Il (falso) mito dell'efficienza tedesca investito dallo scandalo Volkswagen

Lo scandalo Volkswagen ha fatto dire a molti che il mito dell'efficienza tedesca è arrivato al capolinea, in realtà pare non esserci mai stato

Lo scandalo Volkswagen ha fatto dire a molti che il mito dell'efficienza tedesca è arrivato al capolinea, in realtà pare non esserci mai stato. Nella giornata di oggi il ministero dei Trasporti tedesco ha smentito con forza di essere stato a conoscenza dell'uso di un software per taroccare le emissioni sulle auto della casa di Wolfsburg, dicendo che il ministero "non era a conoscenza dell'utilizzo di una tecnologia sui controlli delle emissioni". Questo è solo l'ultimo capitolo di una serie di scandali che hanno colpito la Germania negli ultimi anni.

Prima del dieselgate c'è stato il disastro della compagnia Germanwings. Indagini successive allo schianto del volo 9525 hanno dimostrato che la compagnia aerea aveva sottovalutato per lungo tempo i disagi psicologici del pilota, Andreas Lubitz, che il 24 marzo ha fatto schiantare il volo sulle alpi francesi causando la morte di 150 persone. Non solo. Altre inchieste hanno evidenziato che i vertici della compagnia sapevano fin da subito che la causa dell'incidente era una manovra di uno dei piloti, ma all'inizio dava responsabilità ad altri fattori.

I fatti della Germanwings non sono i soli ad aver macchiato la fierezza teutonica. Sempre nel settore dei trasporti nel 2001 è finito nella bufera il servizio ferroviario tedesco. Tre manager della compagnia vennero arrestati per tangenti e appropriazioni indebite. Secondo gli inquirenti all'epoca i tre dirigenti intascarono milioni di marchi grazie alle tangenti pagate da ditte e privati.

Nemmeno il settore alimentare è rimasto immune all'inneficenza tedesca. All'inizio degli anni 2000 il settore agro alimentare venne colpito dallo scandalo dei polli. In diverse industre dell'agroalimentare venne impiegato un mangime per il pollame che conteneva un erbicida vietato nell'Ue perchè cancerogeno, il Nitrofen. Meno di dieci anni dopo, nel 2011, l'industria del pollame tedesco è finita, di nuovo, al centro della cronaca per migliaia di allevamenti contaminati con diossina. In pratica una delle più grandi aziende di fornitura di mangimi utilizzava olio non destinato alla filiera agroalimentare.

Dopo trasposti e alimentazione è caduto anche il mito della Bundesliga, il massimo campionato di calcio tedesco. Nel 2007 la procura di Bochum iniziò a indagare su presunte irregolarità nelle partite e si scoprì che oltre 69 incontri di calcio erano stati manipolati in Germania. Il giro di affari si aggirava intorno ai 12 milioni di euro tra arbitri e dirigenti sportivi. Le indagini portarono all'arresto di 347 persone. E gli esempi potrebbero continuare.

Uno studio della società di consulenze At Kearney ha calcolato i valori dell'economia sommersa (criminale e non criminale) in Europa ed è venuto fuori che la Germania vince in questa particolare classifica. L'economia sommersa tedesca vale infatti 351 miliardi di euro, pari alla somma di quella di Belgio, Svezia, Irlanda, Austria e Gran Bretagna e supera di 20 miliardi quella italiana.

Non va meglio nell'organizzazione degli eventi. Nel 2005 non furono poche le polemiche intorno all'organizzazione della Giornata mondiale della gioventù a Colonia. La polizia accusò gli organizzatori di inefficienza e poca preparazione. Non solo. Pellegrini e stampa internazionale accusarono l'organizzazione tedesca di averli stipati nel fango, con le ambulanze che faticavano a intervenire dove necessario e con autobus in coda per più di dieci ore.

