Ora Obama scarica Erdogan: ritirati i caccia dalla Turchia

Il Pentagono annuncia che gli F15 presenti nella base turca di Incirlik in funzione antirussa torneranno in patria

Gli americani, secondo quanto ha riferito il Pentagono, starebbero pensando di abbandonare la Turchia. Molto probabilmente questa decisione è stata maturata dopo l'abbattimento del Su24 russo da parte di Ankara. Non si sa se Erdogan con questo atto abbia voluto fare un piacere agli Usa (per usare le parole di Putin) o se sia voluto togliere una soddisfazione personale. Certo è che, secondo quanto riporta DifesaOnline, l'America ritirerà "dodici caccia dalla base di Incirlik, inviati il mese scorso per proteggere lo spazio aereo turco dalle incursioni russe".

Come nota DifesaOnline, quegli aerei, più che per bombardare il Califfato erano lì "per proteggere la sovranità aerea di Ankara da Mosca".

Quella americana rappresenta una scelta che va a scontrarsi con quanto affermato dal Pentagono solamente il 5 novembre scorso: "Vogliamo essere in grado di proteggere lo spazio aereo turco. È quello che facevamo con i missili Patriot ed è ciò che continueremo a fare con gli F-15. Ci auguriamo che la Russia rispetti la sovranità dello spazio aereo turco. Fino a quando non lo violeranno non ci saranno problemi. Siamo certi che non ci saranno problemi".

Come è noto poi c'è stato l'abbattimento del Su24 russo e il conseguente dispiegamento dei sistemi antiaerei S400 che, come abbiamo già avuto modo di spiegare su ilGiornale.it, sono in grado di abbattere tutti i caccia di quarta generazione. L'America teme la Russia?

Annunci
Commenti
Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Gio, 17/12/2015 - 16:25

Grande Putin

michetta

Gio, 17/12/2015 - 16:28

E sarebbe ora che lo facessero! Anzi, aggiungo che si defilassero del tutto, da quello scalzacane di Erdogan! Non e' che cambierebbe i nostri pareri sull'uomo nero, ma quanto meno, li attenuerebbe. Ed andasse in Russia, per fare debita ammenda, al Signor Presidente Putin. W LA RUSSIA di PUTIN

little hawks

Gio, 17/12/2015 - 16:30

Era l'ora che ci si accorgesse di quanto il califfo turco era alleato di quello iracheno!

giusemau

Gio, 17/12/2015 - 16:31

bene,bene.chi sa come la prende il turco,ora provvederà da solo e se spera che la nato se ne preoccupi,penso rimarrà deluso

alfiuccio78

Gio, 17/12/2015 - 16:33

E' frutto di un accordo Tra Lavrov e Kerry, un gesto distensivo nell'ottica di garantire a Putin le basi militari siriane anche dopo l'inevitabile fine politica di Assad, che Putin ha accettato in cambio di contropartite in termini di contratti energetici.

Gaeta Agostino

Gio, 17/12/2015 - 16:38

Mi meraviglio che Obama abbia capito che Erdogan non è un alleato sincero. Ha cercato di forzare la mano alla NATO e agli USA per proprie mire espansionistiche in Siria. Ha creato un sacco di casini per far apparire i russi come aggressori, ma nessuno c'è cascato. Adesso, parole di Putin, provi a sorvolare i cieli della Siria.

little hawks

Gio, 17/12/2015 - 16:42

Il califfo turco ha voluto i caccia americani per "protezione" mentre bombardava tranquillamente i curdi che disturbavano l'Isis! I turchi si sono rivelati cinici assassini, invasori di Cipro, omicidi degli armeni ed autori di chi sa quante altre nefandezze. Prima che ci attraggano in qualche tranello, vanno cacciati dall'Alleanza Atlantica.

glasnost

Gio, 17/12/2015 - 16:48

Che brutta fine sta facendo la gloriosa America con 'sto presidente premio nobel! Certo che per il Sig. Putin varrebbe lo slogan : ti piace vincere facile?"

linoalo1

Gio, 17/12/2015 - 16:49

Che,finalmente,abbia capito la cazzata che stava facendo???O è solo una mossa per le prossime Elezioni????

