Hollande in visita ufficiale dai massoni francesi

Prima di lasciare l'Eliseo, Hollande rompe un tabù della politica francese: per la prima volta dalla Seconda Guerra Mondiale un presidente della Repubblica parlerà nella sede del Grande Oriente di Francia

A pochi mesi dalla fine del suo quinquennato, il presidente della Repubblica, François Hollande, continua a stupire i francesi. Sabato scorso, con un botta e risposta a distanza con Donald Trump, al quale il presidente francese ha detto di voler inviare “un biglietto speciale per Eurodisney”, per “fargli capire cosa sia la Francia”, dopo le sue affermazioni sul fatto che Parigi non sia più la stessa dopo gli attentati terroristici. Oggi, il presidente della Repubblica torna di nuovo al centro dell’attenzione della stampa per la sua decisione di recarsi in visita ufficiale nella sede di quella che, con quasi 50mila membri, è la più potente loggia massonica d’Oltralpe, il Grande Oriente di Francia.

In visita alla sede parigina del Grande Oriente, Hollande, ci era già stato nel 2011, quando correva per l’Eliseo. Ma, oggi, per la prima volta nella storia della V Repubblica, e, a dire il vero, dalla Seconda Guerra Mondiale, lo farà da capo dello Stato. E, così, l'incontro entrerà nella storia contemporanea come la prima visita ufficiale di un presidente della Repubblica nella sede della massoneria francese. Se, infatti, come nota Le Figaro, sono molti gli uomini politici in Francia, ad essere affiliati alle logge massoniche, tra istituzioni e circoli massonici si è sempre mantenuta una “distanza prudente”. Il tabù viene però rotto oggi da Hollande, che si recherà nella sede del Grande Oriente a Rue Cadet per festeggiare l’anniversario dei trecento anni dalla fondazione della massoneria moderna. La visita, secondo quanto riferisce Le Figaro, è stata concordata lo scorso novembre direttamente da Hollande con il Gran maestro del Grande Oriente di Francia, il quarantanovenne Christope Habas.

“Hollande rimarrà un ora a Rue Cadet”, spiega sul suo blog il giornalista francese, François Koch, “dieci minuti nell’ufficio del Gran maestro, per un colloquio particolare”, poi dedicherà “venti minuti alla visita del museo della massoneria francese”. Dopo di che, prenderà la parola per trenta minuti. A parlare, però, specifica François Koch, sarà “prima il Gran maestro e poi il presidente della Repubblica”. Hollande incontrerà a Rue Cadet non solo i “fratelli” del Grande Oriente, ma i rappresentanti di ben 17 logge diverse, che arriveranno nella sede della massoneria francese per l’occasione.

Anche se l'incontro non assume particolare rilevanza dal punto di vista elettorale, visto che Hollande si prepara a lasciare l'Eliseo e ha scelto di non ricandidarsi, è comunque significativo ed inedito, notano alcuni siti cattolici, che il presidente della Repubblica faccia visita in veste ufficiale alla massoneria francese. Forse, ipotizza Koch sul suo blog, Hollande vuole rassicurare i "fratelli" del Grande Oriente, che in Francia si considerano garanti della laicità e della legge del 1905 che disciplina la separazione tra Chiesa e Stato, in vista delle prossime elezioni francesi.

Commenti
Ritratto di dr.Strange

dr.Strange

Lun, 27/02/2017 - 15:51

il maggiordomo si reca dai padroni (sperando nella pensione, visto che come politico è finito)

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Lun, 27/02/2017 - 16:52

Capirai che scoperta.. tutti i politici di "destra" e di "sinistra" sono notoriamente massoni o servi dei di quelli padroni, ossia la solita piccola minoranza innominabile.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Lun, 27/02/2017 - 16:54

Il vero potere si sente sempre più forte e quindi non resiste a mostrarsi e uscire da dietro le quinte. Sentono che i sudditi sono ormai pecore pronte a farsi macellare senza opporre resistenza.

i-taglianibravagente

Lun, 27/02/2017 - 17:11

Ooooh...ma che bravo..prima volta?? Che uomo coraggioso... lo fa proprio perche' non rischia assolutamente niente, anzi. E perche' dovrebbe? E' solo l'atto di uno 0 che tra un po' avra' bisogno di trovare lo stipendio in altro modo e va cercare amici dai suoi "fedeli aguzzini"...i massoni non ti "tradiscono" mai...l'anima e' persa per un piatto di lenticchie, ma soldi e successo sono garantiti...tanto per addolcire il soggiorno pre-inferno.

Reziario

Lun, 27/02/2017 - 18:22

Interessante notizia. Ma prima di commentare scandalizzati, guardiamo in casa nostra....Altrimenti, è la classica pagliuzza nell'occhio del vicino...

Gianni11

Lun, 27/02/2017 - 23:53

I traditori servi dei poteri occulti che pensavano di aver distrutto la Francia e tutte le nazioni Europee si devono smascherare. Viva LePen! Vive La France! Abbasso l'UE, la sinistra e i loro padroni.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 27/02/2017 - 23:54

Vede il traguardo, è in dirittura di arrivo. Non lo rivoterebbero mai più.

Ritratto di orione1950

orione1950

Mar, 28/02/2017 - 07:57

@reziario; la massoneria se é cosi potente é perché puo' contare sugli uomini di destra, centro e sinistra, cioé, su tutti i partiti. La sola cosa che fa schifo é il fatto che un personaggio, il più importante di uno stato, vada a far visita ai burattinai del mondo. Cosi facendo, si é sottomesso; se li avesse invitati a casa sua, per la stessa ricorrenza, avrebbe mantenuto una posizione di superiorità che perderà recandosi nella loro sede. Gatto ci cova!!

Luigi Farinelli

Mar, 28/02/2017 - 09:23

Sai quale meraviglia! Hollande è un massone del Grande Oriente di Francia, come TUTTI i suoi ministri. E massone è Sarkozy. Tutta la politica europea è in mano ai massoni, come confessato allegramente da un Grande Maestro del GOF, Alain Bauer: "Se stiamo scristianizzando l'Europa, se abbiamo fatto passare l'aborto e il gender, quella è opera nostra. Siamo per la globalizzazione, per l'abbattimento di ogni principio morale e puntiamo alla clonazione umana. Muoviamo anche le fila dei movimenti antiglobal che credono di lottare contro il sistema e invece lo aiutano, in quanto i loro capi sono pure tutti massoni, quindi vati del nuovo ordine mondiale." Piu chiaro di così!

Altoviti

Mar, 28/02/2017 - 11:54

La massoneria è solo una supermafia. Tutti finiranno all'inferno se non si pentono e se non denunciano i loro traffici!

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mer, 01/03/2017 - 11:58

I frammassoni garanti della laicità dello Stato, ben sanno che la Chiesa è di natura anti-marxista, perché si fonda sui dieci Comandamenti applicati cristianamente per amore e non per paura, specialmente in ordine alla proprietà privata che non dovrebbe essere desiderata da alcuno. Invece, "La proprietà privata non esiste", i marxisti come Hollande perseverano nel professare il loro credo fraudolento... che il diavolo se li porti.