Jihadi John violento fin da ragazzo: "In psicoterapia al liceo per scatti d'ira"

Il boia dell'Isis, il londinese Mohammed Emwazi, seguiva corsi per controllare l'aggressività. L'ex professoressa: "Litigava spesso con i compagni"

Da due giorni, Jihadi John, il boia dell'Isis, ha un nome e un cognome: Mohammed Emwazi. I servizi d'intelligence del Regno Unito lo hanno identificato dopo mesi di lavoro sulle tracce audio delle esecuzioni, fin dalla prima - in agosto - del giornalista americano James Foley, quando quell'accento britannico non passò inosservato.

Il 27enne londinese, di origini kuwatiane, è il tagliagole più mediatico di Abu Bakr al Baghadi, l'uomo simbolo della furia di Daesh. E oggi, forse per stigmatizzare la paura verso l'avanzata del Califfato, o forse per cercare di conoscere sempre meglio il proprio nemico (così da sconfiggerlo), l'Occidente scava nel passato di uno degli uomini di punta dello Stato Islamico, ora un poco meno fumoso.

Mohammed Emwazi, quando frequentava il liceo a Londra, seguiva ciclo di psicoterapia perchè non era in grado di controllarsi e denotava un'eccessiva aggressività, litigando continuamente con i compagni. A rivelarlo, alla Bbc, è stata un'insegnante dell'istituto tecnico Quintin Kynaston di Saint John's Wood, nella zona nord di Londra, frequentato all'epoca dal futuro Jihadi John.

L'identità della fonte scolastica non è stata rivelata, ma la donna ricorda l'alunno come "adorabile" e determinato a riuscire nella vita adulta. Seppur non proveniva da un ambiente familiare problematico, Mohammed "si arrabbiava spesso e gli serviva parecchio tempo per calmarsi". "Decidemmo di lavorarci soprae come scuola ci impegnammo molto per aiutarlo a gestire la collera e a controllare le proprie emozioni" racconta la professoressa, che sottolinea infine i bei voti e la valutazione positiva conclusiva con la quale Emwazi si diplomò presso l'isitituo.

Commenti

innocentium

Sab, 28/02/2015 - 15:14

che fosse uno psicopatico era forse in dubbio? che poi la scuola abbia fallito completamente nell'azione di "contenimento dell'aggressività" parrebbe altrettanto fuor di dubbio.

Ritratto di Never_a-Dhimmi

Never_a-Dhimmi

Sab, 28/02/2015 - 15:46

Ovviamente la sua cultura-religione non c'entra secondo gli islamofili... Non sono certo emarginati, disoccupati, meno abbienti, quelli come Jihadi John e innumerevoli altri; spesso, al contrario, sono molto abbienti e privilegiati - non parlo solo dei milionari Bin Laden, Arafat, Al Zawahiri, Abu Mazen, Nasrallah, Haniieh, ecc., ma anche di un’altissima percentuale di coloro che si fecero saltare in aria per le strade d’Israele, fra i quali i laureati erano molto sovrarappresentati.

Ritratto di Never_a-Dhimmi

Never_a-Dhimmi

Sab, 28/02/2015 - 15:46

Altro che “emarginati”, “disoccupati” e il resto delle balle dei sociologi e politici sinistrati mentali (fino a Obama), che vedono tutto attraverso il prisma d’ideologie marxista o para-marxiste, di “struttura e sovrastruttura”, primato dell’economia, eccetera. È gente che ha un SOLO problema ed è un problema culturale: un’ideologia SUPREMATISTA, il maomettanesimo, che ha quasi tutto in comune col nazismo - persino il Volk: che nella parlata maomettana è la Umma - e principalmente l’odio per l’ebreo, un odio che da 100 anni viene sempre con l’odio per la libertà e tutto ciò che si basa sulla libertà, dagli USA, alla libertà d’espressione, al libero mercato.

Ritratto di ASPIDE 007

ASPIDE 007

Sab, 28/02/2015 - 17:15

...Cari londinesi! La colpa è la vostra! Non siete stati capaci di integrarlo e ne di disfarvene! Le nostre istituzioni, invece, sono certe di potervi riuscire; Questa è la ragione per la quale scelgono di sbarcare sulle nostre coste.

lorenzovan

Sab, 28/02/2015 - 17:29

never a dhimmi.....e dillo che sei un sionista colle treccine e coll'uzi sottobraccio...lololol...non ti camuffare tra gli islamofobici...dillo chiaramente che sei un figlio della razza eletta...lololololo

Linucs

Sab, 28/02/2015 - 18:57

Un negretto inutile che non ha alcun motivo di essere chiamato "londinese", e che andava messo in riga ben prima che sbocciasse in tutto il suo splendore.

luigiMis

Sab, 28/02/2015 - 20:25

il Daily Mail dice che da giovane era piuttosto irrequieto: spesso apriva le finestre e gridava: ebrei fott..i porci. Questo lo dicono i vicini. Sempre il Mail dice che era d'accordo con lo sterminio di massa degli ebrei voluto da Hitler. Ma evidentemente nel regno di Sua Maestà britannica essere antisemiti e psicopatici non è un motivo di preoccupazione: i suoi compagni dicono che era peggiorato dopo che era finito contro un palo!! Non è uno scherzo, è sul Daily Mail di oggi (versione cartacea). Noi diremmo: sei caduto dal seggiolone e hai battuto la testa. Non è l'islam ... è la commozione cerebrale.

Ritratto di Fanfulla

Fanfulla

Sab, 28/02/2015 - 21:25

Ah.... grazie al cielo abbiamo il LOL-lista lorenzovan che ci illumina con le sue teorie sui sionisti. Obbedienza cieca e pronta ed assoluta...camrade!!!

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Dom, 01/03/2015 - 00:05

Un povero psicopatico in cura per controllare l'aggressività ha trovato nell'islam il modo di dare sfogo alla propria malvagità. ALTRO CHE SEGUACI DI UNA RELIGIONE. S0NO DEI PAZZI FANATICI CHE GODONO A FARE DEL MALE.

Ritratto di thunder

thunder

Dom, 01/03/2015 - 03:58

lorenzovan,ma vai a lavorare s....o parassita,i pezzenti come te lobotizzati dal comunistoidismo,sono la piaga di questa epoca. Siete solo vomito di un pensiero contorto.