Israele ora rompe con l'Unesco per il Tempio dato agli islamici

Il governo di Tel Aviv annuncia: "Israele sospende tutte le attività con l'Unesco". Ma la direttrice Bokova critica la decisione della sua stessa agenzia

Il governo di Israele ha deciso di sospendere sin da oggi "tutte le operazioni" con l'Unesco dopo la approvazione, da parte dell'Agenzia Onu per la cultura, di una mozione che nega ogni relazione fra ebraismo e Monte del Tempio.

Il ministro dell'Istruzione di Tel Aviv, Naftali Bennet, riporta il sito di Maariv, lo ha annunciato oggi in risposta alla risoluzione presentata dalla Palestina e da diversi Paesi arabi. Il governo israeliano ha comunicato che "non ci saranno incontri con i rappresentanti dell'Unesco o la partecipazione a conferenze internazionali", come anche "alcuna cooperazione con un'organizzazione professionale che fornisce supporto al terrorismo".

Reazioni opposte, com'era prevedibile, da parte palestinese: il portavoce di Abu Mazen, Nabil Abu Rudeina, ha parlato di "un messaggio chiaro per Israele di mettere fine all'occupazione e riconoscere lo Stato palestinese con Gerusalemme est capitale inclusi i luoghi santi cristiani e musulmani", rivendicando il dissenso della comunità internazionale verso "le politiche che proteggono l'occupazione".

L'Unesco: "Dannoso escludere l'ebraismo dal Monte del Tempio"

Nonostante le esultanze da parte araba, il direttore generale dell'Unesco Irina Bokova ha criticato oggi la mozione approvata ieri, spiegando che "negare o nascondere una qualsiasi delle tradizioni ebraica, cristiana o musulmana compromette l'integrità del sito".

Commenti
Ritratto di armandoesse

armandoesse

Ven, 14/10/2016 - 16:55

Ha fatto bene Israele, con Israele sempre senza se e senza ma

Ritratto di armandoesse

armandoesse

Ven, 14/10/2016 - 16:58

Con Israele , sempre , senza se e senza ma.

moshe

Ven, 14/10/2016 - 17:06

l'unesco è un carrozzone mangiasoldi tra i più vergognosi! andate a vedere gli "stipendi ed i costi dell'unesco"

Labronico-bis

Ven, 14/10/2016 - 17:32

Mi accodo: con Israele sempre, senza se e senza ma.

Mauri44

Ven, 14/10/2016 - 17:51

unesco associazione di pace, Israele SA COME DIFENDERSI

maurizio50

Ven, 14/10/2016 - 17:56

Capirai la credibilità dell'Unesco, infarcita fino al midollo di paesi musulmani e quindi filoarabi. E' pari a quella dell'altro Ente inutile l'ONU, dove avevano messo l'IRAN a presiedere la commissione per la tutela dei diritti umani. Per non dire che da questi inutili carrozzoni è venuta fuori Madama Sboldrini, che ci delizia un giorno sì e l'altro pure!!!!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Ven, 14/10/2016 - 18:15

Inutile e costoso carrozzone.

Trifus

Ven, 14/10/2016 - 18:39

maurizio50. complimenti ottima disamina. Mi associo anche con armandoesse, moshe, Labronico-bis e Mauri44. Domani gli israeliani si sveglieranno e non sarà cambiato nulla a dimostrazione, qualora ce ne fosse bisogno, della inutilità di enti come l'Unesco et similia.

Ritratto di bandog

bandog

Ven, 14/10/2016 - 18:43

Mahh,qualche agente del Mossad con IMI e moderatore di suono da mandare alla sede unesco,noo???

lelaido

Ven, 14/10/2016 - 18:51

Concordo con l'articolo, complimenti. Vorrei sottolineare per correttezza dei fatti, che il governo israeliano e' a Gerusalemme essendo il suo Parlamento ivi ubicato con annessi uffici governativi. Per cui, si dovrebbe sempre riportare, quando si parla del governo israliano, di governo di Gerusalemme. Grazie

Ritratto di ierofante

ierofante

Ven, 14/10/2016 - 18:54

Il pianeta terra ha pietre in abbondanza dove poter battere la testa. Basta sceglierne di idonee, come penso il popolo eletto abbia fatto dal 135 dc al 1947. Un mio antenato esercitò la funzione sacerdotale presso il tempio etrusco di Pyrgi tra il 479 e il 453 ac. E se ne chiedessi la restituzione allo stato italiano, in nome del legame spirituale che ancora lega la mia famiglia a quel sacro luogo?

Ritratto di ierofante

ierofante

Ven, 14/10/2016 - 19:19

Il pianeta terra è stracolmo di pietre, ove poter battere la testa. Basta sceglierne alcune appropriate, come del resto il popolo eletto ha fatto dal 135 dc al 1947. Domanda: un mio avo esercitò la professione sacerdotale presso il tempio etrusco di Uni/Astarte sito a Pyrgi tra il 472 e il 453 ac. Sarà opportuno che il sottoscritto ne pretenda la restituzione dallo stato italiano, invocando il legame che ancora unisce la mia famiglia a quel sacro luogo?

Ritratto di il navigante

il navigante

Ven, 14/10/2016 - 19:21

Israele ora rompe? ad essere onesti non solo da ora...

moshe

Ven, 14/10/2016 - 20:40

SEMPRE con ISRAELE ..... e per fortuna c'è !!!

Tipperary

Ven, 14/10/2016 - 22:04

Con Israele senza se e senza ma.

chebarba

Sab, 15/10/2016 - 08:14

ciò che addolora è che questi pseudo enti che tutelano l'umanità raccolgono grandi esempi di impecillità, ipocrisia, faziosità ecc ecc solidarietà a israele e ai cristiani

chebarba

Sab, 15/10/2016 - 08:16

il potere del petrolio, quello che più mi rode è che i carburanti alternativi e meno inquinanti esistono ma non possiamo svilupparne l'uso perchè se abbandoniamo il petrolio i paesi arabi, che si reggono solo su questo e non producono nulla, andrebbero definitivamente a gambe all'aria

killkoms

Sab, 15/10/2016 - 11:57

gli utili idioti dell'islam radicale.."!

Ritratto di viktor-SS

viktor-SS

Dom, 16/10/2016 - 15:14

Poveri Kazari, sempre tormentati e bistrattati. Poveri i; accendiamogli un cero in chiesa, poveretti, così innocenti, sempre e comunque candidi come colombe.

Ritratto di viktor-SS

viktor-SS

Dom, 16/10/2016 - 15:17

@ il navigante Ahah! Grande!

Ritratto di viktor-SS

viktor-SS

Dom, 16/10/2016 - 15:20

@ ierofante in realtà Israele non è ebreo nel senso stretto del termine. è il luogo in cui si sono riversati tutti i kazhari del pianeta che di semitico nulla hanno.

Ritratto di viktor-SS

viktor-SS

Dom, 16/10/2016 - 15:22

@ mauri 44 certo, con 300 ordigni atomici non dichiarati. Lacrime e uranio. Che bella combinazione.