La Germania riconosce il genocidio degli armeni, Erdogan richiama l'ambasciatore

Il Bundestag approva la risoluzione con cui si riconosce la verità storica del genocidio perpetrato dall'Impero ottomano ai danni della popolazione cristiana di etnia armena

Angela Merkel e Recep Tayyip Erdoğan a Istanbul

Il Bundestag alla fine ha approvato la risoluzione che riconosce il genocidio degli armeni, massacrati da parte dell'Impero ottomano nel 1915. La Turchia, per tutta risposta, ha richiamato il proprio ambasciatore a Berlino, in segno di clamorosa protesta.

La camera bassa del parlamento di Berlino non ha avuto paura delle minacce della Turchia di Recep Erdogan, che alla vigilia del voto aveva fatto sapere, per bocca del primo ministro Binali Yildrim, che un voto favorevole avrebbe "messo a dura prova" l'amicizia turco-tedesca, ponendo a rischio le relazioni diplomatiche fra i due Paesi.

Oggi il presidente turco, parlando a Nairobi, ha spiegato che il voto tedesco "comprometterà seriamente i rapporti fra i due Paesi: il ritiro dell'ambasciatore è stato solo il primo paso"

L'assemblea legislativa della Germania, però, non ha temuto gli strali provenienti da Ankara e ha votato la mozione quasi all'unanimità: solo un deputato si è astenuto e un altro ha votato contro. Tra il 1915 e il 1916 il governo dell'allora Sublime Porta ordinò l'espulsione e il massacro di un milione e mezzo di armeni, sparsi nelle varie province dell'Impero ottomano. In tempi recenti, però, la Turchia si è sempre opposta con forza a chi ha qualificato quei fatti come "genocidio", facendone una questione pregiudiziale della propria politica estera.

La sfida tedesca alla Mezzaluna, peraltro, giunge in un momento assai delicato. Ieri scadeva il termine per l'implementazione dell'accordo fra Turchia e Ue sui migranti, in base al quale Ankara dovrebe frenare il flusso incontrollato degli arrivi in cambio della liberalizzazione dei visti necessari ai cittadini turchi per circolare liberamente nel territorio dell'Unione.

Se Erdogan ha sempre alzato la voce contro le presunte incoerenze dell'Europa, che si ostina a pretendere dalla Turchia il rispetto delle 72 clausole sul rispetto dei diritti umani, ora la questione dell'Armenia rischia di riaprire una ferita mai del tutto rimarginatasi.

Se il presidente turco alza la voce, Angela Merkel sembra però più conciliante: "La Germania ha ampie e forti relazioni con la Turchia nonostante le differenze su alcune questioni - spiega la cancelliera - Affrontare questioni controverse fa parte della democrazia: il voto sugli armeni non intaccherà le nostre relazioni amichevoli e strategiche".

Commenti

cgf

Gio, 02/06/2016 - 13:28

ERA ORA e TU, Recep Erdogan, lo hai preso in quel posto dagli AMICI tedeschi, se ti consola non sei il solo...

venco

Gio, 02/06/2016 - 13:45

Giusto, pane al pane.

agosvac

Gio, 02/06/2016 - 13:59

Ma guarda un po'!!! La signora merkel è stata costretta a "tradire" l'amico sultano erdogan!!! Ora bisognerà vedere se il sultano accetterà questa sconfitta oppure se farà il sultano ottomano e rigetterà gli accordi con l'Ue!!! Magari lo facesse!!!!!

Ritratto di pinox

pinox

Gio, 02/06/2016 - 14:05

la germania dovrebbe riconoscere anche il genocidio greco, migliaia di suicidi provocati dalla avidità dei loro politici e dei loro banchieri associati per delinquere in tutta europa.

ben39

Gio, 02/06/2016 - 14:51

finirà all'italiana taralucci e vino... mamma li turchi che arriveranno con l'onda migrante in europa...

mannix1960

Gio, 02/06/2016 - 15:00

Imminente la riapertura della rotta balcanica

petra

Gio, 02/06/2016 - 15:06

Il famoso accordo di Bruxelles sugli emigranti, sembra solo e sempre una diatriba tra Germania e Turchia. E noi paghiamo e zitti.