Libertà75

Gio, 17/12/2015 - 16:55

E come andavo raccontando da qualche settimana: oramai il nemico assoluto sta passando da Assad ad Erdogan! Gli USA ne hanno preso atto e non hanno intenzione di spendersi a favore di una cosidetta democrazia turca, questo perché essendo stata re-islamizzata la Turchia, aiutarla diverrebbe un boomerang mortale per il candidato democratico che correrà per le presidenziali di ottobre 2016. Per paradosso, la cacciata di Erdogan potrebbe diventare una carta spendibile per i democratici stessi

papik40

Gio, 17/12/2015 - 16:58

Meglio tardi che mai! Credere fideisticamente a Erdogan e' come credere all'ufficiale delle imposte che ti dice sono qui per aiutarla! Dove sono le prove dei 5 avvertimenti all'aereo russo? La Merkel vuole ancora far entrare la Turchia in UE? Da anticomunista convinto non posso che fare il tifo per Putin

km_fbi

Gio, 17/12/2015 - 17:11

La politica americana nello scacchiere Mediterraneo-Medio Oriente appare decisamente priva di qualsiasi strategia sensata, con mosse dettate da suggestioni del momento su una base comunque di competizione e di contrasto con Russia e suo alleato Assad, di cui si pretenderebbe la caduta, il che priverebbe la Siria dell'elemento di coesione che si protrae da tanti anni, ben prima dei tentativi etero-guidati di rivoluzione contro quel governo, diverso dalle democrazie che si vorrebbero utopicamente istituire senza mai riuscirci. E' meglio che Obama si calmi e non crei il caos anche in Siria: dei danni ne ha già fatti abbastanza!

Trifus

Gio, 17/12/2015 - 17:15

Obama avrà fatto le sue solite minacce, e adesso ritira gli aerei. Non lo capisco ha una strategia ondivaga e senza un apparente filo logico. Comunque vedo molti elogiare Putin, ma mio parere è più la miopia ed insipienza del premio nobel per la pace che la capacità di strategica di Putin a renderlo grande. E ricordatevi una cosa, Putin cura gli interessi della Russia e non certo i nostri. Noi dobbiamo sperare che i nostri coincidano con i suoi, del resto gli abbiamo fatto le sanzioni, anche se per me sarebbe più corretto dire che da buoni pistoloni, ci siamo fatti le sanzioni.

Ritratto di Ciucciuprusuntusu

Ciucciuprusuntusu

Gio, 17/12/2015 - 17:18

Ricordiamoci che in Turchia c'è il numero maggiore di profughi (oltre 2.000.000)...quindi se il patriarca/despota Erdogan decide di lasciarli andare presso i Balcani potrebbe essere un grosso problema per tutti (ma non credo che lo farà,i mld di € che la UE gli sgancia per l'emergenza arricchiscono anche lui!

km_fbi

Gio, 17/12/2015 - 17:25

Ora è bene che qualcuno in Europa spieghi, alla Merkel e a chi ha per anni perorato la causa dell'entrata della Turchia nell'UE (anche Berlusconi),che se da un punto di vista economico-commerciale è opportuno stringere accordi di collaborazione e buon vicinato con quel paese, da un punto di vista EUROPEO non ha alcun senso iniettare a forza nell'UE 75 milioni di islamici (con tutto il rispetto per il loro credo), quando già si vede che l'allargamento a 28 è stato prematuro o un grosso errore.

giovanni951

Gio, 17/12/2015 - 17:35

un sussulto di realismo da parte dell'abbronzato? meglio tardi che mai.

giovanni951

Gio, 17/12/2015 - 17:37

e a questo punto credo che merdogan non invierà aerei in siria

Fermantiport

Gio, 17/12/2015 - 17:41

Che stia rinsavendo? Cosa ci voleva a capire che il nuovo sultano è legato a doppio filo con Isis?

fisis

Gio, 17/12/2015 - 17:57

La Russia deve diventare alleata dell'Occidente, contro il nazismo islamico che sta insanguinando il mondo intero.

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Gio, 17/12/2015 - 18:18

Obama Bin Laden tradito dal proprio scudiero si è ripreso Furia. Un'altra perla per l'abbronzato premio nobel per la pace,finta.

vince50_19

Gio, 17/12/2015 - 18:33

Azz.. er-do-kan inizierà a preoccuparsi, ora.. Se lo cacciano dalla Nato fanno benissimo: un buzzurro voltagabbana.

Italiano_medio

Gio, 17/12/2015 - 19:42

Non sono d'accordo con chi crede che forse Obama abbia capito etc. personalmente invece credo che come al solito c'è dell'altro che probabilmente noi poveri comuni mortali non sapremmo mai.

Nonmimandanessuno

Gio, 17/12/2015 - 19:54

Obama e Erdogan? Fino a oggi compagni di merende. Putin per nostra fortuna gliele ha mandate di traverso.

