Isis, pubblicata nuova guida per compiere attentati in Occidente

Al-Saqri Military Science Foundation è una sigla pro-Is specializzata nel pubblicare delle semplici guide dedicate agli aspiranti terroristi che vivono in Occidente

La sigla pro-Is Al-Saqri Military Science Foundation, ha diffuso su Telegram la sua nuova produzione intitolata General Magazine. La sigla pro-Isis è specializzata nel pubblicare delle semplici guide entry level dedicate agli aspiranti terroristi che vivono in Occidente.

Stato islamico, Al-Saqri Military Science Foundation

Le guide di al-Saqri Military Science Foundation sono scritte con competenza per compiere operazioni efficaci, ma con un linguaggio estremamente semplice, immediato e concepito per uno specifico target di riferimento. Non fa eccezione il nuovo General Magazine. Al-Saqri Military Science Foundation è attiva da circa due anni: pubblica testi e video tradotti in quattro lingue. La sigla pro-Isis è specializzata nel pubblicare delle semplici guide entry level (testi e video) dedicate agli aspiranti terroristi che vivono in Occidente. Nel novembre dello scorso anno, ad esempio, al-Saqri Military Science Foundation diffuse su Telegram una guida per creare vari tipi di ordigni esplosivi improvvisati (con relativi consigli sul miglior rivestimento esterno) e delle minuziosi istruzioni per trasformare i veicoli in piattaforme per cecchini. Nella prefazione del “Corso per la fabbricazione delle bombe”, si sottolineava l’importanza della preparazione fisica. Nel “Corso per la fabbricazione delle bombe”, ancora oggi disponibile sulla rete, anche delle istruzioni per costruire degli ordigni esplosivi da attivare in remoto o con un timer. Manufacturing a Bomb from Home è la risposta pro-Is a Make a bomb in the kitchen of your Mom di al Qaeda. Ai terroristi non è mai mancato l’umorismo. Al-Saqri Military Science Foundation ha diffuso ulteriori istruzioni su come produrre cianuro, fosfina e botulino e le procedure per estrarre il veleno da alcune piante. Della serie dedicata ai veleni, intitolata Kill Them Softly/Kill them Silently/The poisoned bullet, anche una guida per avvelenare il cibo in ristoranti, bar, casinò, centri commerciali, palestre, sale da ballo, cinema e teatri. A firma di al-Saqri Military Science Foundation anche l'Enciclopedia dell'ingegneria militare di 168 pagine. Il 14 gennaio scorso, la sigla pro-Is ha diffuso un manuale intitolato “Come utilizzare i laser per neutralizzare temporaneamente i sensori delle telecamere”. Al-Saqri Military Science Foundation è una sigla pro-Is, Isis-linked group o Isis-aligned (ricordiamo i concetti di autorità) ma non andrebbe sottovalutata. Suo fine dichiarato è la "tempesta mediatica".

Al-Saqri Military Science Foundation: un videogioco come copertina i terroristi amano film

Dopo essere stata annunciata su Telegram il 5 ottobre scorso, Al-Saqri Military Science Foundation ha diffuso questa notte la sua nuova produzione intitolata General Magazine. Il primo numero, che consta di venti pagine, è stato intitolato “And Prepare Against Them”. Come di consueto procediamo con l’analisi. Intanto la copertina (che allego) scelta per il primo numero di General Magazine. Il solito jihadista di spalle si fa strada lungo una Washington devastata. Sullo sfondo Capitol Hill, la sede del Governo degli Stati Uniti, in rovina. L’Artwork, in alta risoluzione, è senza dubbio degno di nota. Non potrebbe essere altrimenti: è, infatti, la copertina di Tom Clancy's The Division 2 di Ubisoft, videogioco uscito il 15 marzo scorso. Come abbiamo avuto modo di dimostrare in questi anni, terroristi e simpatizzanti amano blockbuster ed i videogames a tripla A (regola cmq non sempre valida, si veda ad esempio World of Tanks), per l'immediata disponibilità di immagini e sequenze video di elevata qualità. La scelta, poi, di registi e programmatori di scatenare ogni tipo di calamità contro gli Stati Uniti, facilità il compito dei simpatizzanti nel ricreare le loro stupidaggini. I continui progressi nella computer grafica (si veda ad esempio la serie Fallout o proprio The Division), infine, rendono credibili le vignette delle sigle pro-Isis, come avvenuto nelle minacce contro Londra. Ancora un appunto. Alleghiamo anche la copertina originale di The Division 2. Soffermiamoci sul pick-up rosso alla destra degli artwork. Sulla fiancata sinistra dell’auto è chiaramente visibile una scritta. Nell’artwork originale, quello cioè di The Division 2, quella scritta recita “se leggi questo sei a tiro”, quindi a portata del fuoco nemico. Nel creare il suo artwork, invece, l’autore di al-Saqri Military Science Foundation ha ristretto il margine destro, tagliando la parte finale della scritta. Non sappiamo se sia stata una scelta casuale o voluta per non scoraggiare il solitario jihadista. Così come negli IED, tutto dipende dalla fantasia e dalla capacità di chi materialmente realizza l'artwork. La rete fa il resto. Al-Saqri Military Science Foundation è una sigla pro-Is, ma le sue produzioni non andrebbero sottovalutate