Hillary Clinton vince la nomination Ma ora deve battere Trump

La conferma a sorpresa, a poche ore dall'ultimo SuperTuesday. La Clinton soddifatta: "È un momento storico". È la prima donna a ottenere una nomination

Adesso è tutto definito. Hillary Clinton contro Donald Trump. La sfida per la Casa Bianca è decisa. La conferma arriva a sorpresa, a poche ore dall'ultimo SuperTuesday delle primarie democratiche. "È un momento storico senza precedenti", esulta la candidata che sarà la prima donna della storia degli Stati Uniti a ottenere una nomination e a partecipare alle elezioni generali, che quest'anno si svolgeranno l'8 novembre. Alla gioia della Clinton si contrappone l'ira di Bernie Sanders, che fino all'ultimo ha tentato di mettere i bastoni tra le ruote alle ambizioni dell'ex segretario di Stato: "È spiacevole vedere come i media stiano ignorando la richiesta della commissione nazionale del partito democratico di aspettare questa estate per la conta dei superdelegati".

È la Associated Press a dare la notizia: l'ex first lady ha i numeri per conquistare a nomination democratica. Ha superato la fatidica soglia di 2.383 tra delegati e superdelegati che la voteranno alla convention di Filadelfia di fine luglio. E a consegnare la vittoria a Hillary sono proprio quei dignitari del partito democratico, dai membri del Congresso ai governatori, che siedono di diritto alla convention e - a differenza dei delegati - non devono essere scelti nel corso delle primarie. Ebbene, secondo un sondaggio dell'ultima ora della Associated Press in maggioranza sosterranno la ex first lady. Per lei la soddisfazione è enorme. Otto anni fa, di questi tempi, doveva concedere la vittoria al giovane senatore dell'Illinois Barack Obama. Uno schiaffo tremendo che, però, fu incassato bene dalla Clinton che divenne il capo della diplomazia americana nella prima fase dell'amministrazione Obama. Nacque così un sodalizio che sarà suggellato dall'endorsement che la Clinton riceverà dal presidente uscente.

Comincia dunque una nuova fase della campagna elettorale democratica. Quella in cui tutto il partito dovrà unirsi contro la "minaccia" Trump. Nella speranza che Bernie Sanders non voglia a tutti i costi proseguire la sua battaglia, seppur ormai persa sul fronte dei numeri. "Non a caso - fanno notare fonti stampa - il senatore è stato contattato lo scorso fine settimana dallo stesso presidente Obama, che si appresta a scendere in campo per l'ultima campagna elettorale della sua carriera". Molto dipenderà dall'esito del voto in California. Secondo i calcoli della Cnn, dopo la schiacciante vittoria di domenica in Porto Rico, la 68enne ex first lady si è assicurata 1.812 delegati e 572 super delegati. E oggi, oltre che in California, si vota anche in New Jersey, Nord e Sud Dakota, New Mexico e Montana. Se Hillary dovesse vincere anche qui, per Sanders potrebbe davvero essere arrivato il momento di sotterrare l'ascia di guerra. Come da giorni chiedono anche le "colombe" della sua campagna, al contrario degli irriducibili "sanderistas".

Commenti

Renee59

Mar, 07/06/2016 - 08:28

Un'altra Merkel, sicuramente peggio.

Ritratto di pravda99

pravda99

Mar, 07/06/2016 - 08:28

Su una cosa Trump ha ragione: HC deve andare sotto processo per la vicenda delle email. Questione grave di sicurezza nazionale, argomento in cui gli USA sono in debito di credibilita` dall'11 Settembre 2001. Certo, la prospettiva di lasciare la sicurezza nazionale a Trump e` altrettanto terrificante.

antipifferaio

Mar, 07/06/2016 - 08:37

Gli americani ora si giocano il loro futuro come nazione leader o come nazione odiata da mezzo mondo....

