Scelta choc dell'Unesco: il Muro del Pianto non è un simbolo ebraico

Una mozione dell'organismo dell'Onu nega una verità storica legando il sito solo ai musulmani

Adesso chi vuol far votare una mozione per dire che esistono le sirene, o che il Vaticano non è mai stato la sede del papato, lo può fare. Passerà. Perché l'Unesco, il braccio artistico dell'Onu, su proposta dei palestinesi e dei giordani (i primi che dovrebbero essere un interlocutore credibile per un processo di pace, i secondi che la pace l'hanno già firmata) sta per approvare una mozione che nega ogni rapporto storico fra l'ebraismo e il Monte del Tempio. Cioè, fra l'altro, il Muro del Pianto, il primo luogo santo degli ebrei nei secoli dei secoli.

Ieri l'assemblea ha votato una mozione preliminare, e 21 nazioni, indovinate quali, hanno votato in favore della mozione, 26 pusillanimi (indovinate quali. Ma davvero anche l'Italia? Si, davvero) si sono astenute e sei coraggiose hanno votato contro. Le sei sono gli Stati Uniti, la Gran Bretagna, la Lituania, l'Olanda, la Germania, e l'Estonia. Che imbarazzo, che vergogna che una delle più accertate verità archeologiche e storiche, di cui per altro c'è una prova lampante proprio a Roma nel bassorilievo dell'arco di Tito (che conquistò il Tempio) che ritrae i prigionieri ebrei con la lampada a sette braccia a spalla proprio da quel tempio che ora si chiamerà spianata di al Buraq, dal nome del cavallo che trasportò Maometto in cielo.

La risoluzione cominciò il suo iter ad aprile, legando il sito solo alla storia musulmana. Non importa all'Unesco se gli attentati terroristici in nome della Moschea di Al Aqsa fanno decine di vittime al mese. Né che uno degli sport preferiti del terrorismo sia appunto negare ogni nesso degli ebrei con la loro vera storia, che ne tesse l'origine e lo sviluppo a e di Gerusalemme. Che importa: l'importante è manipolare lo scenario internazionale. A luglio fu formalizzata la mozione e fu spostato il voto a causa del colpo di stato mancato in Turchia. Il direttore generale dell'Unesco Irina Bokova ebbe la decenza di dichiarare che non si può negare il rapporto fra le tre religioni e il sito, ma si sa, la febbre antisemita dell'Onu è sempre alta, e la paura un po' compiaciuta di chi si tira da una parte grande. Così siamo arrivati a questo prevoto, e la settimana prossima al voto definitivo. 39 senatori americani, in un gruppo bipartisan, chiedono di recedere da questo folle passo, ma visto che anche la Tomba di Rachele e la sinagoga di Hevron, quella dove sono seppelliti i patriarchi Abramo, Isacco e Giacobbe sono stati dichiarati retaggio musulmano, c'è da aspettarsi il peggio. Se si vuole consultare un documento che dica tutta la verità sul Monte del Tempio, c'è una brochure del 1924 redatta dall'WAQF, l'autorità islamica, che, anzi, con grande orgoglio dice che non c'è alcun dubbio che il sito fosse quello del Tempio di Salomone di quello di Erode (non l'uccisore dei bambini, il padre). Ma i testi sono innumerevoli.

Non c'è bisogno di essere uno storico per sapere che Gerusalemme e gli ebrei sono un nodo solo, che quel sito è nella Bibbia il luogo del sacrificio di Isacco (sul Monte Moriah), poi della conquista del re David (e qui ci sono molte prove archeologiche), poi tempio di Salomone distrutto nel 632 da Nabuccodonosor, poi del Tempio di Erode, e che anche Gesù Cristo, da buon ebreo, ci andò in pellegrinaggio e là predico ai mercanti. Si vedono ancora i loro negozietti di pietra e le scale da cui salì Cristo ragazzino. Inoltre i reperti della città di Davide, gli scritti di Tacito e di Flavio Giuseppe che testimonia nelle virgole la caduta del tempio, sono noti ai più. Si sa anche bene che il riferimento musulmano a Gerusalemme come città santa è ben scarso: una riga nel Corano per il volo di Maometto a al Masjiid al Aqsa alla «città lontana», quando ancora non esisteva la Moschea dato che Mohammed è morto nel 632 ed essa si costruisce nel 705.

La risoluzione dell'Unesco lascia senza parole, fa tristezza, fa pensare che si viva in un momento in cui ancora l'antisemitismo vince. Con tutto ciò gli ebrei seguiteranno ad andare, come nei secoli dei secoli, a toccare il loro muro occidentale del Tempio di Gerusalemme e piangeranno. Quella dell'Unesco è una forma di distruzione come quella di Palmira, o non ce ne siamo accorti?