Commenti

egi

Mer, 23/09/2015 - 13:25

Si sono imbastarditi o integrati al contrario, come il nord Italia, ora le regole non le rispettiamo più neanche noi, le forze dell'ordine stanno nei bar, i giudici per la vita serena lasciano fare (chi si somiglia si piglia) la germania è condannata a diventare come noi.

polonio210

Mer, 23/09/2015 - 13:28

A parte la multa,che sicuramente verrà inflitta alla casa costruttrice,sorge il problema dei cittadini che hanno acquistato una vettura incriminata.Questi cittadini,secondo me,dovrebbero essere rimborsati totalmente,con gli interessi,della cifra pagata in quanto la casa automobilistica ha truffato l'acquirente vendendogli un bene non conforme al contratto sottoscritto.C'è dolo da parte del venditore e credo che i contratti sottoscritti siano nulli.

Ritratto di dbell56

dbell56

Mer, 23/09/2015 - 13:30

Chi ti fa la morale proprio come fanno i tedeschi, si toglie sempre il fango da dosso per buttarlo addosso a chi magari non lo merita. Non dimentichiamoci mai chi sono i tedeschi e ciò per cui la storia li condanna inesorabilmente. Per me, infatti, l'errore più grande compiuto dai buonisti del ventunesimo secolo è stato quello di permettere la riunificazione delle due Germanie. Errore imperdonabile!!!

vince50_19

Mer, 23/09/2015 - 13:30

seeeeeeeee.. figurarsi! Questa, "italianamente parlando", ha la faccia come il ... e non mollerà mai l'osso, tranne che per ... arresto cardiaco incurabile .. aahahahaha..

Ritratto di orcocan

orcocan

Mer, 23/09/2015 - 13:33

Credo che la gran parte delle aziende automobilistiche e non abbiano i loro scheletri nell'armadio. Quello che non è accettabile è che i soliti teutonici diano lezioni di lealtà, efficienza e correttezza all'Europa e al Mondo, sia in guerra che in pace. Da oltre un millennio nel loro DNA esiste solo "Deutschland über alles" chiunque sia al comando, qualunq

petra

Mer, 23/09/2015 - 14:09

Succeda quel che succeda, quello che conta è che la Germania continuerà a fare il buon e cattivo tempo, detterà legge in Europa e tutti continueranno a sottostare alle loro imposizioni. Non cambierà esattamente nulla. E continueranno a sentirsi i migliori.

mstntn

Mer, 23/09/2015 - 14:12

Andiamoci piano, almeno fin quando non fanno indagini serie sui prodotti italiani.Intanto in Germania non c'è immondizia per le strade,non c'è burocrazia,i politici sono di meno e guadagnano 1/3 dei nostri.

Dordolio

Mer, 23/09/2015 - 14:12

Certo si sogghigna vedendo i maestrini presi con le dita nella marmellata... Però la faccenda mi sembra stia prendendo anche altre strade, ora che i mastini della stampa hanno cominciato a seguirla. Un tg oggi diceva che il software con annessi e connssei è Bosch, e la Casa lo commercializza regolarmente dando poi la la responsabilità dello stesso a chi lo ha acquistato e lo monta. Ma siamo sicuri che solo WV ne abbia fatto uso.... ???

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Mer, 23/09/2015 - 14:15

L'è tutto in mano all'autocertificazione,senza veri controlli siamo alla mozzarella di bufala..cinese che gira tranquillamente nei negozi italiani ma soprattutto stranieri.Controlli seri e galera vera.

Ritratto di centocinque

centocinque

Mer, 23/09/2015 - 14:18

Non dimentichiamo i problemi relativi al vero deficit di bilancio della Germnia, taroccato ad arte per restare nei parametri UE (un algoritmo, no una truffa)

Ritratto di ALESSANDRO DI PROSPERO

ALESSANDRO DI P...