Ritratto di Giano

Giano

Mar, 07/06/2016 - 08:38

Dice che è un fatto storico “La prima volta di una donna candidata alla presidenza”. Anche la Raggi ha detto la stessa cosa “Può essere la prima volta di una donna sindaco di Roma”. Oggi il sesso debole è diventato forte e va alla riscossa, vuole recuperare il tempo perduto ed i secoli di emarginazione. Come i neri. Così, mentre una volta i titoli di merito erano quelli accademici o quelli dovuti a particolari capacità intellettuali o professionali, oggi per avere successo, riconoscimenti, visibilità mediatica, e posti riservati alle “quote rosa”, bisogna essere donna e, possibilmente, con caratteristiche “di rottura” con gli schemi e la vecchia morale. Così, per avere successo, oltre ad essere donna, è meglio essere anche nera, lesbica e musulmana: il massimo della rottura.

Ritratto di Giano

Giano

Mar, 07/06/2016 - 08:55

Bella la democrazia, perché tutti i cittadini sono uguali. Ma alcuni, come i maiali di Orwell, sono più uguali degli altri; talvolta la democrazia diventa una questione di famiglia. Pensiamo ai Kennedy, tutti i maschietti senatori ed uno presidente. Poi è la volta di Bush, presidente il padre e presidente il figlio George. Poi diventa presidente Clinton e si pensa che un presidente in famiglia basta e avanza. Invece no. Ora anche la mogliettina, ormai pratica di come si governa una Casa Bianca, vuole diventare a sua volta presidente. Poi, forse, fra qualche anno, si candiderà anche la figlia Chelsea, o un altro pargolo Bush, o un nipotino dei Kennedy. E prima o poi spunterà un discendente di Lincoln o George Washington. In USA hanno la democrazia ereditaria.

yulbrynner

Mar, 07/06/2016 - 09:25

una donna arroante suer ambiziosa super opportunsta mi e' sempre stata antipatica non la sopporto proprio ...quel genere di donna che prenderei a calci nel sedere, falsa e rappresentante dei poteri forti, illude le persone.. molto meglio sanders più umile più pulito più vereo

swiller

Mar, 07/06/2016 - 09:51

Trump schiaccia questa guerrafondaia.

tormalinaner

Mar, 07/06/2016 - 09:56

Con la nomination della Clinton, di sicuro vincerà Trump. L'establishment contro la libertà.

Ritratto di Overdrive

Overdrive

Mar, 07/06/2016 - 10:00

prima volta che? ha gia fatto il presidente quando suo marito era vice. Io non la voterei manco morto. Tra l'altro le donne dove sono andate su in politica, tranne rari casi, hanno fatto piu danni che altro

linoalo1

Mar, 07/06/2016 - 10:22

Povera America!!!Adesso,una donna???Dalla padella alla brace!!!!Contenti voi!!!!

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mar, 07/06/2016 - 10:25

Le virulenta Hillary fa sospettare a chissà quanti sono i titoli tossici da lei accesi col trucchetto dei derivati, mentre l'ignorante Obama era lì a prendersi la colpa in conto terzi. Certo che all'imprenditore Donald Trump non glie la fanno sotto il naso, anche perché, non solo sa leggere i bilanci, ma soprattutto sa leggere il marketing, cioè i bisogni della gente.

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Mar, 07/06/2016 - 10:26

Non mi sembra chiara la situazione. Questa sarebbe dovuta cadere a causa dello scandalo delle email. Evidentemente Trump inizia a far paura davvero e qualcuno sta insabbiando l'indagine pure di mantenerla a galla. Inoltre per i prossimi 8 anni gli USA hanno bisogno di un guerrafondaio nell'ufficio ovale. E lei è perfetta.

