L'Isis sgozza un cristiano. "È una lezione per gli altri"

Si fa sempre maggiore la presenza deglu uomini del Califfo Al Baghdadi in Bangladesh. Un convertito al Cristianesimo è stato sgozzato per dare un insegnamento alle popolazioni locali

"Una lezione per gli altri". Questo è il messaggio con cui l'Isis ha rivendicato l'uccisione di un cristiano in Bangladesh. A riferirlo è il gruppo di monitoraggio delle attività estremiste Site Intelligence Group.

La rivendicazione fa riferimento all'accoltellamento di Hussein Ali Sarkar, un 68enne convertitosi dall'Islam al Cristianesimo nel 1999, nella città di Kurigram, a nord della capitale Dacca. Sul proprio profilo Twitter, Site ha spiegato che "un distaccamento di sicurezza" ha ucciso il "predicatore" per dare "una lezione agli altri". Secondo la polizia, l'uomo ucciso non era un predicatore.

Il capo della polizia del distretto di Kurigram, Tobarek Ullah, ha spiegato che tre assalitori hanno accoltellato la vittima martedì, durante la sua solita passeggiata mattutina. Gli aggressori "hanno lasciato la scena del delitto lanciando bombe incendiarie allo scopo di creare il panico". "Abbiamo avviato un'indagine sull'omicidio. Finora non abbiamo trovato alcun collegamento con gruppi militanti", ha aggiunto Ullah, affermando che cinque uomini sono stati fermati per essere interrogati.

Commenti

agosvac

Mer, 23/03/2016 - 15:29

Alcuni pensano che la risposta a queste uccisioni dovrebbe essere altre uccisioni, ma non è così. I terroristi sono gente senza alcun futuro, sono persone già morte perché hanno rinunziato alla vita diventando terroristi. Se li si uccide si fa loro un favore, invece li si dovrebbe mettere in un carcere a vita. Devono restare in vita per molto, molto tempo. Più tempo restano in vita, più possono pensare, ammesso che ne siano capaci, a quello che hanno fatto. Hanno promesso loro il paradiso dei combattenti, senza dire loro che questo paradiso è destinato solo a chi combatte contro chi si può difendere. Chi invece uccide innocenti inermi, è destinato al più profondo dell'inferno, sia cristiano che islamico.

Ritratto di Winkelried

Winkelried

Mer, 23/03/2016 - 15:54

@agosvac: forse hai ragione. Il problema che se li lasci vivi rimangono delle bombe vaganti. Se dovessero evadere o magari barattati con dei prigionieri....ritornerebbero a colpire! Molto più sicuro l' annientamento.

Ritratto di Antero

Antero

Mer, 23/03/2016 - 15:57

Per costoro un bel lunghissimo soggiorno nel confortevole Grand Hotel Guantanamo !

Ritratto di mavi5247

mavi5247

Mer, 23/03/2016 - 16:04

sono solo delle anime immonde!!!!schifosi...

Ritratto di bandog

bandog

Mer, 23/03/2016 - 16:06

agosvac :Meglio,molto meglio,tenerli incatenati in mezzo alle deiezioni dei maiali finchè il loro allah non li accolga all'inferno

Ritratto di bandog

bandog

Mer, 23/03/2016 - 16:55

L'Isis sgozza un cristiano. "È una lezione per gli altri" Come giustamente, dice la presidenta che dobbiamo imparare da loro,perché non impaliamo l'arrestato di Bruxelles sulla pubblica piazza a monito per i muslims??

claudioarmc

Mer, 23/03/2016 - 17:34

GALANTINO E BERGOGLIO SONO AFFRANTI O NON GLIENE FREGA UN BEATO C...