Commenti

01Claude45

Ven, 14/10/2016 - 09:32

Che si può pretendere da quell'accozzaglia di presunti intellettualoidi che si spacciano per storici solo per passare le ferie da un capo all'altro del globo in cerca di qualcosa che dimostri che stanno lavorando. Senza contare che il, governicchio attuale italiano, ancora una volta, dimostra la sua INSIPIENZA, ININFLUENZA e MANCANZA DI CORAGGIO E PERSONALITÀ anche nel difendere verità storiche da SEMPRE RICONOSCIUTE e GESTITE DIRETTAMENTE SIN DAI TEMPI DELL'IMPERO ROMANO. L'ente UNESCO, come pure l'ONU, sono oramai degli INCARTAPECORITI PUSILLAMINI MANGIA SOLDI A TRADIMENTI, senza contare che, ALMENO DA 20 ANNI, sono stati fonte di discutibili ARRICCHIMENTI sulla pelle dei popoli paganti per queste società di PARASSITI.

steacanessa

Ven, 14/10/2016 - 09:41

Pur di compiacere la barbarie islamica i sinistri di merenda ne fanno di tutti i colori. Che orrore!

Rainulfo

Ven, 14/10/2016 - 09:43

Ho anche sentito dire ad un deputato del parlamento europeo che: "non esiste europa senza turchia e non esiste turchia senza europa" alla faccia delle guerre sostenute e vinte dall'EUROPA unita (per davvero) per battere la minaccia ottomana, vuol dire che la follia impera! Questo sarebbe il modo in cui le NU favoriscono la pace? ONU, FAO, UNESCO vanno chiuse e cancellate dalla memoria. Enti inutili e dannosi.

Altaj

Ven, 14/10/2016 - 10:56

L´ONU ? Un´accozzaglia di fancazzisti e ruffiani in cerca di posti ben pagati senza far un tubo. Ergo la risposta alle loro idiozie é una sola : chi se ne frega !

Aleramo

Ven, 14/10/2016 - 11:24

Purtroppo vince sempre chi ha più potere. Bisogna essere forti se si vuole essere ascoltati. Guai agli inermi!

guardiano

Ven, 14/10/2016 - 11:49

Con la complicita della cosca di parassiti dell'onu ai mussulmani riesce quello che non sono riusciti a conquistare ai tempi delle crociate Cristiane, che schifo!!

Ritratto di Rosella Meneghini

Rosella Meneghini

Ven, 14/10/2016 - 12:20

Pur di andare contro si può mistificare tutto. Ormai si va contro verità storiche inoppugnabili, si va contro i valori fondanti della vita, si va contro natura, contro ogni valore etico, ovviamente sempre in nome di pace e libertà. Pace e libertà, incatenate al carro di un potere maligno, sostenuto da un potere finanziario, esposte all’adorazione di popoli indottrinati, fin dall’asilo, a soffocare il bene ed ad esaltare cattiveria e furbizia. Se non ci ribelliamo in tempo, decadenza ed estinzione, sono dietro l’angolo. Il rifiuto dell’Italia a votare, é un atto di vigliacca sottomissione a tali poteri, che evidenzia tutta la sua debolezza. E sempre più, la destinerà ad essere preda.

pietrom

Ven, 14/10/2016 - 14:39

Organizzazioni quali Onu, Unesco, Nobel, ... stanno gradualmente perdendo rilevanza morale, a causa delle loro stesse scelte. Basti notare i premi dati sulla fiducia (Obama), o le falsificazioni storiche come quella qui riportata. Da chi sono finanziati questi enti? Ci sono stati che aprono i portafogli? Iniziamo a proporre referendum affinche' almeno cio' non avvenga piu'.

killkoms

Ven, 14/10/2016 - 15:40

servilismo pro mussulmani!

MilanoMerano

Ven, 14/10/2016 - 17:04

Che schifo.

km_fbi

Ven, 14/10/2016 - 18:34

ONU,UNESCO,UNICEF,UNHCR,UNHCHR,WFP, ecc.ecc. sono enti inutili, anzi del tutto dannosi per la pace e il benessere dei popoli, dai quali sottraggono grandi risorse economiche per autoalimentarsi alla grande senza raggiungere mai gli obiettivi che sbandiera da 70 anni, in larga parte assolutamente utopistici. E questi enti sono maledettamente succubi degli stati arabi e del politically correct, che oggi come sempre è contro Israele.

HaroldTheBarrel

Ven, 14/10/2016 - 20:05

Vogliono cancellare Israele ma per farlo devono riscrivere la Storia.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Sab, 15/10/2016 - 01:14

Come l'Impero Romano cadde sotto la spinta sanguigna dei Barbari invasori a distanza di 1.500 anni i nuovi Barbari del terzo millennio d.C. stanno distruggendo e debellando la storia di una parte dell'Umanità.

ben39

Sab, 22/10/2016 - 11:34

Alcune delle interpretazioni delle profezie bibliche si stanno avverando: la costruzione del Terzo Tempio di Salomone e l'avvento dell'Anticristo che concluderà una pace di sette anni tra Israeliani e Palestinesi usando appunto come arma di scambio il Tempio. La seconda parte è però dramnatica in quanto costui, un leader politico carismatico, muterà strategia e scatenerà dopo tre anni circa il mitico Armageddon.

Ritratto di Civis

Civis

Sab, 22/10/2016 - 11:39

Al solito, Renzi cerca quattrini rendendoci sempre più dipendenti dalla finanza internazionale e aumentando il debito pubblico, anziché rendere più civile ed efficiente questo povero Paese nella PA, nella Scuola, nella giustizia, nella valorizzazione dei nostri giovani, che se ne stanno andando dall'Italia 1 su 5. L'accattone di voti, di soldi e di avventurieri africani verrà spazzato via dal NO al referendum del 4 dicembre.