Mer, 23/09/2015 - 14:29

NON LA DEFINIREI PROPRIO UNA REALE EFFICIENZA TEDESCA IN TUTTI I VARI SETTORI. DI SOLITO UN NOTO PROVERBIO ITALIANO RACCONTA : ""FATTI IL NOME E FREGATENNE..."".EBBENE, SE SI VA BEI GRANDI SUPERMERCATI IN ITALIA DEL SETTORE ELETTROMECCANICA E "FAI DA TE" SI INCORRE FACILMENTE IN PRODOTTT TEDESCHI A PREZZO CONVENIEWNTE. ALCUNI SONO VALIDI MA ALTRI LASCIANO COMPLETAMENTE A DESIDERARE.MOLTO SPESSO,ATTIRATI DAL PREZZO CONVENIENYE, SI CADE NELLA QUASI TOTALE PERDITA DEL DENARO SPESO.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Mer, 23/09/2015 - 14:31

IO; CHE VIVO DA PIU DI 40 IN GERMANIA POTREI ELENCARE 40 SCANDALI MADE IN GERMANY; MA LA DIFFERENZA FRA I TEDESCHI É ITALIANI CONSISTE NEL FATTO CHE I TEDESCHI NON VANNO IN GIRO PER IL MONDO AD INFANGARE IL PROPRIO PAESE COME HANNO FATTO IL PDPCI PER 30 ANNI!. É, DIPIETRO A LONDRA DOVE HA COMPRATO LA PAGINA DI UN GIORNALE PER INFANGARE L;ITALIA; É AL SUO RITORNO LUI E STATO ANCHE APPLAUDITO DAL SUO PARTITO,É QUESTE SONO COSE CHE NESSUN TEDESCO FAREBBE MAI; PERCHE I TEDESCHI DIFENDONO IL LORO PAESE ANCHE SE HANNO TORTO; MENTRE GLI ITALIANI SPUTANO SUL LORO PAESE ANCHE SE HANNO RAGIONE!.

vinvince

Mer, 23/09/2015 - 14:34

Pilota in seconda della Germanwings, gruppo Lufthansa, precipita deliberatamente con 150 persone a bordo... La Mecca, gru di fabbricazione tedesca precipita su moschea in restauro : 100 morti ... La Ww è sotto gli occhi di tutti .... ma come sono messi da quelli parti ?

federicop

Mer, 23/09/2015 - 14:36

Ma delle mozzarelle fatte con il latte in polvere tedesco ... Ne vogliamo parlare ??

blackbird

Mer, 23/09/2015 - 14:43

E la questione dei germogli biologici che uccise decine di persone, mandandone centiaia in ospedale? La lista dei disastri made i germany è molto più lunga di quanto si pensi o si voglia ammettere. La fama di "precisini" di cui godono è ampiamente immeritata. Grazie a questa loro fama quandono combinano qualcosa le coseguenze sono spesso molto gravi, perché ci vuole molto tempo per scoprire l'inghippo.

onurb

Mer, 23/09/2015 - 14:46

Non dimentichiamoci ciò che è successo intorno agli anni '60 nel settore farmaceutico con il medicinale noto come talidomide, scoperto e prodotto da un'industria tedesca.

Ritratto di bussirino

bussirino

Mer, 23/09/2015 - 14:48

Tutto mondo é paese.....ma almeno in Germania le pene sono detentiva ed economica é CERTEZZA mentre in Italia dopo due gg sono liberi...nessuna certezza della pena.....!

Ritratto di ohm

ohm

Mer, 23/09/2015 - 14:52

Si sono italianizzati .....Winterkorn RESTA L SUO POSTO.....cioè fatemi capire ....l'azienda ha truffato per anni i clienti e i vertici ne erano a conoscenza...Winterkorn HA CHIESTO SCUSA E RESTA AL SUO POSTO? Cioè questo bravuomo ha truffato il mondo e non si dimette ?

Ritratto di Aulin

Aulin

Mer, 23/09/2015 - 14:54

Pochi giorni fa salta fuori che la "fantastica" macchina da guerra nazi era una creazione basata in toto sulle droghe e non sulla disciplina. Adesso questo. Senza dimenticare le mozzarelle blu tedesche e altre amenità simili tipo il finto cioccolato. Gratta gratta questi qui sono peggio degli altri. Gli ex tedeschi dell'est sanno bene quanto poco vale la Germania "occidentale" basta parlarci dieci minuti. Conoscono anche bene la Merkel, saltafossi professionista ex informatrice della Stasi.

vince50_19

Mer, 23/09/2015 - 14:59

federicop - Per non parlare del "parmesan".. Per la Corte di giustizia europea quel formaggio venduto in Germania viola la denominazione di origine controllata della specialità italiana, ma i tedeschi ne sono fregati, pur di buttar fango sul prodotto italiano UNICO al mondo..

