Isis, barbarie continua: ​distrutte tombe cristiane del cimitero di Mosul

Gli uomini dello Stato islamico hanno diffuso le immagini del loro ultimo atto vandalico: la distruzioni delle lapidi di un cimitero di Mosul

Non esiste nulla di sacro per l'Isis. Nemmeno i cimiteri, continuamente profanati dagli uomini di Al Baghdadi. L'ultimo caso è quello del cimitero di un cimitero di Niniveh, dove gli uomini dello Stato islamico hanno distrutto le tombe dei cristiani.

Non esiste nulla di sacro, come scrive Fox News, per questi uomini che disprezzano non solo la vita, ma anche i defunti. Come al solito lo Stato islamico ha deciso di pubblicizzare questa impresa con delle foto e, soprattutto, con un video, intitolato Leveling Graves and Erasing Pagan Symbols.

Le immagini, segnala Fox News, sono apparse sul forum jihadista Shomoukh Al-Islam e mostrano i terroristi distruggere con mazze e picconi tutte le lapidi che commemorano i cristiani morti.

A Mosul, lo scorso mese, gli uomini dell'Isis avevano devastato un altro cimitero cristiano.

Commenti
Ritratto di FanteDiPicche

FanteDiPicche

Ven, 17/04/2015 - 17:43

Chi sa se hanno intavolato una discussione teologica prima di distruggere le tombe?

lamwolf

Ven, 17/04/2015 - 17:46

I compagni comunisti e la signora Boldrini probabilmente o non avranno parole per deplorare simili gesti o avrà anche in questo caso la sua benevola scusante.

Anonimo (non verificato)

Giorgio5819

Ven, 17/04/2015 - 18:18

Dipendesse da me nessuno str...o mussulmano avrebbe accesso ai confini italiani. Questa è la feccia che i comunisti difendono.

BALDONIUS

Ven, 17/04/2015 - 18:26

Se c'è una giustizia troveranno qualcuno che prima o poi piscera' sulle tombe di questi idioti.

frabelli1

Ven, 17/04/2015 - 22:31

Non sanno fare altro che uccidere e distruggere, le bestie almeno proteggono il territorio, questi non sanno fare neppure questo!