23/02/2016 - 18:19

"In attesa che i paesi di origine accettino il rimpatrio, gli espulsi saranno trattenuti nelle galere tedesche". Non c'è garanzia che il provvedimento risolva il problema di quelli che sono già arrivati, ma almeno dovrebbe scoraggiare l'arrivo di altri.

Ritratto di Civis

Civis

Mar, 23/02/2016 - 18:19

Intanto noi continuiamo ad andare a prenderne. Non ho capito perché l'Europa non ci ha ancora dato una mega sanzione per favoreggiamento dell'immigrazione irregolare attraverso il confine Sud europeo;forse perché il confine Sud ormai è alle Alpi e sotto è già Africa. Allora quelli da espellere ce li porteranno qui, che sono già nel continente giusto.

greg

Mar, 23/02/2016 - 18:27

I governi dei paesi fo provenienza dei "cosìddetti migranti" (leggi clandestini) sanno benissimo che salvo un 4 - 5% che potrebbero avere i requisiti per essere accolti, il restante 96-95% sono, in prevalenza, delinquenti comuni, residenti nelle carceri dei paesi di origine o gentaglia che è stata attratta a venirci ad invadere sapendo che in italia un clandestino non verrà mai condannato da un giudice italiano, anche se beccato a spacciare, rubare, rapinare, uccidere ecc. e che in Europa hanno la possibilità, vivendo di delinquenza e senza lavorare, di fare tanti soldi, nessuno dei quali tassabile. E quei paesi ovviamente rispondono facendo il segno dell'ombrello: LI AVETE ACCETTATI, ECCO, ORA VE LI TENETE E CIUCCIATE.

Ritratto di Azo

Azo

Mar, 23/02/2016 - 18:35

La Germania, hà perso il pelo, ma non il vizzio, CI MANCA SOLAMENTE CHE APRA I CAMPI DI CONCENTRAMENTO, PER COMPLETARE IL QUADRO!!!

Luigi Farinelli

Mar, 23/02/2016 - 18:40

Che la Merkel si rivolga alla Boldrini e vedrà che TUTTE le sue richieste troveranno un'ascoltatrice comprensiva e capace di dividersi in cinque pur di accontentarla.

Finalmente

Mar, 23/02/2016 - 18:54

il problema è che abbiamo gente in Italia che si offrirà di ricevere questa gentaglia... e non parlo di qualche buonista della domenica, ma di renzi, boldrini e qualche altro fenomeno..

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mar, 23/02/2016 - 19:04

Tutte misure "soft"(molli),per non risolvere un problema,che è stato creato,voluto!!

timoty martin

Mar, 23/02/2016 - 19:05

Bene! Che chiudino veramente tutte le ambasciate. Vogliamo rispedire tutti questi invasori prepotenti, violentatori a casa loro?!

timoty martin

Mar, 23/02/2016 - 19:07

E i politici italiani cosa fanno? pensano di dare le case degli Italiani per questi delinquenti. Vergognatevi!

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Mar, 23/02/2016 - 19:09

Settant'anni fa vi era il genio del camino che risolveva i problemi interni del Terzo Reich: a volte i cattivi maestri, secondo alcuni benpensanti, sono invero i migliori amministratori di uno Stato ... e il Califfato, accarezzato da muti solidali, lo sta ha dimostrare ... chissà che i rigurgiti della Storia siano il toccasana dell'Umanità?

ziobeppe1951

Mar, 23/02/2016 - 19:19

Bene, chiudiamo le ambasciate,tutto di guadagnato, papponi in meno da mantenere

bruco52

Mar, 23/02/2016 - 19:43

che cambiamento in pochi mesi...i crucchi non corrono più ad accogliere i profughi senza se e senza ma, ma ne vogliono cacciare più di quanti ne arrivano...a parlare si fa presto, a parole si rivolta il mondo, ma la realtà e ben più dura, e quanto ci sbatti, ti svegli e reagisci...meditate crucchi, meditate....

Malacappa

Mar, 23/02/2016 - 20:01

Come saranno i cosidetti migranti se non li vogliono neppure nei loro paesi di origine questo dice tutto.

freevoice3

Mar, 23/02/2016 - 20:16

Ma che bella Unione Europea. Tutti contro tutti. Ognuno per conto suo e abbiamo risolto il problema, padroni a casa nostra.

giovanni951

Mar, 23/02/2016 - 20:20

se solo non li andassimo a prendere in libia avremmo molti problemi in meno, invece il mago do renzimiento insiste nel utilizzare navi da guerra come taxi per portare clandestini qui e che poi non sa dove mettere.

Sabino GALLO

Mar, 23/02/2016 - 20:30

Non hanno alcun interesse a riprenderli! Gli emigranti, di qualsiasi natura, sono sempre stati una "risorsa" per i Paesi di origine. E non siamo ai primi del '900! Alcuni Paesi dell'Europa Unita (che unita non sembra) cominciano a preoccuparsi ed a prendere delle misure regolamentari. Nazionali e non europee!! E questo è un problema aggiuntivo!!

Ritratto di PAX_DIE

PAX_DIE

Mar, 23/02/2016 - 23:00

dopo 16 anni di attentati , bombe, ( da londra, madrid, PARIGI... ECT. stupri di massa...e tutto il resto connesso...aumenti esponenziali di furti situazioni di IMPOSSIBILE INTEGRAZIONE.. vedi danimarka ..bambine spose di 11 anni , zone off limiti per bande di asiatici e altre etnie... e L'ELENCO E' LUNGO... O CI SI SVEGLIA O FAREMO UNA FINE NERO TENEBRA TIPO SYRIA O EGITTO O LIBIA!

greg

Mar, 23/02/2016 - 23:05

REDAZIONE PUBBLICATE I governi dei paesi di provenienza dei "cosìddetti migranti" (leggi clandestini) sanno benissimo che salvo un 4 - 5% che potrebbero avere i requisiti per essere accolti, il restante 96-95% sono, in prevalenza, delinquenti comuni, residenti nelle carceri dei paesi di origine o gentaglia che è stata attratta a venirci ad invadere sapendo che in italia un clandestino non verrà mai condannato da un giudice italiano, anche se beccato a spacciare, rubare, rapinare, uccidere ecc. e che in Europa hanno la possibilità, vivendo di delinquenza e senza lavorare, di fare tanti soldi, nessuno dei quali tassabile. E quei paesi ovviamente rispondono facendo il segno dell'ombrello: LI AVETE ACCETTATI, ECCO, ORA VE LI TENETE E CIUCCIATE.

vraie55

Mer, 24/02/2016 - 01:39

.. tutti in Grecia no?

mila

Mer, 24/02/2016 - 05:50

Ha ragione il commentatore che dice che bisognerebbe almeno sospendere gli aiuti economici ai Paesi che non li riprendono.

Ritratto di Ulrico

Ulrico

Mer, 24/02/2016 - 09:24

Il problema è che non bisognerebbe farli entrare nei nostri paesi, poiché non è e non sarà per nessuno facile, a meno di provvedimenti davvero traumatici, rimandarli indietro. Come non farli entrare? Dal momento che è assodato che si tratta di "invasione" l'esercito dovrebbe svolgere il compito a cui è preposto, e non esattamente il contrario.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Mer, 24/02/2016 - 10:05

LA; GERMANIA HA LE PALLE! MENTRE NOI CON I KOMUNISTRONZI AL GOVERNO NON HABBIAMO NEPPURE LE PALLINE!.