Ritratto di blackeagle

blackeagle

Gio, 02/06/2016 - 15:09

I tedeschi: "ma riconoscere che la riconciliazione è possibile solamente se i fatti vengono messi sul tavolo",..." la stessa cosa per questo pezzo di terra, l'itaglia sarà una nazione quando si inzierà a riconoscere l'eccidio dei Meridionali, dalle stragi fatte dai bersaglieri saboiardi e sono morti più di 1,500.000 di Meridionali i quali ancora oggi continuano a sopportare il cappio piemontese! A quando questo riconoscimento? e poi fanno finta, ipocriti itagliani" di dare solidarietà al popolo Armeno!

Una-mattina-mi-...

Gio, 02/06/2016 - 15:16

BASTA RICATTI DAI TURCHI!

petra

Gio, 02/06/2016 - 15:21

Nonostante tutto, ammiro in questo caso, la lealtà o per meglio dire, la mancanza di opportunismo e lecc.....smo dei tedeschi.

luigi.muzzi

Gio, 02/06/2016 - 15:22

si riaprirà la porta balcanica e, con tutti i muri costruiti nel frattempo, si riverseranno migliaia di clandestini dal lato est.

Lepanto71

Gio, 02/06/2016 - 15:41

La Turchia,stato canaglia,é protetto dagli USA in quanto vede questo Stato canaglia come un cuneo tra EU e Russia.Gli USA vedono che se UE e Russia si unissero sarebbe la loro fine.La Turchia ,non solo non dovrebbe entrare in UE ma cacciata dalla NATO.

Lemminkainen

Gio, 02/06/2016 - 15:53

Per Pinox: tranquillo che se non era la Germania era qualcun altro... La China Ocean Shipping Company (COSCO) ha comprato il 51% dei porti, hanno venduto compagni di corse di cavalli a una ditta Ceca, sono in trattativa per vendere il 51% del porto del Pireo sempre alla COSCO, sono in trattative con la P&O Steam Navigation Company e la Russian Railways e con un imprenditore filippino, Enrique K Razon. Smettiamola quindi di dare colpe alla "Germania". Sono semplicemente sciacalli finanziari che ne approfittano, come ce ne sono ovunque.

sergio_mig

Gio, 02/06/2016 - 15:57

Noi ci saremo inchinati e messi come uno zerbino pur di non contraddire la Turchia quel falso sanguinario di Erdogan, l'Europa tutta deve mettere dure sanzioni a questo ipocrita e isolarlo, quello ha preparato l'invasione europea con i migranti X ottenere ciò che vuole a spese nostre. Cosa crede di essere, il Re sole?

Ritratto di computerinside

computerinside

Gio, 02/06/2016 - 16:02

Turchia ...mai in EUROPA !!!!!!!!!!!!! Non hanno ucciso solo gli armeni hanno ucciso anche i curdi e tanti altri (cristiani e non) di altre etnie...

linoalo1

Gio, 02/06/2016 - 16:12

L'importante,per noi Europei,è che la Turchia non entri in Europa!!

roseg

Gio, 02/06/2016 - 16:17

Che sveglioni... comunque meglio mardi che tai.

vince50_19

Gio, 02/06/2016 - 16:24

"La nostra intenzione non è mettere la Turchia sotto accusa, ma riconoscere che la riconciliazione è possibile solamente se i fatti vengono messi sul tavolo", ha commentato all'emittente Ard Volker Kauder. Richiesta più che naturale. Però er-do-cat ha iniziato a sbuffare ed arrabbiarsi. Si sentirà le spalle protette dal noto abbronzato che vuol tenere la Turchia nella Nato come una buona base di lancio (Incirlik) per le proprie convenienze? Ma per favore..

ernestorebolledo

Gio, 02/06/2016 - 16:34

nella stampa (free press) è vietato scrivere dalla Francia, vietato scrivere sul caos nelle città della Francia

Ritratto di Matko Srzich

Matko Srzich

Gio, 02/06/2016 - 16:36

ERdogan scherza con il fuoco. Lui minaccia Europa ed e'pronto ad aprire le frontiere e cacciare tutti i clandetini verso lÉuropa. Spero che conosca i tedeschi. Loro sono un popolo capace di organizzarsi subito e partire in azione. SE lui pensa di tirare qualche tiro mancino ai tedeschi, loro a sua volta non ci penseranno 2 volte e cacciare tutti i turchi e convogliarli verso la Turchia. Non so se Erdogm abbia messo questa possibilita'mentre faceva i suoi conti? BRutti venti tirano.

