Kipling razzista ed imperialista, studenti cancellano la sua poesia

Un gruppo di studenti dell'Università di Manchester ha cancellato dal muro dov'era stata dipinta la poesia "If" del celebre scrittore britannico Rudyard Kipling, accusato di essere un cantore del razzismo e dell'imperialismo.

Forse nemmeno lui si sarebbe immaginato un giudizio così impietoso nei confronti della sua persona e delle sue opere, eppure anche Rudyard Kipling è da oggi entrato a far parte del sempre più largo gruppo di personaggi storici meritevoli di odio.

L'autore di romanzi come "Il libro della giungla" e "Capitani coraggiosi", nonché premio Nobel per la letteratura nel 1907, è stato infatti protagonista di un'incursione all'interno dell'Università inglese di Manchester, in cui alcuni studenti appartenenti all'organizzazione Students' Union, hanno cancellato un murales dedicato alla celebre poesia dello scrittore britannico "If", realizzato lo scorso 13 luglio nell'ambito dei lavori di ristrutturazione dell'edificio scolastico. I capi del blitz studentesco che hanno rivendicato l'azione sostengono che un uomo come Kipling rappresenta l'esatto opposto dei concetti di liberazione, di crescita dell'individuo e di diritti umani che loro invece intendono perseguire. Il brano di Kipling è stato successivamente sostituito dalla poesia "Still I Rise", della scrittrice afroamericana Maya Angelou, esponente di prima linea nella lotta per i diritti civili dei neri d'America.

Riddi Viswanathan, responsabile dell'ufficio per le diversità della Students' Union, ha dichiarato che: "Kipling non è in linea con i nostri valori" - aggiungendo - "Per noi è importante rappresentare le voci degli studenti neri ed asiatici, motivo per cui abbiamo ritenuto che la poesia di Rudyard Kipling fosse del tutto inappropriata" . In un contemporaneo post su Facebook, dove viene fatto il confronto tra il prima e il dopo l'operazione di sostituzione, la rappresentante della Students' Union Sara Khan descrive i motivi del gesto: "La mancata consultazione degli studenti durante il processo di decorazione artistica dell'edificio della Students' Union ha fatto si che la scorsa settimana fosse riprodotta una poesia di Rudyard Kipling al primo piano della struttura. Kipling è meglio conosciuto come l'autore del poema razzista "Il fardello dell'uomo bianco" e di una pletora di altre opere che legittimano l'imperialismo britannico in India e deumanizzano le persone di colore, ed è profondamente inappropriato che i suoi lavori vengano promossi nella nostra sede, la quale è stata recentemente intitolata all'attivista Sudafricano anti-apartheid Steve Biko. Come reclamazione della propria storia, da parte di coloro che sono stati oppressi da gente del calibro di Kipling per molti secoli, e che continuano ad esserlo ancora oggi, abbiamo sostituito le sue parole con quelle della leggendaria Maya Angelou, una poetessa nera e attivista per i diritti civili".

L'Università di Manchester ha rifiutato di prendere alcuna posizione sulla vicenda, affermando che si trattava di una questione interna alla Students' Union. Tuttavia, un portavoce dell'ateneo ha in seguito commentato: "Comprendiamo come sia stato commesso un errore nel nostro approccio alla realizzazione di una recente opera artistica, non riuscendo a raccogliere l'opinione degli studenti all'inizio del nuovo progetto. Accettiamo che il risultato sia stato ritenuto inappropriato e per questo ci scusiamo".

Kipling, che nacque nel 1865 a Bombay, nell'allora India britannica, è stato spesso criticato durante il ventesimo secolo per la visione colonialista della società che traspariva dai suoi scritti; lo stesso George Orwell, autore di "1984" e de "La fattoria degli animali", lo descrisse come moralmente insensibile e lo accusò di essere un profeta dell'imperialismo britannico. La sua opera "Il fardello dell'uomo bianco", del 1899, è stata fortemente contestata per l'idea di fondo secondo la quale spettasse agli occidentali andare a civilizzare gli indigeni delle Filippine.

Nonostante ciò, il biografo di Kipling, Andrew Lycett, ha raccontato come il poeta stia godendo una sorta di risveglio culturale tra le nuove leve di ricercatori e studenti di dottorato, che si sono spinti oltre la reazioni semplicistiche sulle sue opere, analizzandolo attraverso una prospettiva più ampia. Parlando ad un festival di storia la scorsa estate, Lycett ha infatti dichiarato: "C'è una giovane generazione che sta gradualmente riscoprendo Kipling, lo si insegna nelle università e c'è molta più voglia di riguardare le sue opere e capire cosa c'era di buono in lui. Le persone hanno ora una prospettiva migliore sul mondo e intuiscono come Kipling sia stato una sorta di scrittore globale, egli ha scritto del mondo".

Commenti

Una-mattina-mi-...

Ven, 20/07/2018 - 12:18

IL RINCOGLIONIMENTO DI MASSA, PERPETRATO CON L'INCULCAMENTO APPROVATO E VIDIMATO, STA PORTANDO I SUOI FRUTTI: SEGUIRA' IL SOLITO ROGO DEI LIBRI NON GRADITI?

Ritratto di dr.Strange

dr.Strange

Ven, 20/07/2018 - 12:18

se ne vadano a studiare in Africa e Asia

Ritratto di bettytudor

bettytudor

Ven, 20/07/2018 - 12:26

Se continua così, l'intero Regno Unito diventerà il primo stato islamico europeo, a dominazione afroasiatica e il loro re sarà un Kan. No Whites, please, we are british.