Ritratto di navigatore

navigatore

Gio, 17/12/2015 - 22:12

la Turkia con ATATURK, aveva finalmente capito la differenza tra laici e religiosi, poi e´arrivato il sultano ERDOGAN e sta provando a cancellare tutto...ha ripreso la stori dal 1400 circa dop la presa di costantinopoi , attuale Istambul e la legnata storica della sconfitta a Lepanto

alox

Gio, 17/12/2015 - 22:40

E' bastata la Turchia a far mettere la coda fra le gambette al Pistolero Putler! Adesso vola basso e alla larga da chi si fa' rispettare!

roberto zanella

Gio, 17/12/2015 - 23:03

questo è uno smacco per Erdogan...gli USA hanno capito che essere amici di questo signore corri il rischio di avere guai con i russi e Obama non è interessato se un somaro provocatore come Erdogan va in giro a fare casini e poi corre alla Nato per chiedere protezione, è un idiota . Inoltre Putin avrà inviato a Obama le informazioni in suo possesso e devono essere così palesi che Obama si toglie dai piedi...o avrà paura di perdere gli aerei sotto bombardamento russo...

amecred

Ven, 18/12/2015 - 00:12

Obama non finisce di stupire. E' riuscito nell'ardua impresa di farci rimpiangere Bush. Ormai mi fa pena. Ha fallito su tutti i fronti: Afganistan, Iraq, Siria, Libia, Egitto, Yemen. Un disastro dietro l'altro. E questo strazio deve andare avanti ancora un'anno. chissa' cosa si inventa per l'anno prossimo.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Ven, 18/12/2015 - 00:50

La politica conigliesca di Obama e di Erdogan cui si è accodata tutta l'Europa dei piccoli codardi È STATA MESSA AL PALO DA PUTIN. Ha fatto sapere molto chiaramente di non voler attaccare la Turchia ma che nessun aereo che parte dalla Turchia può sorvolare la Siria. QUINDI GLI AMERICANI HANNO CAPITO L'ANTIFONA E TOLGONO IL DISTURBO. Ora è chiaro che Putin è diventato il direttore d'orchestra che guida la lotta al terrorismo islamico.

Marcolux

Ven, 18/12/2015 - 01:47

Il vigliacco islamico amercano comincia ad aver paura dello Zar e comincia ad accennare qualcosa, ma è come noto un doppiogiochista, quindi Putin deve controllare e non fidarsi del cioccolatino filoterrrorista.

Ritratto di stock47

stock47

Ven, 18/12/2015 - 05:53

Non credo neanche per un momento che sia stata una decisione di Obama l'islamico. Sicuramente quelli del Congresso o gli stessi Democratici o i massoni che tirano i fili dell'alta finanza gli devono aver detto che stava rischiando grosso e di lasciar perdere. Non un consiglio ma praticamente un ordine. Qualche americano fortunatamente deve avere ancora il cervello a posto.

Ritratto di Azo

Azo

Ven, 18/12/2015 - 07:41

Quale doppiogioco stà facendo l`abbronzato??? Ora che la maggior parte delle popolazioni, stà aprendo gli occhi sull`aereo abbattuto dai Turchi, si rimangia le parole dette !!! QUESTO INDIVIDUO, NON È FIDABILE, È COME I PARLAMENTARI DEMOCRATICI ITALIANI, CORROTTO E FALSO E CON PROBABILITÀ ANCHE LADRO!!!

antipifferaio

Ven, 18/12/2015 - 08:55

La verità è che gli usa si ritirano per evitare di prendere un "batosta aerea" con relativa figura di mxxxa planetaria. L'ipotesi paura è quella pià esatta. Anzi, aggiungo che nel caso di "scoppola" si vedrebbe tutta la reale debolezza e vulnerabilità delle forze Nato....

Fab73

Ven, 18/12/2015 - 14:52

antipifferaio, mi spiace deluderla, e le consiglio dui cambiare fonti d'informazione. Al momento per le aviazioni NATO quella russa può fare si e no da bersaglio... Saluti

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Ven, 18/12/2015 - 16:01

Obama avrà detto alla Turchia, tentar non nuoce ma così non fu, nuoce eccome nuoce, questo è appena l'inizio..

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Ven, 18/12/2015 - 16:02

Obama avrà detto alla Turchia, tentar non nuoce ma così non fu, nuoce eccome nuoce, questo è appena l'inizio.. ,,

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Ven, 18/12/2015 - 18:36

gli USA hanno attaccato una brigata di iracheni che aveva attaccato l'ISIS. 30 morti. Ora l'Iraq deve mandarli al diavolo