Il governo olandese non userà più l'antivirus russo Kaspersky: "Motivi di sicurezza nazionale"

Il governo olandese ha deciso di eliminare progressivamente l’uso dell’antivirus prodotto dalla azienda russa Kaspersky "come misura precauzionale", ed ha consigliato alle aziende che si occupano di infrastrutture critiche di fare lo stesso

Il tema cyber sicurezza è sempre di stretta attualità. Non solo per privati cittadini e imprese. Anche gli Stati, ovviamente, hano a cuore l'inviolabilità dei propri dati, non solo per la sicurezza militare. Il governo olandese ha deciso di eliminare l’uso dell’antivirus prodotto dalla azienda russa Kaspersky "come misura precauzionale", ed ha consigliato alle aziende che si occupano di infrastrutture critiche di fare lo stesso.

Il ministro della Giustizia Ferdinand Grapperhaus ha spiegato, in una lettera al Parlamento, che il governo russo avrebbe "un programma cyber offensivo che prende di mira tra gli altri i Paesi Bassi e gli interessi olandesi". E che Kaspersky, che ha sede a Mosca, sarebbe soggetta alle leggi russe e obbligata a uniformarsi agli interessi di Stato del Paese. Di qui arriva la scelta rispetto all'antivirus "made in Russia" "Il governo olandese ha fatto una analisi indipendente e ha preso la decisione sulla base di questa analisi", puntualizza il ministro. "Anche se non ci sono casi concreti di abuso scoperti nei Paesi Bassi, non possono essere esclusi".

La mossa olandese segue quella presa dagli Stati Uniti che nel 2017 hanno proibito l’uso del software Kaspersky da parte del governo federale. Successivamente anche il National Cyber Security Centre della Gran Bretagna ha ammonito agenzie statali e organizzazioni in possesso di informazioni classificate a non usare l’antivirus della società. Mentre ad aprile Twitter ha messo al bando le pubblicità di Kaspersky dalla propria piattaforma. Sino ad ora l’azienda russa ha sempre negato qualsiasi coinvolgimento con l’intelligence di Mosca.

La precisazione di Kaspersky

"Kaspersky Lab è molto dispiaciuta - si legge in una nota - della decisione presa dal governo olandese, basata su preoccupazioni puramente teoriche, considerando soprattutto l’annuncio dato oggi da Kaspersky Lab a proposito dell’apertura di un nuovo Transparency Center in Svizzera che aveva proprio l’obiettivo di dissipare tutti gli eventuali timori da parte di persone o organizzazioni. Contatteremo a stretto giro il Coordinatore nazionale olandese per la Sicurezza e l'Antiterrorismo (NCTV), in modo da organizzare un incontro per andare oltre questo divieto, soprattutto dopo l'annuncio dato oggi in merito al nuovo Transparency Center. Il nostro nuovo centro in Svizzera rafforzerà la già comprovata integrità dei prodotti di Kaspersky Lab, migliorerà in modo significativo la resilienza della nostra infrastruttura IT rispetto a qualsiasi possibile mancanza di fiducia - anche di carattere puramente teorico - e farà crescere l’idea della trasparenza nei clienti attuali e futuri, così come nell’opinione pubblica".

"Kaspersky Lab - si legge ancora - è coinvolta ancora una volta in una battaglia di carattere geopolitico, senza che nessuna prova credibile di comportamenti scorretti sia stata presentata pubblicamente da qualche soggetto o da qualche organizzazione per giustificare tali decisioni. Kaspersky Lab non ha mai aiutato, né mai aiuterà, alcun governo al mondo a compiere azioni di cyberspionaggio o a portare avanti cyber attacchi, ed è sconcertante che una società privata possa essere trattata da colpevole solo a causa di problematiche di carattere geopolitico".

Commenti

Marcello.508

Mar, 15/05/2018 - 11:13

Ditelo anche alla Ferrari..

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mar, 15/05/2018 - 11:57

per me gli antivirus hanno all'interno un grande virus che quando termina l'abbonamento, lui te lo infila per poi eliminarlo una volta riabbonatosi, oppure quando uno tenta di eliminarlo per acquistare per passare ad altra marca di antivirus. A me è successo che dopo un giorno senza ho beccato un virus che mi ha invalidato il PC.

cgf

Mar, 15/05/2018 - 12:04

kestuppidi!! kaspersky è tra i migliori sistemi per la sicurezza, andate con altri prodotti, magari gratuiti, basta poi poco mettere una persona giusta anche dentro ad una società americana che possa fare lo sporco lavoro.

coverup15

Mar, 15/05/2018 - 12:59

Chiunque si occupi di IT ad un certo livello sa benissimo che quelle addotte dall'Olanda sono solo scuse per colpire un'azienda russa a vantaggio di altre società a stelle e strisce. Punto.

agosvac

Mar, 15/05/2018 - 13:43

Questa che alla Federazione Russa possa minimamente interessare di mettere in difficoltà un Paese che nel quadro mondiale conta meno di niente, è veramente una barzelletta!!! Forse ancora più divertente rispetto a quella che ai russi possano interessare Polonia, Paesi Baltici, o Paesi Scandinavi!!! La Federazione Russa con i Paesi europei voleva solo commerciare, prima che gli USA li obbligassero a mettere sanzioni. Ora continua a commerciare con quelli che vogliono commerciare con loro, degli altri se ne frega allegramente: ha mezzo mondo con cui commerciare e ben felice di fare affari con loro!!!

Ritratto di stufo

stufo

Mar, 15/05/2018 - 14:39

Mah, col mio antivirus ogni tanto mi trovo incasinato e magicamente mi offrono un nuovo pacchetto che pago regolarmente fino alla prossima rogna quando mi offriranno un altro pacchetto. Pacchetto che è un PACCO !

Divoll

Mar, 15/05/2018 - 14:52

Kaspersky e' il sistema migliore. Quando gli olandesi saranno invasi da virus e hacker, poi non si lamentino...

cgf

Mar, 15/05/2018 - 16:50

BTW gli olandesi dovrebbero preoccuparsi invece che da LORO provider, gl'indirizzi IP sono riconducibili a server olandesi, stanno partendo diversi attacchi già da diverso tempo. Controllino meglio chi ospitano piuttosto.

Ritratto di Feyerabend

Feyerabend

Mer, 16/05/2018 - 10:08

Ovvia la le precauzioni degli olandesi sono scuse. La realtà è che anche loro si allineano ai diktat dei padroni americani.