antipifferaio

Mer, 23/09/2015 - 15:07

La scoperta del secolo...è da anni che mi sono reso conto che i prodotti tedeschi non sono più come quelli di una volta. Compro utensili tedeschi e mi si rompono esattamente come tutti gli altri...quindi della loro qualità gli è rimasto solo il nome. Anzi, molte volte preferisco quelli italiani che sono progettati meglio. La realtà è che si sono cinesizzati e si spacciano per quello che non sono quindi nei prossimi anni prevedo che le loro industrie, nel migliore dei casi, regrediranno ai livelli degli anni '80-'90...

galerius

Mer, 23/09/2015 - 15:15

Penso, non da ieri, che gli altri paesi, dal punto di vista del costume, non siano affatto migliori di noi : sanno solo nascondere meglio la polvere sotto i tappeti. Noi da questo punto di vista abbiamo ancora parecchio da imparare, ci manca il loro complesso di superiorità.

Rossana Rossi

Mer, 23/09/2015 - 15:16

Vuoi vedere che alla fine i maestrini sono peggio degli italiani?.......Che figura!!!!!!!

Ritratto di ohm

ohm

Mer, 23/09/2015 - 15:22

basta non comprare più prodotti tedeschi e il gioco è fatto!

Ritratto di aresfin

aresfin

Mer, 23/09/2015 - 15:35

@pasquale.esposito: sei un grande. Hai dipinto una parte del nostro popolo, ovviamente la parte peggiore cioè quelli di sinistra, in modo perfetto. Per 20 anni non hanno fato altro che sputtanare l'Italia con metodi meschini, da vigliacchi quali sono. Ma si sa loro, i kompagni, sono fatti così, pur di fare un dispetto alla moglie, sono pronti a tagliarsi i koglioni. Un saluto.

onurb

Mer, 23/09/2015 - 15:47

galerius. E' vero ciò che dici. Di mio aggiungo che le altre nazioni, al di là dei contrasti politici, hanno un sentire molto diverso dal nostro nei confronti del proprio paese. Verso l'esterno sono sempre uniti, mentre noi Italiani, specie se tinti di rosso, cerchiamo sponde all'estero per fregare l'avversario interno, fregandocene pure del buon nome dell'Italia.

Ritratto di Folgore60

Folgore60

Mer, 23/09/2015 - 15:59

"Reich", "uber alles", "unter menshen". Questi son solo alcuni dei cardini inscritti nel DNA teutonico. Ieri: piombo, morte e distruzione. Oggi: danaro, potere ed efficienza, condite dal falso buonismo dell'accoglienza utile solo per indebolire gli altri Stati. Ma la loro fissa è sempre e solo una: il colonialismo, il "Deutshland Uber Alles" a spese degli altri con una germania costruita con le braccia dei migranti (anche Italiani). Ora, con la verità che emerge, cosa succede? Niente: Angelona sale in cattedra e chiarisce, spiega rigorosamente, imbonendo la sua indiscutibile verità. Cioè: farà fumo come le sue "Gas Auto". Attenzione, quindi, Italiani ed europei e non fatevi prendere per il ... naso.

Carlo4848

Mer, 23/09/2015 - 16:03

Sono da 49 anni in Germania per mia discrazia e non o mai capito il cosidetto mito made in Germany.Dico solo questo, se i nostri Mafiosi venissero qua in Germania avrebbero tanto, ma tanto da imparare, questo lo dico da imprenditore che sono e tutti i giorni a combattere con questa gentaglia. cari saluti a voi tutti

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mer, 23/09/2015 - 16:13

volkwagen com il parmisan-

Ritratto di echowindy

echowindy

Mer, 23/09/2015 - 16:24

NEL PASSATO, LOROSIGNORI TEDESCHI SONO STATI DEGLI ARCHITETTI ORGANIZATISSIMI NELLA PRATICA DI GENOCIDIO … OGGI, LOROSIGNORI TEDESCHI SONO DEI ABILISSIMI VENDITORI BEN INTENZIONATI DI IMBROGLIARE E MENTIRE SENZA ARROSSIRE…