01Claude45

Gio, 02/06/2016 - 16:40

petra, e che t'aspettavi? Renzi è INVITATO D'ONORE SOLO QUANDO C'È DA PAGARE IL CONTO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Gio, 02/06/2016 - 16:54

Che schifo questa Europa che si lascia invadere, governare da americani, turchi, sionisti, preti, finanza di rapina.

giovanni PERINCIOLO

Gio, 02/06/2016 - 16:54

Ora si dovrebbe anche buttare la Turchia fuori immediatamente dalla Nato! Cosa si aspetta?? Che abbia completato il genocidio dei curdi??

Tuthankamon

Gio, 02/06/2016 - 16:58

Bè, su questo hanno fatto bene! Come si ricorderà, il Papa aveva ricordato questo genocidio come una delle tappe della persecuzione dei Cristiani attirandosi anche allora le ire del "sultano".

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Gio, 02/06/2016 - 17:01

La Russia non gliel'ha ancora fatta pagare ma al momento opportuno sferrerà la giusta punizione al gangster levantino in affari con l'ISIS. I russi non perdonano e lo Zar è uno con le palle (l'unico in questa Europa in disarmo).

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Gio, 02/06/2016 - 17:10

... Ognuno di noi ha il dovere di aprire a quante più persone possibile gli occhi. La nostra resistenza e riscossa comincia dalla battaglia delle idee.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Gio, 02/06/2016 - 17:14

giovanni PERINCIOLO - è l'intera NATO che va buttata nel cesso. E' solo il paravento per l'occupazione americana dell'Europa. Siamo legati a doppio filo al Titanic americano.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Gio, 02/06/2016 - 17:15

BENE O MALE LA GERMANIA É LA 3 POTENZA ECONOMICA MONDIALE, ED HA QUASI 3 MILIONI DI TURCHI CHE LAVORANO QUI; MENTRE ERDOGAN L;UNICA COSA CHE HA É UNA MANIA DI GRANDEZZA PIU GRANDE DEL SUO EGO!. LA; TURCHIA DI ERDOGAN RINNEGANDO IL GENOCIDIO DEGLI ARMENI CREDE ANCORA DI ESSERE AI TEMPI DEL;IMPERO OTTOMANO; É NON HA CAPITO CHE INDIETRO NON SI TORNA; MENTRE LA GERMANIA E UN PAESE CHE SI SVILUPPA CONTINUAMENTE É COSTANTEMENTE; É IO CHE SONO IN GERMANIA DA 45 ANNI VEDO COME QUESTO PAESE SI AMMODERNA OGNI ANNO;MENTRE LA TURCHIA RIMANE SEMPRE PIU ARRETRATA SIA IN POLITICA CHE NEL MODO DI COME TRATTA LE DONNE; PERCHE UNA COSA É CERTA CHI TRATTA IL 50% DELLA SUA POPOLAZIONE DA SCHIAVI NON POTRÁ MAI PROGREDIRE!.

acam

Gio, 02/06/2016 - 17:16

dopo aveje regalato 6 mijardi che artro poteveno fa i pori krucchi? armeno ndoja

michele lascaro

Gio, 02/06/2016 - 17:35

Sono felicissimo della risoluzione del Bundenstag e dello smacco, non solo della Merkel, che, almeno finora (poi vedremo!), ha appoggiato lo sciagurato sultanicchio del XXI secolo Ma ho l'impressione che il Bundenstag abbia adottato questa decisione, fregandosene della Merkel, il ché è ancora meglio. Se qualcuno vuole sapere qualcosa del genocidio, legga il bellissimo libro di Franz Werfel: I 40 giorni del Mussa Dagh. È un romanzo, d'accordo, ma basato su dati storici e scritto in epoca non sospetta, negli anni '30, quando Hitler cominciava a filare con i nemici dell'Armenia (chi sono è facile capirlo) E Erdogan sparisca, con tutti gli ottomani!

dakia

Gio, 02/06/2016 - 17:45

Dakia48. Cmq ci siamo o si sono svegliati troppo tardi, possibilmente la Germania ha donato alla turchia il premio pro immigrati pensando non avesse l'Erdo fatto caso alla firmetta pro Armeni, un giochetto innocente ma malizioso che la kaizerin doveva intrecciare prima,mettere al sicuro le sue terre ante dell'inondazione. ora il sultano ha tutta la folla che vuole per fare invadere l'Eu, a meno non sia altra manata della merkel per inviarci en passant tutto il residuato e mantenersi l'amico.