levy

Mar, 07/06/2016 - 11:12

La Clinton è un agente del governo ombra pagata e corrotta con decine di milioni di dollari dalle lobby e dalle corporations, se non godesse della protezione dei poteri forti sarebbe in prigione già da tempo. Non farà certo l'interesse dei cittadini americani i quali vedranno la perdità ulteriore delle loro libertà individuali e un aumento dello stato poliziesco, e dello stato in generale, in favore appunto, di pochi eletti facenti parte del potere occulto, che mirano al controllo totale, al potere globale e al dominio assoluto nelle loro sataniche mani. Il popolo, grazie ai mezzi di informazione che sono anch'essi al servizio di detto potere vengono mantenute nell'ignoranza e distolta la loro attenzione.

marcosabelli

Mar, 07/06/2016 - 11:29

Esultiamo, è un momento storico, altri anni di violenza e disordine nel mondo sono garantiti. Non è che ha detto una caxxata Trump, quando ha definito questa donna il peggior segretario di Stato degli ultimi 70 anni.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mar, 07/06/2016 - 11:51

#pravda99 - 08:28 Solo per quello? Mamma mia come sei indulgente!

alox

Mar, 07/06/2016 - 12:29

Clinton/Trump indegni: Gary Johnson for president!

Ritratto di EstiqaatsiX

EstiqaatsiX

Mar, 07/06/2016 - 12:33

Trump è un male sconosciuto, mentre la Clinton è un male conosciuto...

Keplero17

Mar, 07/06/2016 - 12:42

La peggior candidata per la pace nel mondo, con lei ci sarà un'america sempre più presente militarmente in Europa e nel mondo per affermare la supremazia mondiale del capitalismo finanziario alla Soros.

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Mar, 07/06/2016 - 13:44

EstiqaatsiX - Ottima osservazione, io direi che Trump è uno conosciuto male, mentre la Clinton è un male conosciuto.

Libertà75

Mar, 07/06/2016 - 13:58

C'è da dire che l'unica fortuna di Trump è trovarsi di fronte la Clinton, la quale è moralmente inferiore a lui... Io tifavo per Sanders tra i democratici e per Rubio tra i repubblicani, ma è andata così. Quindi mi tocca augurare che vinca il meno peggio, ossia l'insopportabile Trump.

ortensia

Mar, 07/06/2016 - 14:23

OLD BAG HILLARY ha raggiunto il numero magico grazie ai superdelegati!? Ma questi possono cambiare parere fino al giorno della convention e quindi Sanders non solo non e' d'accordo ma spera ancora in una vittoria prestigiosa in California e Oggi si vota ancora in ben 6 stati.

MOSTARDELLIS

Mar, 07/06/2016 - 15:45

Purtroppo è un risultato dal quale verranno altre guerre e tragedie, come se non bastassero i vari Iraq, Somalia, Afganistan, Libia, Siria, ecc. ecc. ecc.

geronimo1

Mar, 07/06/2016 - 16:21

Vedremo.... Secondo me ci sara' da ridere..!!! I PD ed i Dem di tutta la terra stanno tremando..... Chissa se se la faranno anche sotto......!!!!!!! Donald forever !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

giac2

Mar, 07/06/2016 - 16:23

tormalinaner, lo spero anch'io, ma non ne sarei così sicuro. Anche in America ormai vige il politicanti correct. E si sa che questa è una vera cancrena inventata dalle Lobby.

Ritratto di marmolada

marmolada

Mar, 07/06/2016 - 17:46

Chissenefrega delle email!! HC è una serpe velenosa, è un burattino/a delle mafie economiche americane, quelle per capirci che finanziano le guerre e le fannno accadere per vendere armi. Non solo, se viene eletta aspettiamci una guerra in Europa... e un rapido peggioramento di rapporti con la Russia di Putin. Insomma questa donnaccia è persino peggio di Trump!!

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Gio, 09/06/2016 - 09:43

marmalade - è proprio per questo che non l'hanno ancora incriminata e questa la dice lunga... da tenere presente che negli Stati Uniti si esce dalla politica per molto meno.