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Mer, 23/09/2015 - 16:27

IL MITO TEDESCO E' CADUTO QUANDO LA MERKEL HA APERTO LE FRONTIERE AI CLANDESTINI, SI E' TIRATA LA ZAPPA SUI PIEDI E ADESSO NE PAGA LE CONSEGUENZE.

roberto.morici

Mer, 23/09/2015 - 16:33

Quindi? E' ovvio: Deutshland uber alles.

steacanessa

Mer, 23/09/2015 - 16:38

Quando siete per strada osservate lo scarico delle auto tedesche. In fase di accelerazione fumano.

accanove

Mer, 23/09/2015 - 16:43

@carlo4848, guarda che sono li da anni, esci da Aachen e nelle cittadine sia in olanda che belgio li intorno ce ne sono una infinità, risiedono in belgio e olanda perchè la polizia tedesca è temibile ma hanno le aziende tedesche che controllano facilmente in un paio d'ore di macchina. Il boom edilizio tedesco degli anni sessanta si basava su queste aziende, economiche, veloci a costruire e a scappare come fanno i cinesi oggi da noi.

ilbelga

Mer, 23/09/2015 - 16:57

mi raccomando junker, non farti prendere per il cxxo dalla merkel, quella è capace di negare tutto e di dire che sono gli altri che inquinano. per la cronaca ho fatto il meccanico per 32 anni e vi posso dire che noi italiani con le nostre macchine siamo quelli che inquinano meno.

Ritratto di marione1944

marione1944

Mer, 23/09/2015 - 17:00

Chissà cosa potrebbero trovare nei motori delle auto da corsa, Mercedes, Audi ecc. ecc.

Ritratto di PELOBICI

PELOBICI

Mer, 23/09/2015 - 17:20

Comunisti quale risposta vi suggerisce il partito?

VittorioMar

Mer, 23/09/2015 - 17:34

...mi è permesso un sorriso "AMARO" e un faccina da "FUNERALE" e di circostanza??

Carlo4848

Mer, 23/09/2015 - 17:42

x accanove mi hai frainteso, volevo dire solo che qua in Germania s´imbroglia peggio dell`Italia solo che al mondo intero il mito Deutschland é quello che é. Saluti

edo1969

Mer, 23/09/2015 - 18:46

inneficenza... 3 errori di ortografia in una sola parola, record mondiale di Bellotto

Anonimo (non verificato)

petra

Mer, 23/09/2015 - 19:35

#Pasquale Esposito Esattamente così.

Ritratto di pinox

pinox

Mer, 23/09/2015 - 22:10

quel cxxxxxo di franco_trier non scrive?

maxxy666

Gio, 24/09/2015 - 12:50

Andate a fare le pulci alla Siemens e ne vedrete delle belle. Poi se qualcuno pensa che le auto tedesche sono robuste andate a vedere il sito www.reliabilityindex.com cliccate su "ratings" in alto e poi su "View Ratings" al centro. Si tratta del giudizio di affidabilità che danno le assicurazioni inglesi sui marchi auto e ditemi in quale posizione di classifica stanno le marche tedesche e poi dove sta la Fiat. Il sito è gestito dalle assicurazioni inglesi che coprono i difetti di fabbricazione anche dopo il periodo di garanzia.

steffff

Gio, 24/09/2015 - 20:19

@Pasquale esposito e @Aresfin: vi quoto alla grandissima

lfaccio

Ven, 25/09/2015 - 00:59

questa vicenda per me non e' nulla di piu' che l'ennesima dimostrazione delle mancanze caratteriali tedesche viste in prima persona in piu' di venti anni di lavoro in tutto il mondo. Si vantano della loro presunta eccellenza tecnologica ed ingegneristica ma quando si trovano di fronte a problemi o imprevisti perdono quasi subito la testa e invece di analizzare freddamente e con raziocinio come ci si aspetterebbe viste le premesse, si gettano a corpo morto sulle soluzioni piu' semplici e meno costose, e non si fermano neppure di fronte all'imbroglio o alla truffa.