Gerusalemme, attacco all'autobus. "C'è una rivendicazione di Hamas"

Dopo la morte del sospetto terrorista, gli islamisti di Gaza rilasciano un comunicato: "Siamo stati noi"

Nell'attentato è morta una sola persona, un uomo di Betlemme che è a oggi il principale sospettato per l'attacco a un autobus a Gerusalemme. Altre venti persone sono rimaste ferite due giorni fa, in quello che inizialmente era parso un incidente, ma che poi è stato etichettato poco dopo come un possibile attentato.

E se fino a oggi a mancare era un rivendicazione, ora sono diversi media israeliani a sostenere che dietro quanto avvenuto ci sia la mano di Hamas, il movimento radicale palestinese che governa la Striscia di Gaza. In un comunicato gli islamisi avrebbero annunciato la morte dell'unia vittima. Restano comunque ancora alcuni dubbi sulla credibilità di quanto affermato.

Commenti

ziobeppe1951

Gio, 21/04/2016 - 00:02

Normale amministrazione, vi saranno un po' di case abbattute e avanti il prossimo

blackindustry

Gio, 21/04/2016 - 03:42

Vai Israele, fai parcheggi, spiana l'immondizia...