Ritratto di bandog

bandog

Ven, 20/07/2018 - 12:35

generazione massacrata da droghe ed incapace di raziocinio..

Aegnor

Ven, 20/07/2018 - 12:39

A quando la nuova caccia alle streghe?

cecco61

Ven, 20/07/2018 - 13:09

Anche perché i colorati del mondo, senza il colonialismo, starebbero ancora nella capanne di fango e sterco crepando di stenti.

Lotus49

Ven, 20/07/2018 - 13:22

Non ricordo di aver letto alcuna fatica letteraria di Maya Angelou. Ignoranza mia.

Tuthankamon

Ven, 20/07/2018 - 13:24

Il giudizio degli ignoranti di oggi e con i criteri di oggi verso opere scritte in altre epoche! Capre!

ClaudioB

Ven, 20/07/2018 - 13:32

... Fahrenheit 451 ...

Ritratto di Svevus

Svevus

Ven, 20/07/2018 - 14:18

Se saprai mantenere la testa quando tutti intorno a te la perdono, e te ne fanno colpa. Se saprai avere fiducia in te stesso quando tutti ne dubitano, tenendo però considerazione anche del loro dubbio. Se saprai aspettare senza stancarti di aspettare, O essendo calunniato, non rispondere con calunnia, O essendo odiato, non dare spazio all'odio, Senza tuttavia sembrare troppo buono, né parlare troppo saggio......

Mborsa

Ven, 20/07/2018 - 14:35

Le rivalutazioni o svalutazioni a posteriori sono antistoriche e un insulto alla intelligenza. Possiamo cancellare secoli di imperialismo britannico che in gran parte ha fondato la società moderna, o i 30 anni in Francia (1789-1815) che cambiarono il mondo o il colonialismo dei sionisti in Israele che diede inizio al nazionalismo arabo? Se fossero macchie nella storia da cancekllare, dovremmo retrodatare i nostri orologi e relativi stili di vita.ovremmo fare eliminare

Ritratto di Professor...Malafede

Professor...Malafede

Ven, 20/07/2018 - 14:54

Che nella cultura anglosassone imperialista e capitalista non abbondino certo figure alla Madre Teresa di Calcutta e fuor di dubbio, ma il vizio di giudicare le persone fuori dal contesto in cui sono vissute è indice di ignoranza, supponenza e arroganza talmente enormi da farmi venire la pelle d'oca. Chissà se questi giovinastri simil-puritani reagirebbero allo stesso modo davanti a Mao, Marx o a Pol Pot... qualcuno vuole fare un bell'esperimento?

sbrigati

Ven, 20/07/2018 - 15:14

Credevo che ci fossero solo in Italia , ma vedo con piacere che i deficienti esistono ovunque.

Ritratto di roberto_g

roberto_g

Ven, 20/07/2018 - 16:58

@Tutankamon: Bravo! Questo è il punto, e quegli idioti col cervello lavato e centrifugato non riescono a vederlo neanche col binocolo!

dank

Ven, 20/07/2018 - 17:49

If è una poesia bellissima, avrebbe potuto scriverla anche Hitler che rimarrebbe bellissima e profonda, terapeutica addirittura.Detto questo coloro che definiscono Kipling con le loro categorie politicamente corrette non capiscono proprio che ogni epoca ha il suo pensiero dominante in cui si nasce e in cui ci si muove. quest'epoca compresa.In ogni caso, da If: "Se riuscirai a sopportare di sentire le verità che hai detto Distorte dai furfanti per abbindolare gli sciocchi, O a guardare le cose per le quali hai dato la vita, distrutte, E piegarti a ricostruirle con i tuoi logori arnesi."

caren

Ven, 20/07/2018 - 17:50

La Fossa delle Marianne, potremmo ribattezzarla Fossa dei Cervelli.

oracolodidelfo

Ven, 20/07/2018 - 18:12

"If", a mio parere, potrebbe tranquillamente sostituire i "Dieci Comandamenti".....anzi sarebbe il caso di mandarne copia a Bergoglio.

Ritratto di pascariello

pascariello

Ven, 20/07/2018 - 18:13

Kipling era uomo del suo tempo e ragionava di conseguenza, questi sono STR ONZI di oggi e come tali ci ammorbano l' aria ...

killkoms

Ven, 20/07/2018 - 21:35

la mamma degli imbecilli è sempre incinta!

killkoms

Ven, 20/07/2018 - 21:41

@cecco61,a chi rimprovera all'Italia di non avere un certo numero di italiani "colorati",dico che è così perché gli italiani non hanno mai praticato l'arte del commercio degli schiavi dall'africa!

seccatissimo

Sab, 21/07/2018 - 01:55

Imbecilli !

Maurizio Fiorelli

Sab, 21/07/2018 - 17:52

Concordo al 100% con tutti e, particolarmente con "sbrigati" che ha concentrato il pensiero di tutti !

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Sab, 21/07/2018 - 18:29

I neri sono bravi a fare la boxe e a suonare le percussioni, invece sono negati per la tecnologia e a suonare il violino o il pianoforte. Anche i bianchi e i gialli vi sono portati ed é giusto che ne siano orgogliosi. La poesia If racchiude una filosofia di valori morali come la tenacia che sono la premessa per il progresso tecnologico. Se, se, se... Allora sarai un uomo, figlio mio. Però. Si intende un uomo di un certo tipo, non che gli altri non lo siano.