Ritratto di pinox

pinox

Gio, 02/06/2016 - 17:47

lemmin, la germania ha manipolato il progetto europeo per fare grande se stessa a scapito degli altri....una guerra senza armi che ha causato povertà e migliaia di suicidi in tutta europa. i prezzi da saldo di molte aziende europee sono la conseguenza della politica economica egoista quanto fallimentare da loro imposta.

Efesto

Gio, 02/06/2016 - 17:52

@Lepanto71 - L'anamnesi di quanto accade nella Turchia di oggi è precisa. Cessato il regime sovietico che aveva diviso in due l'Europa con una "cortina di ferro" ora è assolutamente necessario alla demoplutocrazia US impedire un coagulo di popoli scambievolmente ricchi di conoscenza, tecnologie, e risorse. In altre parole la Russia europea. Allora via con l'islam, con i nazionalisti ucraini, con i revanscismi baltici, e, perfetta ciliegina sulla torta, realizzare una Turchia islamica dentro l'Europa. Le panzane sulle primavere arabe, sul clima, sulle procedure ttip, sul "pacifismo" della NATO, sono tutti corollari che hanno come unico fine il predominio finanziario degli US.

Ritratto di michageo

michageo

Gio, 02/06/2016 - 18:10

LA Soluzione: BREXIT-GREXIT-PORTEXIT-ESPEXIT-ITEXIT BRUX(calci nel sedere)FREXIT-BENELUXEXIT ....tutti a casa , teniamo buoni gli accordi di libero scambio e di circolazione delle persone, come facciamo con la Svizzera, ogni tanto qualche controllo accurato alla frontiera e per il resto, demoliamo quella struttura inutile che imperversa da Bruxelles...certo ci saranno un po' di disoccupati da riassorbire , ma, con i lauti guadagni da funzionari e tirapiedi EU ed ONU ed affini avranno messo qualcosa da parte , daremo loro, se meritevoli,l'assegno sociale dopo aver verificato a Panama....

giovanni PERINCIOLO

Gio, 02/06/2016 - 19:00

Ausonio 17.14. Sono d'accordo con te e lo ho scritto più volte ma per il momento meglio che niente mi accontenterie di buttare fuori il sultano turco e lasciare mani libere a Putin!

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Gio, 02/06/2016 - 23:51

La reazione del dittatore Erdogan sta a dimostrare che la tirannia intellettuale dell'islam è peggiore di nazismo e fascismo messi assieme. Se la Germania è arrivata a riconoscere gli errori del nazismo come l'Italia quelli del fascismo, i musulmani sono come i nostri comunisti. CONTINUANO A NEGARE I LORO CRIMINI.

Gius1

Ven, 03/06/2016 - 08:01

erdogan si credeva potesse cambiare il mondo. Amico di al-baghdadi, ha diversi cadaveri sulla coscienza. La sua famiglia l´ha impostata su tutti i ruoli chiave ed e´diventato padrone ASSIOLUTO della turchia. Vorrebbe decidere anche in europa.

sparviero51

Ven, 03/06/2016 - 09:23

PER NON PARLARE DI QUELLO CHE HANNO FATTO A SMIRNE CON I GRECI A SETTEMBRE DEL 1922. HANNO INCOMICIATO A DARE FUOCO ALLA CITTÀ DALL'ENTROTERRA VERSO IL MARE ALL'ALBA CREANDO IL PANICO E UCCIDENDO,STUPRANDO E AMPUTANDO ARTI E GENITALI. CON I CAPEZZOLI DELLE DONNE FACEVANO COLLANE ESIBITE COME TROFEI.LA MATTANZA E'DURATA 7 GIORNI SOTTO GLI OCCHI INDIFFERENTI DI GERMANIA,ITALIA,FRANCIA E INGHILTERRA.INFAMI!!!!!

Angelo664

Ven, 03/06/2016 - 09:42

Che lo richiamo pure e se lo tenga. Non dobbiamo ricevere alcuna lezione da questo dittatore. Spero che la Turchia alle prossime elezioni se ne liberi anche se temo che la Turchia più ignorante delle campagne ( la maggior parte fuori da Istambul ) non sia altro che islamizzata peggio di altre realtà della zona.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Gio, 21/07/2016 - 21:55

E pensare che "illo tempore", or ora cent'anni fa', il Kaizer e i figli dell'ex Impero Ottomano erano "culo e camicia" contro i Rivoluzionari post Bastiglia e la "perfida Albione". Che da all'ora lo stretto dei Dardanelli preferisce diventare un Largo dei Dardanelli piuttosto che assecondare le bramosie di qualche essere sedicente "Homo superpartes"?